Superbike Mosca Prove 2: Tom Sykes prima della pioggia

Superbike Mosca Prove 2: Tom Sykes prima della pioggia

Turno interlocutorio con la pioggia dopo 10 minuti

Commenta per primo!

Dieci minuti, non più di 4 giri, poi la pioggia. Il meteo continua a fare le bizze al Moscow Raceway per l’ottavo round del Mondiale Superbike impossibilitando gli attesi protagonisti a completare il programma di lavoro pre-Superpole definito in simbiosi con le rispettive squadre di appartenenza, con il risultato di produrre una classifica dei tempi parzialmente rivoluzionata.

Non al comando della graduatoria dei tempi con il nuovo leader del mondiale Tom Sykes, prima dell’avvento della pioggia in grado di fermare i cronometri sull’1’36″078 lasciando ad oltre 8/10 le Suzuki GSX-R 1000 del team Crescent di Leon Camier (2°) e Jules Cluzel (3° e poleman sul tracciato moscovita lo scorso annoin Supersport), seguiti nell’ordine dalle BMW S1000RR di Chaz Davies e Marco Melandri più Jonathan Rea, Loris Baz, Michel Fabrizio e Federico Sandi, nono assoluto con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini.

Turno interlocutorio per una classifica dei tempi comprensibilmente poco indicativa, anche se nel finale Jonathan Rea, Michel Fabrizio ed Eugene Laverty (con le slick) su pista “umida” ha fatto registrare crono interessanti nell’eventualità di una “Wet Superpole” (o similare). Se l’ex capoclassifica di campionato Sylvain Guintoli ha preferito non correr rischi inutili preservando la spalla destra infortunata nei giorni scorsi, dopo la brutta caduta (per certi versi inspiegabile) in pieno rettilineo nel secondo turno di prove ufficiali Carlos Checa è riuscito a risalire in sella nel finale, ma soltanto per un “installation lap” della propria 1199 Panigale R riassemblata in tempi record (rispettando le normative regolamentari in materia) dal Team Ducati Alstare. Medesimo discorso per Davide Giugliano, OK dopo la caduta nella mattinata, pronto a dare l’assalto alla Superpole in programma alle 15:00 locali, le 13:00 italiane.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Moscow Raceway, Classifica Prove Libere 2

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’36.078
02- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.802
03- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.835
04- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.994
05- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 1.057
06- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.241
07- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.290
08- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.351
09- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 1.474
10- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.511
11- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 2.495
12- Lorenzo Savadori – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.312
13- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 4.516
14- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 5.058

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy