Superbike: Eugene Laverty “La Suzuki è una moto vincente”

Superbike: Eugene Laverty “La Suzuki è una moto vincente”

Laverty soddisfatto del primo test con la GSX-R 1000

Commenta per primo!

A Jerez è iniziata l’avventura di Eugene Laverty con il team Crescent Suzuki. Sul tracciato dove ha concluso alla grandissima la stagione 2013 con una sensazionale doppietta guadagnando il secondo posto in campionato, il forte pilota irlandese ha provato per la prima volta la Suzuki GSX-R 1000 che lo accompagnerà per tutto l’arco del Mondiale Superbike 2014. Dal 2011 protagonista nella serie iridata dopo aver sfiorato in due distinte occasioni il titolo mondiale Supersport, “Norge” ha scoperto le peculiarità della “Gixxer”, dalle caratteristiche diverse rispetto alle Yamaha YZF R1 e Aprilia RSV4 Factory condotte nel precedente triennio. Laverty a Jerez è sceso in pista non soltanto nei primi tre giorni di prove, ma anche nella mattinata del giovedì grazie alla disponibilità del team Voltcom Crescent Suzuki che ha deciso di prolungare la permanenza in Andalusia al fine di consentire ad Eugene di scoprire i segreti della GSX-R 1000. E’ stato un test particolarmente probante, devo ringraziare la squadra che ha deciso di provare per un giorno e mezzo in più: questo ha fatto la differenza per lavorare bene in vista del 2014“, ha ammesso Eugene Laverty. “La Suzuki GSX-R 1000 ha una buona base di partenza: mi sono trovato bene con il telaio, ha un grande potenziale, ma dobbiamo lavorare ancora per arrivare al top. Sono convinto che abbiamo tutte le credenziali per vincere delle gare nel 2014 anche se ci resta ancora da perfezionare la messa a punto, in particolare dell’elettronica ed in uscita di curva. In Crescent Suzuki lavorano gente capace che sa come rendere il pacchetto competitivo, questo mi lascia fiducioso per il 2014 quando ci saranno diverse novità tecniche già per i prossimi test del mese di gennaio“. Accanto a Eugene Laverty difenderà i colori Voltcom Crescent Suzuki nel 2014 il Campione British Superbike in carica Alex Lowes, regolarmente presente ai test di Jerez (risultando persino più veloce di Laverty, seppur soltanto per qualche decimo), ma il cui ingaggio sarà comunicato soltanto con l’inizio dell’anno nuovo una volta terminato il contratto vigente con il team Samsung Honda del BSB.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy