Superstock 600: a Portimao duello per il titolo 2012

Superstock 600: a Portimao duello per il titolo 2012

Michael van der Mark e Riccardo Russo in 2 punti

Commenta per primo!

Una stagione, l’ottava nella storia della categoria, vissuta all’insegna del duello tra Michael van der Mark e Riccardo Russo. Questo fine settimana all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão l’Europeo Superstock 600 affronta il nono nonchè penultimo appuntamento stagionale con una possibilità, seppur remota, di chiudere i giochi con un round d’anticipo. Grazie alla (stoica) vittoria conseguita al Nurburgring, Michael van der Mark, alla seconda stagione completa nella STK600 dopo una breve parentesi nel mondiale 125cc, si è riportato al comando della classifica con 2 punticini di vantaggio rispetto al portacolori del Team Italia FMI, guardando con fiducia al “rush finale” del campionato tra Portimao e Magny Cours, tracciati dove lo scorso anno è salito sul gradino più alto del podio. Ingaggiato dal Ten Kate Junior Team sul finire della stagione 2010 dopo un promettente esordio a Magny Cours (7° in gara all’esordio nella categoria ed in sella alla Honda CBR 600RR), Michael van der Mark soltanto in un biennio è diventato il pilota più vittorioso di sempre della Superstock 600 continentale con 8 successi egualmente ripartiti tra il 2011 (Assen, Nurburgring, Magny Cours, Portimao) e nei primi 8 round del 2012 (Assen, Misano, Brno, Nurburgring). Proprio l’ultima affermazione conseguita al ‘Ring resta la più importante nella giovane carriera del 19enne pilota olandese, non soltanto per l’aver dato vita ad un “grand chelem” (pole, vittoria, giro più veloce e gara condotta dal primo all’ultimo giro) e per aver agguantato la vetta della classifica, ma per i significati che porta con sé un trionfo simile. Presentatosi non al meglio della forma fisica per la frattura (in 4 punti) della clavicola sinistra rimediata nella sfortunata apparizione da wild card nel Mondiale Supersport a Mosca, VD Mark con una placca in metallo sorretta da quattro viti sulla spalla per il recente intervento chirurgico ha sbaragliato la concorrenza sovvertendo le previsioni della vigilia di un week-end da vivere tutto in salita. Una vittoria da Campione, ma allo stesso tempo una gara di strategia per il nostro Riccardo Russo, secondo vincendo il “Derby” tutto tricolore con Franco Morbidelli (grande rivelazione del CIV e del week-end all’Eifel) restando a soli 2 punticini dal rivale nella corsa al titolo sotto egidia UEM ed Infront Motor Sports. Per il talentuoso pilota campano Portimao rappresenta un’occasione importante per riportarsi al comando con la consapevolezza che sarà lotta vera con van der Mark, gli unici due piloti saliti sul gradino più alto del podio quest’anno (4 vittorie a testa), con Ricky 84 determinato a far fruttare l’esperienza maturata lo scorso anno all’esordio sul palcoscenico internazionale. Portimao dunque sarà l’ennesimo capitolo di un duello che non ha mancato di riservare emozioni nell’arco di una stagione, con diversi piloti determinati a giocare il ruolo di “arbitro” di questo confronto. Dai rispettivi compagni di squadra Bastien Chesaux (altro pilota di esperienza nel Motomondiale tra 125 e 250 GP) e Luca Vitali, passando per Gauthier Duwelz (ci sarà nonostante il brutto volo al giro di formazione in griglia al Nurburgring) e gli australiani del MTM Racing Team Adrian Nestorovic (vicino al podio al Ring) e Michael “Mike” Jones (ottimo esordio in Germania, già pilota di Yamaha Motor Australia nella Formula Xtreme 600cc) oltre che ovviamente Franco Morbidelli, grande protagonista nell’ultimo round dando seguito agli eccellenti risultati conseguiti nel CIV (unico avversario proprio di Russo nella corsa al titolo) e alla pole di Misano nell’Europeo sempre con una Yamaha R6 del Bike Service Racing Team. Sempre a proposito dei nostri portabandiera, da seguire in Algarve Christian Gamarino (a terra al ‘Ring con la Kawasaki Go Eleven), con Team PATA by Martini Luca Salvadori e non più Francesco Cocco (partnership terminata al Nurburgring), Riccardo Cecchini (stagione in crescendo da quando è passato da Triumph a Honda), al via di una gara in programma eccezionalmente domenica alle 14:35 locali tra le due manche del Mondiale Superbike quando in Italia saranno le 15:35. Superstock 600 European Championship 2012 La Classifica di Campionato 01- Michael van der Mark – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – 169 02- Riccardo Russo – Team Italia FMI – Yamaha YZF R6 – 167 03- Gauthier Duwelz – Team MTM Racing – Yamaha YZF R6 – 78 04- Luca Vitali – Team Italia FMI – Yamaha YZF R6 – 59 05- Adrian Nestorovic – Team MTM Racing – Yamaha YZF R6 – 58 06- Alex Schacht – Schacht Racing SBK ONE – Honda CBR 600RR – 55 07- Nacho Calero Perez – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – 54 08- Franco Morbidelli – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – 52 09- Bastien Chesaux – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – 50 10- Christian Gamarino – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 49 11- Francesco Cocco – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – 36 12- Sebastien Suchet – Team B.S.R. – Honda CBR 600RR – 25 13- Stephane Egea – Team Falcone Competition – Yamaha YZF R6 – 24 14- Tony Covena – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 23 15- Christophe Ponsson – MRS Racing – Kawasaki ZX-6R – 22 16- Matt Davies – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 21 17- Lee Jackson – Chris Walker Race School – Kawasaki ZX-6R – 16 18- Nicola Morrentino – Elle2 Ciatti – Yamaha YZF R6 – 15 19- Stefano Casalotti – Team Riviera – Yamaha YZF R6 – 15 20- Riccardo Cecchini – FRT – Honda CBR 600RR – 12 21- Marvin Fritz – Racedays – Kawasaki ZX-6R – 12 22- Robin Mulhauser – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – 11 23- Mike Jones – MTM Racing Team – Yamaha YZF R6 – 10 24- Corey Snowsill – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 10 25- Filippo Benini – G.A.S. Racing Team – Yamaha YZF R6 – 10 26- Federico Monti – Boselli Races – Suzuki GSX-R 600 – 9 27- Marco Nekvasil – GERIN-SKM Racing Team – Yamaha YZF R6 – 8 28- Wayne Tessels – SWRT powered by Hoegee Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 8 29- Mircea Vrajitoru – CSM Bucharest – Yamaha YZF R6 – 8 30- Ferruccio Lamborghini – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – 7 31- Mathieu Marchal – Garnier Racing Team – Yamaha YZF R6 – 6 32- Richard De Tournay – FP Racing – Kawasaki ZX-6R – 6 33- Tedy Basic – Bike e Motor Racing Team – Yamaha YZF R6 – 5 34- Koen Zeelen – Benjan Racing – Honda CBR 600RR – 4 35- Luca Salvadori – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – 3 36- Jake Lewis – Racedays – Kawasaki ZX-6R – 1 37- Roberto Mercandelli – RCGM Team – Yamaha YZF R6 – 1 38- Tomas Krajci – TK Racing Slovakia – Yamaha YZF R6 – 1 Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy