Endurance: Suzuki S.E.R.T. avvicina la conquista del dodicesimo titolo mondiale

Endurance: Suzuki S.E.R.T. avvicina la conquista del dodicesimo titolo mondiale

Può bastare un 4° posto a Le Mans

Commenta per primo!

Grazie alla prima affermazione stagionale conseguita alla 8 ore di Oschersleben, S.E.R.T., acronimo del Suzuki Endurance Racing Team di Dominique Meliand, avvicina la conquista del dodicesimo titolo mondiale Endurance, il quindicesimo considerati i trionfi nella Coppa del Mondo Endurance (2001) e nel Masters of Endurance (2002 e 2003).

Con il penta-Campione del Mondo Endurance Vincent Philippe, Anthony Delhalle e l’ex pilota ufficiale Suzuki di WSB e BSB Yukio Kagayama (nella foto) alla guida della Suzuki GSX-R 1000 #1 gommata Dunlop ed equipaggiata dal propulsore Yoshimura, al team Suzuki S.E.R.T. potrebbe bastare un quarto posto alla 24 Heures Moto di Le Mans per centrare l’obiettivo finale, favoriti dai 19 punti di vantaggio nei confronti di BMW Motorrad France Team Thevent e Honda TT Legends, ad ex-aequo secondi in campionato.

Per il Suzuki Endurance Racing Team non è stato facile raggiungere la leadership in campionato ripensando al doppio-errore commesso da Vincent Philippe al Bol d’Or e alla 8 ore di Suzuka che ha pregiudicato le proprie chance di ipotecare definitivamente il titolo con un round d’anticipo.

In ogni caso per la S.E.R.T. il dodicesimo titolo mondiale sembra ampiamente alla portata, anche se a Le Mans non vince addirittura dal 2008.

Nell’eventualità, per la compagine di Dominique Meliand si tratterebbe del terzo titolo FIM EWC consecutivo, il dodicesimo dopo le affermazioni del 83, 87, 88, 97, 99, 2005, 2006, 2007, 2008, 2010 e 2011.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy