MXGP Assen: Antonio Cairoli ce l’hai fatta, sono 9 Mondiali!

MXGP Assen: Antonio Cairoli ce l’hai fatta, sono 9 Mondiali!

Il fuoriclasse siciliano chiude i giochi con un 2° posto prima manche del GP d’Olanda, sul tracciato ricavato nel tempio della velocità. Vince il solito Jeffrey Herlings

Commenta per primo!

MCGP, Antonio Cairoli ce l’ha fatta! In questo video riviviamo tutti i trionfi del Mito.

Nella prima gara del GP Olanda, penultima prova del Mondiale, gli bastava un modesto 16° posto. Ma il 31enne fuoriclasse siciliano è partito come un razzo, voleva battezzare il titolo con un sonante successo. A metà gara ha subìto il ritorno dello scatenato Jeffrey Herlings, padrone di casa, ma va benissimo così: Cairoli è campione del Mondo per la nona volta, con tre gare d’anticipo. Per la vittoria del GP rivincita dalle 17:10. Qui le prime foto della festa In gara, vinta dallo stesso Herlings, Super Tony è caduto finendo sesto, quarto nell’assoluta del GP (qui cronaca e classifiche di gara 2)

TONY COME VALE – Ironia del destino, Cairoli ha firmato la nona gemma proprio ad Assen, pietra miliare del Motomondiale. Ha pareggiato proprio nel tempio olandese della velocità  il conto con Valentino Rossi, anche lui nove volte iridato. La differenza è che Rossi non festeggia dal 2008, mentre Cairoli a 31 anni suonati, un’età abbastanza avanzata per questa disciplina,  è ancora sul trono. Nelle ultime due stagioni i giovani leoni avevano avuto la meglio: il francese Romain Febvre nel 2015, il fenomeno sloveno Tim Gajser (solo 22 anni) la passata stagione. Ma solo perchè Cairoli si era fatto male, non era lui. Tornato in perfetta forma, non ce n’è stata più per nessuno.

MITO – Adesso Cairoli ha nel mirino il record dei dieci titoli conquistati dal belga Stefan Everts, il motocrossista più vincente di tutti i tempi. Dall’alto delle sue 83 vittorie Mondiali, e con il fuoco che ancora arde dentro, TC222 ce la può fare eccome. E’ il sesto alloro conquistato con l’austriaca KTM, Casa alla quale Cairoli ha giurato fedeltà assoluta e con la quale difenderà il titolo nella prossima stagione.

ARRIVO GARA 1 – 1. Herlings (Ola-KTM); 2. Cairoli (Ita-KTM); 3. Febvre (Fra-Yamaha); 4. Anstie (GB-Husqvarna); 5. Strijbos (Bel-Suzuki); 6. Coldenhoff (Ola-KTM); 7. Bobryshev (Rus-Honda); 8. Paulin (Fra-Husqvarna); 9. Lack (Let-Husqvarna); 10. Simpson (GB-Yamaha)

CLASSIFICA MONDIALE (dopo 35 gare su 38):  1. Cairoli (Ita-KTM) punti 695 (Campioe del Mondo); 2. Herlings (Ola-KTM) 602; 3. Paulin (FraHusqvarna) 558; 4. Desalle (Bel-Kawasaki) 544;  5. Gajser (Slo-Honda) 485; 6. Febvre (Fra-Yamaha) 459; 7. Nagl (Ger-Husqvarna) 401; 8. van Horebeek (Bel-Yamaha) 400;  9. Coldenhoff (Ola-KTM) 392; 10. Bobryshev (Rus-Honda) 380.

PALMERES MITICO – 2005 Campione del Mondo MX2 (Yamaha); 2007 Campione del Mondo MX2 (Yamaha); 2009 Campione del Mondo MX1 (Yamaha); 2010 Campione del Mondo MX1 (KTM); 2011 Campione del Mondo MX1 (KTM); 2012 Campione del Mondo MX1 (KTM); 2013 Campione del Mondo MX1 (KTM); 2014 Campione del Mondo MXGP (KTM); 2017 Campione del Mondo MXGP (KTM)

ULTIMO ROUND – 17 settembre Francia (Villars Sous Ecot).

MX2 GARA 1 – Nella prima sfida del Mondiale under 23 anni successo del lettone Pauls Jonass (KTM) che grazie al quinto posto del diretto inseguitore Jeremy Seewer (Suzuki) mette le mani sul titolo. Dietro il leader lo spagnolo Jorge Prado (KTM), solo 17 anni, e lo statunitense Thomas Covington (Husqvarna).

VIDEO Riviviamo i nove trionfi di Antonio Cairoli

MXGP Assen: La fotogallery della festa Mondiale

VIDEO MXGP Assen La vigilia del campionissimo

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy