Superbike: James Toseland pensa ad un podio tutto inglese

Superbike: James Toseland pensa ad un podio tutto inglese

Nella gara di casa sulla pista di Silverstone

Commenta per primo!

L’ultima volta che James Toseland ha corso in Superbike su un tracciato inglese è stato nel 2007, sulla fantastica pista di Brands Hatch, e in quell’occasione l’attuale pilota Yamaha Sterilgarda ottenne un’incredibile doppietta di fronte al pubblico amico. Sono cose che non si dimenticano, nell’anno del suo secondo titolo nel mondiale delle derivate dalla serie (ottenuto con il team Honda Ten Kate). Allora “Giacomino” era l’unico pilota a rappresentare il Regno Unito nella categoria, quest’anno invece i centauri “made in UK” sono ben sette, e tutti concentrati nel ben figurare sul circuito di casa. Questa voglia speciale di ottenere una buona performance  sul suolo amico, come sostiene Toseland, sarà un fattore chiave del round di Silverstone, in programma il prossimo week-end.

“Ho sempre avuto un buon supporto nel corso degli anni e tutti i piloti britannici vogliono fare bene nel round di casa. Se tutto va bene possiamo avere un bel weekend, e fare in modo che un po’ di piloti britannici salgano sul podio. E’ questo il punto, riguarda solo piazzare un pilota dello United Kindgom nella gara britannica.”

Il tracciato di Silverstone è stato decisamente modificato rispetto alla forma grazie al quale è diventato famoso ai più, ma sembra aver ricevuto dei riscontri positivi dai piloti. L’aumento delle possibilità di sorpasso è sicuramente un punto importante a suo favore, sebbene nel week-end MotoGP i piloti hanno decisamente lamentato la presenza di eccessive sconnessioni ed avvallamenti lungo la pista.

“Sembra una bella pista. Ho visto la MotoGP e la gara è stata bella. Ci sono cinque o sei punti di sorpasso in moto. Non vedo l’ora che sia il momento della World Superbike, specialmente con sette piloti britannici. Penso che cinque di questi siano andati a podio quest’anno. C’è tutta la possibilità di vedere un podio completamente britannico a Silverstone, così come è successo ad Assen.”

Così come sostiene Toseland, e riporta il sito ufficiale del circuito, Silverstone è un tracciato che quest’anno ha già disputato le gare di Formula 1 e MotoGP, e che ora si appresta ad accogliere il circus Superbike. Il #52 ha dalla sua una vittoria su questa pista risalente al 2005, quando era campione in carica in sella alla Ducati ufficiale. Nell’anno successivo, da pilota Ten Kate Honda, ottenne il podio.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy