MXGP Russia, Gara 2: Clement Desalle beffa Jeffrey Herlings e Tony Cairoli

MXGP Russia, Gara 2: Clement Desalle beffa Jeffrey Herlings e Tony Cairoli

Fra i due giganti spunta il belga della Kawasaki che vince il sesto round Mondiale finendo 1° e 2° Tony solo quinto in gara 2

di Redazione Corsedimoto
MXGP Russia Clement Desalle

Il belga Clement Desalle ha vinto il GP Russia, sesto round (su 20) del Mondiale Motocross MXGP (qui le immagini del GP). Il pilota Kawasaki si è inserito alla grande nel duello fra i due giganti in lotta per il titolo, Jeffrey Herlings e Antonio Cairoli, che erano sbarcati ad Orlyonok, sul mar Nero, senza aver lasciato niente agli avversari: 7 trionfi per l’olandese, 3 per il fuoriclasse italiano in dieci gare. Stavolta però Desalle è stato il più bravo di tutti: ha vinto gara e nella rivincita ha controllato il ritorno di Jeffrey Herlings (solo terzo in gara 2) assicurandosi la vittoria del GP: 47 punti contro 45 conquistati dall’olandese. Terzo posto complessivo per Antonio Cairoli, 38 punti.

CAIROLI PERDE QUOTA – Herlings, pur perdendo il confronto diretto con Cairoli in gara 1, ha rimesso il GP in carreggiata sbancando la manche finale (ottavo successo in 12 gare!) e approfittando dei problemi di Antonio Cairoli, finito soltanto quinto. Il campione in carica non è partito benissimo (quarto alla prima curva, con Herlings davanti e subito in fuga), poi è incappato in una scivolata mentre stava cercando di chiudere il gap con Tim Gajser e resistere all’incalzare di Roman Febvre (Yamaha) poi arrivato terzo. Cairoli ha quindi perso 9 punti in un colpo solo, e adesso è stacco di 23 punti da Herlings sempre più battistrada iridato. Prossimo GP: 13 maggio a Kegums (Lettonia), intero week end di gare  in diretta web su Corsedimoto.com

ARRIVO GARA 1: 1. Desalle (Bel-Kawasaki) in 33’30″670; 2. Cairoli (Ita-KTM) a 1″582; 3. Herlings (Ola-KTM) a 3″510; 4. Paulin (Fra-Husqvarna) a 23″418; 5. Gajser (Slo-Honda) a 34″150; 6. Van Horeebeek (Bel-Yamaha) a 39″001; 7. Febvre (Fra-Yamaha) a 44″901; 8. Lieber (Bel-Kawasaki) 45″440; 9. Seewer (Svi-Yamaha) a 45″905; 10. Jasikonis (Lit-Honda); 11. Lupino (Ita-Kawasaki): 20. Monticelli (Yamaha).

ARRIVO GARA 2: 1. Herlings (Ola-KMT); 2, Desalle (Bel-Kawasaki; 3. Febvre (Fra-Yamaha); 4. Gajser (Slo-Honda); 5. Cairoli (Ita-KTM); 6. Paulin (Fra-Husqvarna); 7. Lieber (Bel-Kawasaki); 8. Seewer (Svi-Yamaha); 9. Coldenhoff (Ola-KTM); 10. Nagl (Ger-TM).

CLASSIFICA GP RUSSIA: 1. Desalle punti 47; 2. Herlings 45; 3. Cairoli 38; 4. Febvre 34; 5. Gajser 34.

CLASSIFICA MONDIALE (dopo 6 GP su 20): 1. Herlings punti 286; 2. Cairoli 263; 3. Desalle 212; 4. Febvre 203; 5. Paulin 180.

MX2 FANTASTICO CERVELLIN– Pauls Jonass ha vinto il sesto round del Mondiale MX2 (under 23 anni) con una doppetta che gli permette di incrementare il vantaggio in classifica generale. La KTM ha firmato una “doppia-doppietta” piazzando due volte al secondo posto l’astro emergente spagnolo, Jorge Prado. Ma la grande sorpresa di Orlyonok è stata il fantastico terzo posto in gara 2 per Fabrizio Cervellin (Honda), quarto nella classifica combinata del GP dietro il britannico Ben Watson (Yamaha).  Terzo posto al britannico Ben Watson (Yamaha). Per il pilota lettone si tratta del settimo centro 2018: ormai è fuga nel Mondiale. Gli altri italiani: 14. posto di Samuele Bernardini (TM), 20. Simone Furlotti (Yamaha); 22. Morgan Lesiardo (KTM).

Foto: TC222 Media

VIDEO MXGP Russia La sintesi TV del GP

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy