Superbike Nurburgring Prove 1: Giugliano, Biaggi, Melandri

Superbike Nurburgring Prove 1: Giugliano, Biaggi, Melandri

Tris italiano al vertice, Lanzi al posto di Smrz

Commenta per primo!

Cinque differenti case costruttrici ai primi cinque posti della classifica, ma soprattutto tre piloti italiani al comando della classifica. Questo il responso dell’inaugurale sessione di prove libere della Superbike al Nurburgring, teatro del dodicesimo e terz’ultimo appuntamento stagionale, con Davide Giugliano autore proprio allo scadere del miglior riferimento cronometrico in 1’56″395 ai comandi della Ducati 1198 del team Althea, sufficiente per staccare i duellanti per il titolo mondiale Max Biaggi (2° a 0″133) e Marco Melandri (3° a 206 millesimi). Un tris tutto italiano in una classifica dei tempi rivoluzionata proprio nei minuti finali, proiettando nelle posizioni che contano anche Jonathan Rea (4°) e Tom Sykes, quinto ed insieme a Melandri il pilota più costante nel rendimento per tutto l’arco della sessione.

Con 9 piloti racchiusi in meno di 1″, comprensibilmente tutte le attenzioni sono riservate al duello-mondiale tra Biaggi e Melandri, separati da 18.5 punti in campionato a vantaggio del ravennate, 73 millesimi a favore del “Corsaro” in questo turno mattutino di prove, entrambi costretti ad inseguire un Giugliano in formissima vantando trascorsi favorevoli al ‘Ring ripensando al trionfo dello scorso anno tra le Superstock 1000 FIM Cup sempre con Ducati Althea.

Aspettando il primo turno di qualifiche ufficiali, ben figura in questa sessione Jonathan Rea, da sempre protagonista sul tracciato dell’Eifel, presentatosi in pista reduce da una probante due-giorni di test (oltre 300 kilometri completati!) con la Honda RC213V ufficiale HRC al MotorLand Aragon, destinato a vivere un intenso mese tra MotoGP (Misano-Aragon) e Superbike (Nurburgring, Portimao più Magny Cours ad inizio ottobre) da vero “stakanovista” della sella con cinque gare in cinque consecutivi week-end.

Resta concentrato al WSBK invece Tom Sykes, 5° e deciso a riaprire i giochi-campionato ritrovandosi davanti alle Ducati di Sylvain Guintoli (PATA Racing Team) e del Campione del Mondo in carica Carlos Checa, 7° e seguito dai britannici Leon Camier (Crescent Suzuki), Leon Haslam (BMW) ed Eugene Laverty, incappato in una scivolata senza conseguenze ad inizio sessione, stessa sventura occorsa nel finale ad Ayrton Badovini (14°).

Per completare il novero dei piloti italiani in pista, Michel Fabrizio è 11°, Lorenzo Zanetti chiude 13°, Niccolò Canepa è 17° con una “novità”: Lorenzo Lanzi a sorpresa sostituisce Jakub Smrz al Team Effenbert Liberty Racing ritrovandosi 20esimo nella graduatoria dei tempi tra David Salom (prossimamente impegnato anche in MotoGP con la BQR-FTR CRT di Avintia Blusens) ed Hiroshi Aoyama con Norino Brignola (Grillini BMW) 23° al rientro ed il canadese Brett McCormick a chiudere la classifica. Nel pomeriggio, a partire dalle 15:30, primo turno di qualifiche ufficiali.

eni FIM Superbike World Championship 2012
Nurburgring, Classifica Prove Libere 1

01- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’56.395
02- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.133
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.206
04- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.285
05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.473
06- Sylvain Guintoli – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 0.615
07- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.774
08- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.864
09- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.959
10- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.064
11- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 1.155
12- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.247
13- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 1.450
14- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 1.693
15- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.709
16- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.733
17- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198 – + 1.873
18- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.363
19- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.835
20- Lorenzo Lanzi – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 3.241
21- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 3.363
22- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 4.542
23- Norino Brignola – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 4.832
24- Brett McCormick – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 5.074

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy