Superstock 1000 Jerez: Tamburini resta in corsa per il titolo

Superstock 1000 Jerez: Tamburini resta in corsa per il titolo

Terzo successo 2015, poker di testa tutto italiano

Commenta per primo!

Facendo due calcoli e controllando le statistiche, la Coppa FIM Superstock 1000 2015 ha generato una situazione davvero atipica. Con la vittoria conseguita a Jerez Roberto Tamburini resta matematicamente in lotta per il titolo, con esattamente 25 punti di svantaggio su Savadori. Questo significa che a Magny Cours il pilota BMW ha l’obbligo di vincere e di sperare che il suo avversario non vada oltre la sedicesima posizione, cosa poco realistica se si considera che Lorenzo ha ottuto il suo peggior risultato in stagione, ossia un terzo posto.

Al verificarsi della vittoria di Tamburini sarebbe infatti il giro veloce della gara a decidere il campione 2015 nella Superstock, cosa realmente rara. Questo ovviamente se il pilota Aprilia non riuscisse a portare a casa nemmeno un punto, speranza molto flebile per Tamburini che oggi è stato protagonista di una vittoria che lo ha visto sempre in prima piazza tranne che allo start, dove si è lasciato sorprendere da un ritrovato Ondrej Jezek su Ducati.

Kevin Calia cade in terra al nono giro ed è questo che decide definitivamente il podio, con De Rosa che precede Savadori al traguardo. La STK-1000 resta un campionato molto “tricolore”, con ben sei italiani nella Top-10: Riccardo Russo chiude quarto, Fabio Massei settimo e Federico D’Annunzio decimo.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
Pirelli Spanish Round
Circuito de Jerez, Classifica Gara

01- Roberto Tamburini – Team MotoxRacing – BMW S1000RR – 15 giri in 26’26.664
02- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 4.667
03- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 6.652
04- Riccardo Russo – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 8.281
05- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 9.377
06- Lukas Trautmann – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 10.007
07- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 10.855
08- Ondrej Jezek – Triple-M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 11.661
09- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 16.428
10- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 16.535
11- Antonio Alarcos – Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – + 16.894
12- Mathew Scholtz – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 19.319
13- Alessandro Andreozzi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 21.748
14- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 22.678
15- Marc Moser – Triple-M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 22.940
16- Matthieu Lussiana – Team ASPI – BMW S1000RR – + 29.658
17- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 34.733
18- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 35.970
19- David McFadden – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 37.869
20- Eric Vionnet – Motos Vionnet – BMW S1000RR – + 38.645
21- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 40.889
22- Riccardo Cecchini – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 43.208
23- Max Fritzsch – MTM HS Kawasaki Kawasaki ZX-10R – + 46.557
24- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 52.638
25- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 52.843
26- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 53.775
27- Alberto Butti – BV Racing by Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 54.301
28- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 58.183
29- Andre Calvet – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’39.524

Alex Dibisceglia

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy