Superbike Nurburgring Gara 2: vince Davies, Sykes nuovo leader

Superbike Nurburgring Gara 2: vince Davies, Sykes nuovo leader

Nuova bandiera rossa, Marco Melandri sale sul podio

Commenta per primo!

Si sono dati battaglia senza esclusione di colpi al primo al ventesimo ed ultimo giro di una spettacolare Gara 2 al Nurburgring. Chaz Davies, Eugene Laverty e Marco Melandri, con quest’ordine, hanno monopolizzato il podio nella seconda manche sul tracciato dell’Eifel, così come accaduto nella mattinata conclusasi con un giro anzitempo a seguito di una caduta (nello specifico di Matej Smrz) e della presenza d’olio in piena traiettoria. Esposta la bandiera rossa a due giri dal termine, secondo regolamento la vittoria è stata assegnata a Chaz Davies, alla tornata precedente in prima posizione transitando sul traguardo con l’esiguo margine di 132 millesimi su Eugene Laverty, 366 a scapito del proprio compagno di squadra Marco Melandri.

Per il pilota gallese del BMW Motorrad GoldBet SBK Team rappresenta così la terza affermazione stagionale, la quarta in carriera nel Mondiale Superbike a 12 mesi dal primo successo conseguito proprio su questo tracciato lo scorso anno con Aprilia ParkinGO, confermando il gran feeling sui saliscendi del ‘Ring dove vinse anche nel 2011 tra le Supersport. Un successo importante per Davies e per la BMW che sigla un prezioso 1-3 in casa grazie a Marco Melandri, terzo e così preceduto da Eugene Laverty, entrambi rosicchiando soltanto qualche misero punticino nei confronti di Tom Sykes, quarto e nuovo capoclassifica di campionato seppur con soltanto 1 punto di margine su Sylvain Guintoli, quinto all’interruzione della contesa.

Alle spalle dell’ormai ex-capoclassifica di campionato ha concluso in sesta posizione Davide Giugliano seguito dalla prima Ducati 1199 Panigale R condotta dal poleman Ayrton Badovini, settimo a precedere Michel Fabrizio (8° con la Aprilia RSV4 del Red Devils Roma), l’idolo di casa Max Neukirchner (9°) e Carlos Checa, decimo al culmine di un weekend davvero da dimenticare. Non ha preso parte alla gara invece Loris Baz, caduto nel Warm Up con due vertebre fratturate, così come i due sfortunati protagonisti della paurosa carambola di Gara 1: Jonathan Rea e Leon Camier, il primo con una frattura al femore sinistro, il secondo con una lesione cervicale fortunatamente senza interessamento del midollo. Tre “big” del Mondiale Superbike in infermeria, nella speranza di rivederli al più presto in pista.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Nürburgring, Classifica Gara 2

01- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – 18 giri in 34’36.933
02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.132
03- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.366
04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.189
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.621
06- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 3.233
07- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 14.677
08- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 18.859
09- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 22.125
10- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 23.828
11- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 30.444
12- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – + 36.419
13- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 59.787
14- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’05.331
15- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 1’27.381

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy