Superbike Assen Prove 2: Davide Giugliano passa in testa

Superbike Assen Prove 2: Davide Giugliano passa in testa

Rea, Sykes, Lowes e Baz a seguire in classifica

Commenta per primo!

C’è un binomio tutto italiano al comando della prima giornata di prove al TT Circuit Van Drenthe di Assen, teatro del terzo round 2014 del Mondiale Superbike. Davide Giugliano in sella alla Ducati 1199 Panigale R #34 ufficialmente schierata dal Ducati Superbike Team in 1’35″396, nonostante una scivolata senza conseguenze nel finale, si è collocato in cima al monitor dei tempi nella seconda sessione di prove libere e con un buon vantaggio nei confronti dei suoi più diretti inseguitori.

A 0″484 figura infatti il leader della mattinata (e “recordman” tra i piloti in attività di successi ad Assen nel WSBK) Jonathan Rea, secondo con la prima Honda Fireblade schierata dal Pata Honda World Superbike Team, davanti al Campione del Mondo in carica e capoclassifica di campionato Tom Sykes (3° a 0″750) e Alex Lowes, quarto assoluto con la GSX-R 1000 di Crescent Suzuki su un tracciato dove ha corso e vinto Gara 1 lo scorso anno nel British Superbike. Quattro differenti case costruttrici (Ducati, Honda, Kawasaki, Suzuki) rappresentate ai primi quattro posti, figurano invece in ottava e nona posizione le due Aprilia RSV4 Factory condotte rispettivamente da Sylvain Guintoli e Marco Melandri, entrambi preceduti dall’altra Ducati Panigale di Chaz Davies (5°), Loris Baz (6°) ed Eugene Laverty (7°).

Tra i piloti attualmente ammessi alla decisiva “Superpole 2” rientra anche Leon Haslam, 10° con una manciata di decimi di vantaggio rispetto a Niccolò Canepa, 11° e con la Ducati 1199 Panigale R dell’Althea Racing leader di classe “EVO” davanti a Leon Camier (12° alla seconda presenza con BMW Motorrad Italia in sostituzione dell’infortunato Sylvain Guintoli) e Ayrton Badovini, 14° con la Bimota BB3 del Team Alstare (e 3° di classe “EVO”) tra Toni Elias (13° con la Aprilia RSV4 Red Devils Roma) ed un convincente Sheridan Morais, 15° su Grillini Kawasaki (EVO).

Tra i 20 piloti provvisoriamente promossi alla “Superpole 1” c’è spazio anche per la seconda Bimota Alstare condotta da Christian Iddon, Fabien Foret, la MV Agusta F4 RR di Claudio Corti, David Salom e Jeremy Guarnoni, non al momento Luca Scassa (21°, Kawasaki Pedercini), Michel Fabrizio (22°, Kawasaki Grillini) e Alessandro Andreozzi (24°, Kawasaki Pedercini). Domani alle 9:45 la terza ed ultima sessione di prove libere “cronometrate” per determinare i piloti ammesi alla Superpole.

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy