8h Suzuka: prime prove libere con Jonathan Rea subito al comando

8h Suzuka: prime prove libere con Jonathan Rea subito al comando

In testa F.C.C. TSR Honda

Commenta per primo!

Con l’inaugurale sessione di prove libere è iniziata ufficialmente la 36esima edizione della 8 ore di Suzuka, la gara di maggior storia, tradizione e prestigio della Terra del Sol Levante. Con ben 62 equipaggi (su 63 iscritti) scesi in pista nell’ora di prove a disposizione dalle 13:30 alle 14:30 locali, la graduatoria dei tempi ha offerto i primi verdetti confermando sostanzialmente i valori espressi nella doppia-tornata di Test ufficiali di inizio mese. Al comando della classifica, con un “run” finale da rimarcare, figura Jonathan Rea, in grado con la Honda CBR 1000RR Fireblade #11 iscritta da F.C.C. TSR Honda con il pieno supporto HRC di fermare i cronometri sul 2’08″812. Sin dai primi istanti della sessione l’attuale portacolori del Pata Honda World Superbike Team ha messo in mostra tutto il proprio potenziale velocistico: un primo giro di pista in 2’11″283, giusto in tempo per dover (obbligatoriamente) rientrare ai box per la prima esposizione della bandiera rossa di giornata causata dalla presenza d’olio in pista nelle celebre “S” (nello specifico tra le curve 3 e 4). Al restart dopo un quarto d’ora scarso d’interruzione e con più 52 minuti di prove da disputarsi, Rea con la Fireblade ha ritoccato il proprio giro in 2’10″505 per poi cedere il testimone al compagno di squadra Ryuichi Kiyonari, salvo dar vita nel finale ad uno “stint” quasi da “time attack” davvero impressionante: una prima tornata sul 2’10” basso, il 2’08″812 valso la “pole” della sessione ed una tornata conclusiva in 2’09″849. Yoshimura Suzuki in evidenza Inizia così nel migliore dei modi la quinta avventura di Rea a Suzuka, deciso a bissare il trionfo conseguito nella passata edizione con il bi-Campione All Japan Superbike Kousuke Akiyoshi (grande assente quest’anno, ma regolarmente al seguito del team TSR dai box in stampelle per un infortunio alla gamba sinistra rimediato a Tsukuba) e portare a tre il numero di vittorie consecutive di F.C.C. TSR Honda a seguito della doppietta 2011-2012. Proveranno a metter i bastoni fra le ruote il leggendario team Yoshimura Suzuki, quattro affermazioni alla 8 ore (l’ultima nel 2009), in questa prima sessione in grado di dettar legge sul “passo”, costantemente sul 2’10” grazie ad un Takuya Tsuda (recente vincitore nell’All Japan Superbike a Tsukuba) in gran spolvero affiancato dall’ex MotoGP Nobuatsu Aoki e Joshua Brookes, protagonista del British Superbike con TAS Suzuki (in trionfo domenica scorsa in Gara 1 a Brands Hatch), al secondo gettone di presenza a Suzuka. Yoshimura con la GSX-R 1000 #12 ha staccato il secondo crono scontando 6/10 e spiccioli da Rea, distacco raddoppiato per la prima sorpresa (relativa) di questa sessione: i vice-Campioni del Mondo Endurance in carica di BMW Motorrad France, con la S1000RR #99 Michelin terzi assoluti a 1″3 dalla vetta con Erwan Nigon autore all’avvio di un significativo 2’10″168 affiancato dall’aussie Damian Cudlin e l’esperto Jason Pridmore (sostituto di Sylvain Barrier, KO nei test pre-evento), addirittura in testa nei primissimi minuti di attività della sessione. Leon Haslam correrà con HARC-PRO Honda La compagine di Michael Bartholemy è la migliore tra le compagini del Mondiale Endurance in graduatoria con Yamaha Austria (da seguire specie in proiezione “Top 10 Trial” ripensando al record 2012 di Katsuyuki Nakasuga) attualmente sesta a precedere Yamaha GMT94 (sul podio nell’assoluta lo scorso anno con il rodato trio formato da David Checa, Matthieu Lagrive e Kenny Foray) ed i Campioni del Mondo in carica di Suzuki S.E.R.T. (8° con Vincent Philippe, Anthony Delhalle e Julien Da Costa), 27esimo crono invece per Bolliger Team Switzerland mentre Honda TT Legends in 2’18″033 non è andato oltre il 41esimo posto con il leggendario John McGuinness affiancato da Simon Andrews e Michael Rutter, quest’ultimo (strano da dirsi) all’esordio a Suzuka. Tornando nelle posizioni che contano della classifica, a precedere il team HARC-PRO con il giovane pupillo HRC Takumi Takahashi (leader dell’All Japan Superbike e vincitore della 8 ore nel 2010), Leon Haslam (seconda presenza alla 8 ore) e Michael van der Mark (in evidenza da “Rookie” nei test pre-evento), ha concluso con la quarta miglior prestazione l’equipaggio più atteso al via: il #071 del Team Kagayama con l’omonimo pilota/proprietario Yukio Kagayama, Noriyuki Haga e l’eccezionale ritorno in pista di Kevin Schwantz. Prevedibilmente i primi due sono stati i più attivi in pista con un’apprezzabile progressione cronometrica di “Nitronori” (decisamente più “in forma” rispetto ai test tanto da avvicinare, di pochi decimi, i tempi dell’amico Yukio), mentre l’iridato 500cc sarà protagonista nel pomeriggio con la seconda sessione di prove libere in programma dalle 15:40 alle 16:40 locali. Coca-Cola Zero Suzuka 8 hours 2013 Classifica Prove Libere 1 01- F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – Rea/Kiyonari – 2’08.812 02- Yoshimura Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Tsuda/Aoki/Brookes – + 0.636 03- BMW Motorrad France Team Thevent – BMW S1000RR – Nigon/Cudlin/Pridmore – + 1.356 04- Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – Kagayama/Haga/Schwantz – + 1.846 05- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – Takahashi/Haslam/van der Mark – + 1.852 06- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Nakasuga/Parkes/Waters – + 2.042 07- Yamaha France GMT94 Michelin – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Lagrive – + 2.473 08- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Da Costa – + 2.557 09- EVA RT Test Type-01 Trick Star – Kawasaki ZX-10R – Serizawa/Deguchi/Izutsu – + 2.904 10- Sweets Labo Motorrad 39 – BMW S1000RR – Sakai/Tsujimura/Takeishi – + 2.982 11- Honda Team Asia – Honda CBR 1000RR – Tamada/Kamaruzaman/Takahashi – + 3.819 12- MotoMap Supply – Suzuki GSX-R 1000 – Konno/Teramoto/Nakamoto – + 3.952 13- Team JP Dog Fight Yamaha – Yamaha YZF R1 – Fujita/Kimura/Kruger – + 3.983 14- Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR 1000RR – Hiura/Kitaguchi/Yasuda – + 4.520 15- TOHO Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – Yamaguchi/Itoh – + 4.897 16- Honda Kumamoto Racing – Honda CBR 1000RR – Tokudome/Kojima/Yoshida – + 5.444 17- RS-Itoh & Asia – Kawasaki ZX-10R – Higashimura/Iwasaki/Murakami – + 5.733 18- Honda Dream RT Sakurai Honda – Honda CBR 1000RR – Stauffer/Maxwell – + 6.132 19- Team Hashimotogumi – Suzuki GSX-R 1000 – Kanayama/Inagaki/Yamashita – + 6.177 20- Yamashina Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – Mizusawa/Yamasaki/Matsumoto – + 6.201 21- B-Square Racing & Osaka SAM RT – Kawasaki ZX-10R – Tanaka/Ohita/Sato – + 6.318 22- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Buisson/Dietrich/Giabbani – + 6.580 23- Honda Hamamatsu Escargot – Honda CBR 1000RR – Kuboyama/Nakatsuhara – + 6.680 24- Team Ebata – Honda CBR 1000RR – Igarashi/Sato/Furukawa – + 6.788 25- Team Honda Technical College – Honda CBR 1000RR – Kodama/Furusawa – + 6.872 26- Over & Moto Italiana Suzuka – Aprilia RSV4 – Aragaki/Veghini/Day – + 7.143 27- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Wildisen – + 7.211 28- B-Square Racing & Osaka SAM RT – Kawasaki ZX-10R – Tanaka/Ohita/Sato – + 7.292 29- Team Tras 135 BMW – BMW S1000RR – Takada/Katahira/Harada – + 7.407 30- Confia H.M.F. LunaSol Japan – Suzuki GSX-R 1000 – Suma/Hasegawa/Takamiya – + 7.741 31- Team Vital Spirit Shark Energy Drink – BMW S1000RR – Tsujimoto/Saiki/Mukoyama – + 7.814 32- Honda Dream RT Wakayama – Honda CBR 1000RR – Nishinaka/Miki/Gonzui – + 8.274 33- Team38 PS-K – Kawasaki ZX-10R – Karita/Keyes/Yamashita – + 8.347 34- Team Motosport – Yamaha YZF R1 – Okuda/Yoshimichi/Fukuyama – + 8.361 35- Winner Z-Tech – Suzuki GSX-R 1000 – Yoshida/Kunimatsu – + 8.453 36- Dog Fish O-Tec Suzuka – Honda CBR 1000RR – Ohuchida/Akimoto/Watase – + 8.508 37- NOI:Z & Clever Wolf Team DDD – Yamaha YZF R1 – Nakai/Usami/Adachi – + 8.737 38- Team Little Wing – BMW S1000RR – Miyazaki/Asano/Yamauchi – + 8.858 39- Honda EG Racing – Honda CBR 1000RR – Honda/Kuribayashi – + 9.043 40- Honda Dream Takasaki B’WISE RT – Honda CBR 1000RR – Sakurai/Shimizu – + 9.086 41- Honda TT Legends – Honda CBR 1000RR – McGuinness/Andrews/Rutter – + 9.221 42- Plus One MCRT – Kawasaki ZX-10R – Imazu/Tajima/Kumeda – + 9.626 43- Dog House & Higuchi Legal Office – Suzuki GSX-R 1000 – Iwatani/Higuchi – + 9.668 44- RS Garage Harada Himeji – Kawasaki ZX-10R – Harada/Okamura/Tanaka – + 9.762 45- Team Karbar Cafe Racing From Shiga – Kawasaki ZX-10R – Morimoto/Nakajima – + 10.111 46- Hamamatsu Team Titan – Suzuki GSX-R 1000 – Shimizu/Inuki/Ohshiro – + 10.316 47- Hinoseiki Iwaki & T2 with Autoboy – Suzuki GSX-R 1000 – Yamauchi/Wada/Takano – + 10.549 48- Iwata Racing Family – Yamaha YZF R1 – Ueno/Sawamura/Nishimura – + 10.587 49- Honda Ryokuyokai Kumamoto Racing – Honda CBR 1000RR – Kitoki/Mori/Ohnashi – + 10.794 50- SNDheater Human-Revo DRAG Roadway ACtech – Suzuki GSX-R 1000 – Sagoh/Hisadumi – + 11.445 51- Team Flemmbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Demarey/Prosenik/Nishijima – + 11.646 52- Honda Sayama Racing & Hamamatsu – Honda CBR 1000RR – Yamashita/Ishizuka/Ohyama – + 11.950 53- Banner Racing H-K-C – Ducati 1199 Panigale – Kaneda/Kazuyoshi/Asahina – + 12.504 54- T.Motokids Nac Kawauso RT – Yamaha YZF R1 – Higuchi/Kojima/Washimi – + 12.532 55- KTM Hamaguchi Bakuon Racing – KTM RC8R – Fujishima/Dairaku/Hamaguchi – + 12.776 56- IMT satoracing – Yamaha YZF R1 – Sato/Inagaki – + 13.126 57- Team Etching Factory – Yamaha YZF R1 – Hayashi/Fukami/Nakaoka – + 13.437 58- Honda Kouyoukai Dream – Honda CBR 1000RR – Kurayama/Ebinuma/Nakamura – + 13.797 59- Hamamatsu 8H Team – Yamaha YZF R1 – Tonari/Nakao/Izumi – + 14.639 60- Motorrad Toyota Nagasaka Racing – BMW S1000RR – Noda/Nakamura/Sasaki – + 15.413 61- Motobox Kremer Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Scherrer/Paavilainen/Bauer – + 17.721 62- La Bellezza Speed & Kumamon – Ducati 1199 Panigale – Itami/Hori/Toda – + 19.438 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy