Superbike: Jamie Hacking sostituirà Makoto Tamada a Miller

Superbike: Jamie Hacking sostituirà Makoto Tamada a Miller

Correrà con la seconda Kawasaki ZX-10R ufficiale

Commenta per primo!

A dispetto di quanto riportato da diversi organi di informazione, Jamie Hacking sarà il sostituto dell’infortunato Makoto Tamada con la Kawasaki ZX-10R ufficiale del Paul Bird Motorsport nell’appuntamento del World Superbike al Miller Motorsports Park il prossimo 31 maggio. Hacking, amico di lunga data di Ben Spies e pilota ufficiale Kawasaki nella Daytona SportBike (dove corre con una ZX-6R ed è attualmente secondo in campionato), ha raggiunto l’accordo con Paul Bird proprio in queste ore, ed è sicuramente un colpo ad effetto per la squadra ufficiale di Akashi nella categoria.

Hacking, già visto lo scorso anno a Laguna Seca nella MotoGP come sostituto (strane coincidenze..) di John Hopkins, tornerà così in sella ad una Superbike dopo che ha condotto la Ninja ZX-10R fino allo scorso anno nell’AMA/American Superbike, salendo diverse volte sul podio senza, tuttavia, mai riuscire a vincere.

Il pilota americano avrà così questa opportunità resa possibile dalla mancata concomitanza con i campionati americani, che quest’anno non affiancheranno i mondiali Superbike e Supersport a Miller. Libero da impegni, voluto fortemente da Paul Bird, Kawasaki e organizzatori (di evento e campionato), Hacking proverà a stupire come già riuscito a Sheridan Morais a Kyalami: niente male la soluzione Kawasaki, cogliendo al balzo l’opportunità presentatasi dopo l’infortunio di Makoto Tamada.

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy