Superbike Nurburgring Superpole: Max Biaggi torna in pole

Superbike Nurburgring Superpole: Max Biaggi torna in pole

Batte Tom Sykes, terzo è Melandri, seconda fila per Checa

Commenta per primo!

L’ormai consueta “Sykespole”? No: l’arrembaggio del Corsaro! Al Nurburgring Max Biaggi con il nuovo record del tracciato in 1’53″855 conquista la prima Superpole stagionale, la quinta in carriera in Superbike ponendo la parola fine ad un digiuno lungo ben 17 round senza ritrovarsi davanti a tutti in griglia di partenza. Lontano da questo exploit da Brno dello scorso anno, il penta-Campione del Mondo ha battuto un Sykes, a suo solito, velocissimo nell’assalto alla pole, costretto ad arrendersi per una manciata di centesimi a vantaggio dell’iridato 2010. In un round, se non decisivo, quantomeno determinante nella corsa al titolo mondiale, Biaggi si presenta nel migliore dei modi con una Aprilia RSV4 competitiva per tutto l’arco del week-end, determinato come non mai a recuperare i 18.5 punti di svantaggio da Marco Melandri, terzo in griglia affiancato dall’altro pilota Factory di Noale Eugene Laverty.

Un’agguerita prima-fila, una seconda altrettanto combattiva con Jonathan Rea, “stanakanovista” della sella tra MotoGP e Superbike, 5° a precedere Carlos Checa decisamente competitivo sul passo-gara con la Ducati 1198 di Althea Racing, distante 0″467 dalla pole, ma pur sempre davanti ad un positivo Leon Camier (7° con Crescent Suzuki in ripresa) e Loris Baz, ottavo ed in evidenza sul piano velocistico per tutto l’arco del fine settimana.

Completato il quadro delle prime due file, scatteranno dalla terza in quanto eliminati alla SP2 nell’ordine Davide Giugliano (9° ed estromesso da Baz per soli 4/100, ma soprattutto da un ottimo giro finale di Leon Camier), Chaz Davies (addirittura il più veloce nella SP1 in 1’54″609 giocandosi una “morbida” in più), un positivo Lorenzo Zanetti e Leon Haslam, subito a terra nei primi minuti alla “Veedol”, non il massimo nel round casalingo per BMW Motorrad Motorsport. Non hanno passato il primo “taglio” della SP1 invece Michel Fabrizio (13°) e John Hopkins (14°) con David Salom che, di fatto, non ha preso parte alla Superpole, incappato subito nei primi minuti della SP1 in un rovinoso high-side in uscita dalla “Coca Cola Kurve” che immette sul rettilineo dei box provocando l’esposizione della bandiera rossa per pulire la ghiaia lasciata in piena traiettoria.

Trasportato al Centro Medico del Nurburgring con trauma cranico, il pilota maiorchino del Team Pedercini spera, se non domani, quantomeno di correre pochi giorni a Misano Adriatico, chiamato dal team Avintia Blusens per correre con la BQR-FTR CRT in MotoGP. Come risaputo non prenderà certamente parte alle due gare in programma invece Niccolò Canepa, KO nelle ultime libere pre-Superpole per la caduta nei pressi dell’ex RTL-Kurve con conseguente frattura di tibia e perone della gamba destra in sei punti. Già trasportato al St.Josef Krankenhaus di Adenau, il forte pilota genovese del team Red Devils Roma andrà sotto i ferri nelle prossime ore: stagione (purtroppo) finita?

eni FIM Superbike Championship 2012
Nurburgring, Classifica Tissot-Superpole (SP3)

01- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’53.855
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.049
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.057
04- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.293
05- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.445
06- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.467
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.310
08- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.879

La Griglia di Partenza

01- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
04- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
05- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
06- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
08- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
09- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198
10- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory
11- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198
12- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
13- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR
14- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
15- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
16- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR
17- Sylvain Guintoli – PATA Racing Team – Ducati 1198
18- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
19- Lorenzo Lanzi – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
20- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
21- Brett McCormick – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
22- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
23- Norino Brignola – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy