Superbike, conclusa la 1° giornata di test a Jerez

Superbike, conclusa la 1° giornata di test a Jerez

Nessun crono ufficiale per Kawasaki, Guintoli con Aprilia

Commenta per primo!

La pioggia ha (fortunatamente) risparmiato i piloti del Mondiale Superbike presenti a Jerez de la Frontera per l’inaugurale giornata di test invernali articolati in due distinte sessioni: la prima da oggi a mercoledì 28 quando Kawasaki, Honda e Aprilia passeranno il testimone a Ducati e BMW, in pista fino a venerdì 30 insieme ai piloti Ducati MotoGP, giusto in tempo per anticipare le sei settimane di contingentamento delle attività invernali previste dal regolamento nel periodo compreso dal 1 dicembre 2012 al 15 gennaio 2013.

Il sole dell’Andalusia ha consentito alle squadre presenti di macinare kilometri a cominciare dal team ufficiale Kawasaki KRT, in pista con una serie di novità (elettronica, motore, prove comparative di sospensioni tra Showa e Ohlins) a disposizione del 19enne Loris Baz e del riconfermatissimo vice-Campione del Mondo 2012 Tom Sykes, sceso in pista assistito da tecnici KHI con il chiaro intento di infrangere i record della categoria dopo i positivi responsi tra Aragon e Valencia.

Per questi raffronti bisognerà attendere i riferimenti cronometrici comunicati direttamente dal team Kawasaki Provec, con il cronometraggio del Circuito di Jerez che senza le due Ninja (prive del transponder ufficiale) proietta al comando della graduatoria Michel Fabrizio, al secondo test con la Aprilia RSV4 del Team Red Devils Roma, ma già in grado di staccare un promettente 1’42″17 lasciandosi alle spalle le due Aprilia ufficiali di Eugene Laverty (1’42″2) e del neo-acquisto Sylvain Guintoli, all’esordio con la RSV4 ex-Biaggi, sceso sotto il muro dell’1’43” con un crono personale di 1’42″8.

Inizia così una nuova “era” per la casa di Noale in Superbike, proseguono invece le prove 2013 per il team Honda Ten Kate (dal 2013 riconosciuto con la denominazione ufficiale di “Pata Honda World Superbike Team”) con Leon Haslam sceso, seppur per pochi centesimi, sotto il muro dell’1’43”, poco distante Jonathan Rea che si è sobbarcato il lavoro di sviluppo del nuovo forcellone e dell’ultimo “step” in materia di elettronica.

Oltre ai piloti della Superbike, a Jerez in rappresentanza della Supersport è presente il Mahi Racing Team India (ex-MSD R-N) con le due Kawasaki Ninja ZX-6R “ufficiali” per Fabien Foret ed il Campione del Mondo in carica Kenan Sofuoglu, ma a stupire è il Campione Europeo Superstock 6000 2012 Michael van der Mark che ha staccato la “pole” di classe con la Honda Ten Kate in 1’45″9, affiancato per questa seconda sessione di test 2013 dal suo nuovo compagno di squadra Lorenzo Zanetti. Da segnalare in pista il trio tutto transalpino di Kawasaki MRS Racing della Superstock 1000 FIM Cup con Jeremy Guarnoni, Christophe Ponsson e Romain Lanusse, mentre da mercoledì scenderanno in pista il vice-Campione in carica Eddi La Marra e Niccolò Canepa, nuova squadra d’assalto del team Ducati Barni per la stagione 2013.

Foto: Circuito de Jerez/Rivero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy