Superbike: Infront (con FIM), le derivate di serie siamo noi

Superbike: Infront (con FIM), le derivate di serie siamo noi

Incontro tra Infront e FIM per il futuro della Superbike

Commenta per primo!

Un incontro importante per definire il futuro del World Superbike. I rappresentanti di Infront MotorSports, promoter del campionato, e della Federazione Motociclistica Internazionale hanno posto le basi per lo sviluppo pluriennale della categoria, in termini di rafforzamento a livello globale e di promozione di una serie in continua ascesa.

In questo meeting la FIM ha inoltre fatto, pubblicamente, chiarezza sul ruolo della Superbike, “The only Road Racing World Series for production motorcycles“, ovvero l’unico campionato mondiale su pista per moto derivate dalla serie. Un “segnale” anche nei confronti della MotoGP, che dal 2012 adotterà un regolamento (tuttora in definizione) con propulsori 1000cc, a livello teorico (e “pratico”, vedendo lo sviluppo del concept Suter-BMW con motore S1000RR), di derivazione “stradale”.

Da parte della FIM c’è la piena volontà di garantire uno “sviluppo sostenibile” del WSBK e allo stesso tempo Infront, colosso del settore “Sports & Media”, ha assicurato investimenti a lungo termine per garantire il pieno successo del “format Superbike”.

Di seguito il comunicato stampa di FIM e Infront MotorSports

In occasione di un incontro che si è svolto questa settimana tra i vertici della Federazione Motociclistica Internazionale (FIM) e di Infront Sports & Media è stato rinnovato l’impegno comune a rafforzare ulteriormente il profilo unico del Campionato Mondiale FIM Superbike e la sua posizione come uno dei campionati di motorsport più importanti al livello internazionale. La FIM ha riconosciuto gli sforzi intrapresi da Infront per migliorare il livello del campionato negli ultimi anni e continuerà a sostenere tutte le sue attività per garantire uno sviluppo sostenibile del Campionato Mondiale FIM Superbike.

Sotto l’egida della FIM e promosso da Infront Motor Sports, con sede a Roma, il Campionato Mondiale FIM Superbike è l’unica “Road Racing World Series” per le moto derivate dalla produzione. Questa unicità e la sua popolarità tra gli appassionati rende il campionato una risorsa fondamentale per la FIM e un patrimonio importante per Infront, uno dei principali gruppi internazionali di sports marketing. Inoltre il campionato risponde a una chiara richiesta del mercato, in quanto è una competizione riservata alle stesse moto utilizzate su strada da milioni di appassionati di motociclismo in tutto il mondo.

I rappresentanti della FIM – tra cui il Presidente Vito Ippolito, il Vice-Presidente Jorge Viegas e il CEO Guy Maitre – si sono incontrati con il top management Infront – compreso il Presidente e CEO Philippe Blatter, l’Executive Director Summer Sports, Stephan Herth, oltre ai fondatori della SBK Maurizio e Paolo Flammini in qualità di Presidente e CEO di Infront Motor Sports – presso la sede della FIM a Mies in Svizzera. I partecipanti hanno concordato sull’elevato potenziale del Campionato Mondiale FIM Superbike ed entrambe le entità si sono impegnate a sostenere lo sviluppo futuro del Campionato, con l’obiettivo di rafforzarne il profilo e la sua posizione unica all’interno del portfolio di eventi organizzati sotto l’egida della FIM.

Vito Ippolito ha dichiarato: “Negli ultimi tre anni, Infront ha fatto notevoli sforzi e investimenti per promuovere il Campionato, ottenendo significativi miglioramenti in vari settori – il posizionamento del brand, la copertura televisiva, la commercializzazione e l’interazione con i fan. Apprezziamo il contributo significativo del Gruppo Infront ed il suo grande know-how e collaboreremo strettamente per garantire il successo futuro del campionato che è senza dubbio uno degli “asset” più importanti per la FIM“.

Philippe Blatter ha aggiunto: “Questo incontro è stato estremamente prezioso e il rafforzamento del nostro impegno comune è un chiaro segnale per lo sport stesso e per tutte le entità coinvolte nel Campionato Mondiale FIM Superbike, compresi i costruttori, gli sponsor, i media e i circuiti. Insieme alla FIM svilupperemo ulteriormente l’identità unica del nostro campionato e rafforzeremo la sua forte posizione nell’ambito degli sport motoristici. Il notevole aumento del pubblico TV nel 2010 e la popolarità del campionato tra gli appassionati degli sport motoristici indica chiaramente il potenziale di questo tipo di competizione. Siamo pronti a fare ulteriori investimenti per creare più valore aggiunto per i nostri partner commerciali e per gratificare ulteriormente gli appassionati di questo sport“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy