8h Suzuka: prima giornata di test, Noriyuki Haga in pista

8h Suzuka: prima giornata di test, Noriyuki Haga in pista

Primi test della 8 ore

di Redazione Corsedimoto

A poco meno di due mesi dell’evento, nella giornata odierna si sono disputati i primi test ufficiali della 8 ore di Suzuka 2013. Assenti gli “squadroni” Honda (F.C.C. TSR e HARC-PRO) ed i team “europei” del Mondiale Endurance, sul celebre tracciato dell’ottovolante sono scesi in pista in tre turni per una durata complessiva di 5 ore complessivamente 35 equipaggi a cominciare uno dei più attesi: il #71 del Team Kagayama con la Suzuki GSX-R 1000 condotta dal titolare Yukio Kagayama e da Noriyuki Haga, prossimamente affiancati dal leggendario Kevin Schwantz, atteso in sella soltanto nelle prove in agenda nelle prossime settimane. Nell’odierna giornata di prove tutte le attenzioni sono state così doverosamente destinate al ritorno in pista di “Nitronori”, autore in 2’08″961 del terzo riferimento cronometrico assoluto preceduto soltanto dai due piloti del team Yoshimura Suzuki Takuya Tsuda (2’07″383) e dal tester MotoGP Nobuatsu Aoki (2’08″293). Haga, all’esordio in sella ad una Suzuki, è sceso in pista sin da ieri con il chiaro intento di affinare la conoscenza della “Gixxer” gommata Dunlop e preparata da Yoshimura, viaggiando sugli stessi tempi del caposquadra Yukio Kagayama, reduce da un non esaltante weekend nell’All Japan Superbike ad Autopolis. Se come detto i team di riferimento Honda hanno disertato le prime prove in programma, a difendere i colori della casa dell’ala dorata ci ha pensato Honda Team Asia, formazione supportata tecnicamente da TSR che affiderà la Fireblade #22 all’ex MotoGP Makoto Tamada ed al malese Azlan Shah Kamaruzaman, entrambi protagonisti con Boon Siew Honda del FIM Asia Road Racing Championship. “Tamayan” ha staccato un apprezzabile crono di 2’09″407, sfortunato invece Azlan, protagonista di una brutta caduta nella mattinata che ha imposto ai commissari l’esposizione della bandiera rossa. Makoto Tamada correrà con Honda Team Asia Da segnalare l’ottima prova della BMW S1000RR del team Sweet Labo Motorrad 39 condotta da un ex-vincitore della 8 ore di Suzuka come Daisaku Sakai, quinto assoluto nella graduatoria dei tempi, nuovamente al via con la casa dell’Elica dopo la positiva esperienza della passata edizione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy