24h Le Mans Qualifiche 2: strepitosa pole per BMW Motorrad France

24h Le Mans Qualifiche 2: strepitosa pole per BMW Motorrad France

Battute YART e Kawasaki SRC

Commenta per primo!

A due secondi ci sono le MotoGP. Con un mostruoso 1’36″950 siglato nella giornata di prove ufficiali del giovedì da Erwan Nigon e con le positive performance di Sebastien Gimbert (laureatosi settimana scorsa campione francese Superbike, 1’37″519) e Damian Cudlin (pilota BMW alpha Technik nell’IDM Superbike, 1’38″165), il team BMW Motorrad France 99 di Michael Bartholemy ha conquistato la pole position per la 34° edizione della “24 Heures Moto” di Le Mans. Sul tracciato Bugatti, “porzione” del mitico impianto della Sarthè che ospita la 24 ore automobilistica (stesso circuito adottato dalla MotoGP), la BMW S1000RR gommata Michelin contraddistinta dal numero 99 ha così potuto celebrare la conquista della pole grazie ad una media dei tre riferimenti cronometrici di 1’37″545, abbastanza per scattare di quasi 4 decimi l’equipaggio campione del mondo 2009 di Yamaha Austria, ben sette decimi nei confronti del detentore del trofeo Kawasaki SRC e Yamaha GMT94. Arrivando a 2″ dall’ultima fila dello schieramento di partenza della MotoGP (con 25 kg in più di peso ed una BMW S1000RR, alla fine della fiera, derivata dalla serie), il binomio BMW-Michelin si conferma riferimento velocistico dell’EWC, specie ripensando ai risultati raccolti quest’anno tra Bol d’Or (3°), Albacete (dominante vittoria, la prima per BMW in un campionato del mondo) e Suzuka (4° assoluto, miglior formazione europea) che sono valsi la leadership di campionato del FIM Endurance World Championship. Struttura passata nel 2010 a stagione in corso da Honda a BMW con il supporto della filiale francese (che a sua volta ha cambiato tre gestioni nel progetto in 8 mesi), adesso BMW Motorrad France 99 punta alla conquista della prima 24 ore, cercando di confermare l’ottimo livello di affidabilità mostrato nell’arco di questo campionato. Non sarà facile, anche perchè la concorrenza più che mai sembra agguerrita e vanta un’esperienza senza dubbio superiore rispetto al team BMW #99. Yamaha Austria, oggi “Monster Yamaha YART”, nella seconda sessione di qualifiche ufficiali grazie ad un strepitoso Loris Baz (1’37″514, all’esordio nell’Endurance in sostituzione dell’infortunato Gwen Giabbani) ha ridotto il gap rispetto alla missilistica BMW di testa. Vincitore nel 2009, YART con la R1 #7 potrà contare su due piloti di esperienza nella corsa di durata come Steve Martin (1’38″003) e Igor Jerman (1’38″255) per portare in madrepatria un altro trofeo, ma non per riaprire i giochi campionati praticamente archiviati per il bilancio di Yamaha Austria a seguito delle disavventure incontrate nelle precedenti uscite stagionali. Non ha di questi pensieri, se non di mantenere il trofeo conquistato dopo 11 anni di totale digiuno lo scoso anno, la formazione di riferimento Kawasaki France, il Team Kawasaki SRC. La formazione di Gilles Stafler, con la nuova Ninja ZX-10R gommata Pirelli seconda all’esordio quest’anno al Bol d’Or, ha recuperato fino alla terza posizione in griglia con il riconfermato trio vittorioso lo scorso anno composto da Julien Da Costa (1’37″984), Gregory Leblanc (1’38″303) e Olivier Four (1’38″468), abbastanza per scalzare dalla top-3 Yamaha GMT94 con Matthieu Lagrive (1’37″834), David Checa (1’38″477) e Kenny Foray (1’38″618). Prevedibilmente sarà una 24 ore di Le Mans difficile per il Suzuki Endurance Racing Team, 13 volte e campione del mondo in carica, ma che non vince sul tracciato della Sarthè addirittura dal 2008. La formazione di Dominique Meliand ha perso alla vigilia dell’evento i suoi due principali piloti Freddy Foray e Vincent Philippe (clavicola KO nei test del martedì), sostituiti all’ultim’ora da Daisaku Sakai (originariamente designato come “riserva”) e dal giovane protagonista del campionato francese Supersport Baptiste Guittet (promosso dal Junior Team Suzuki LMS). Il risultato è di trovare la SERT soltanto in 5° posizione con la Suzuki GSX-R 1000 gommata Dunlop #1 a 1″6 dalla pole, penalizzati soprattutto dal rendimento di Guittet, in crescita sì, ma pur sempre con riferimenti cronometrici superiori all’1’40”. La strategia ed una ventennale esperienza sui campi di gara del Mondiale Endurance potranno consentire alla Suzuki di fare la differenza sulla distanza di gara, anche a scapito di diverse sorprese delle prove ufficiali: il Maco Racing Team con Jason Pridmore, Gregory Junod e Gregg Black è sesto assoluto, nella top-10 anche National Motos (Honda #55) ed i vice-campioni del mondo di Bolliger Team Switzerland (Kawasaki #8), senza scordarci di Honda TT Legends in crescita tanto da conseguire il 10° tempo nelle qualifiche con l’australiano due volte vincitore al TT Cameron Donald (1’39″017), Keith Amor (1’41″308) e la leggenda vivente del motociclismo John McGuinness, autore di un best time di 1’40″525, presentando nel pomeriggio nel paddock di Le Mans la nuova Honda CBR 1000RR 2012. Nella Superstock in una giornata contraddistinta dal rovinoso volo al Curvone Dunlop della Suzuki Motors Events #50 (vittoriosa quest’anno al Bol d’Or), il team Van Zon Boenig Motorsport School con Arie Vos, Michal Filla e Gregory Fastre ha conquistato la pole position completando la doppietta BMW tra EWC e SST. Secondo in griglia ed 11° assoluto lo Junior Team Suzuki LMS (con una caduta all’attivo), a seguire proprio il Team Motors Events e la Kawasaki del Maccio Racing. Miglior formazione italiana il MCS Racing Ipone, 28° con la Suzuki #411 affidata a Emiliano Bellucci (1’40″998), Michael Savary (1’41″214) e Jamez Prosenik (1’43″253), due posizioni meglio rispetto al No Limits #44 (12° di categoria) con Alessio Aldrovandi (1’40″932), Simone Saltarelli (1’42″497) e Victor Casas (1’42″671). Grande sorpresa e pole “italiana” tra le Open con la MV Agusta F4 del Team Raffin Motos 18° assoluta davanti alle originali Metiss, abituate a dominare la scena tra Bol d’Or e Le Mans. La 34° edizione della 24 ore di Le Mans scatterà alle 15:00 di sabato 24 settembre. 34ème 24 Heures Moto Le Mans Classifica Qualifiche 01- BMW Motorrad France 99 – BMW S1000RR – Gimbert/Nigon/Cudlin – 1’37.545 (EWC) 02- Monster Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Jerman/Martin/Baz – + 0.379 (EWC) 03- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Da Costa/Leblanc/Four – + 0.707 (EWC) 04- Yamaha France GMT94 Ipone – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Lagrive – + 0.765 (EWC) 05- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Delhalle/Sakai/Guittet – + 1.622 (EWC) 06- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Pridmore/Junod/Black – + 1.628 (EWC) 07- Van Zon Boenig Motorsport – BMW S1000RR – Fastre/Filla/Vos – + 2.042 (Stock) 08- National Motos – Honda CBR 1000RR – De Carolis/Jonchiere/Masson – + 2.425 (EWC) 09- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Tangre – + 2.569 (EWC) 10- Honda TT Legends – Honda CBR 1000RR – McGuinness/Amor/Donald – + 2.738 (EWC) 11- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Tangre/Enjolras/Napoleone – + 2.864 (Stock) 12- Team 18 Sapeurs Pompiers – BMW S1000RR – + Molinier/Prulhiere/Briere – + 2.948 (EWC) 13- Motors Events Bodyguard AMT – Suzuki GSX-R 1000 – Bocquet/Grarre/Humeau – + 2.974 (Stock) 14- YMES Folch Endurance – Yamaha YZF R1 – Ribalta/Vallcaneras/Rita – + 3.033 (EWC) 15- Maccio Racing – Kawasaki ZX-10R – Maurin/Richier/Moreira – + 3.153 (Stock) 16- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Jaulneau/Pouhair/Chevaux – + 3.256 (Stock) 17- SH Technologie Scrubs – BMW S1000RR – Jaulneau/Pouhair/Chevaux – + 3.334 (EWC) 18- Team Raffin Motos – MV Agusta F4 – Salchaud/Buffard/Polesso – + 3.444 (Open) 19- TRT 27 City Bike – Suzuki GSX-R 1000 – Hedelin/Varesco/Houssin – + 3.470 (Stock) 20- Endurance Moto 45 – Suzuki GSX-R 1000 – Diguet/Ganfornina/Lagrive – + 3.570 (Stock) 21- DG Sport – Yamaha YZF R1 – Depoorter/Monge/Tizon – + 3.618 (Stock) 22- 3D Endurance Moto Center – Kawasaki ZX-10R – Geers/Deletrez/Camus – + 3.570 (Stock) 23- Metiss JLC Moto – Metiss – Michel/Huvier/Cheron – + 3.636 (Open) 24- RAC 41 – Yamaha YZF R1 – Brivet/Echard/Plancassagne – + 3.723 (EWC) 25- Starteam 67 – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt/Bertin – + 3.814 (Stock) 26- Bihr Metiss – JBB Metiss – Mackles/Perret/Fissette – + 3.918 (Open) 27- Infini Team Power Bike – Kawasaki ZX-10R – Devoyon/Longearet/Holub – + 4.127 (EWC) 28- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Prosenik/Savary/Bellucci – + 4.277 (Stock) 29- Lussiana Defi MSC 93 – BMW S1000RR – Lussiana/Lussiana/Lussiana – + 4.300 (Stock) 30- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Aldrovandi/Saltarelli/Casas – + 4.488 (Stock) 31- Atomic Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – Muteau/Lalevee/Jond – + 4.677 (Stock) 32- Need for Speed Schubert – BMW S1000RR – Altendorfer/Bergau/Stuppi – + 4.694 (Stock) 33- Viltais Racing Division – Yamaha YZF R1 – Bardet/Besnard/Rochet – + 4.982 (Stock) 34- Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – Lerat Vanstaen/Parisse/Boue – + 5.105 (Open) 35- Equip Moto 50 – Kawasaki ZX-10R – Gueno/Gicquel/Gicquel – + 5.168 (Stock) 36- Louit Moto Mail Performance – Kawasaki ZX-10R – Dumain/Cuzin/Bernon – + 5.181 (Stock) 37- Biker Syindicate Racing – Honda CBR 1000RR – Suchet/Szalai/Gold – + 5.330 (Stock) 38- Team FMA Assurances – Honda CBR 1000RR – Boulange/Morin/Kipp – + 5.340 (EWC) 39- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Capela/De Laville/Lefort – + 5.482 (EWC) 40- Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Gucciardi/Deneque/Charpin – + 5.488 (EWC) 41- Motobox Kremer – Suzuki GSX-R 1000 – Gaziello/Scherrer/Paavilainen – + 5.509 (EWC) 42- Team AZ Moto Expert – Suzuki GSX-R 1000 – Mezard/Mau/Navarette – + 5.647 (Stock) 43- Motoplanete Racing Team – Yamaha YZF R1 – Mecene/Bouffier/Cancade – + 5.839 (EWC) 44- Boening Penz 13 – BMW S1000RR – Matsushita/Mizera/Bachler – + 5.887 (Stock) 45- Motos Actives Sport – Suzuki GSX-R 1000 – Pigeon/Pigeon/Roche – + 6.097 (Stock) 46- Honda Sud Ouest – Honda CBR 1000RR – Barouillet/Dupond/Rastel – + 6.250 (EWC) 47- Carabiniers Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Maccio/Zanetto/Haquin – + 6.302 (Stock) 48- TMS Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Rulfo/Henriques/Gaillard – + 6.325 (Stock) 49- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Guerouah/Kokes/Barbancon – + 6.408 (Stock) 50- Track Team Zone Rouge – Yamaha YZF R1 – De Wit/Nickman/Conrad – + 6.423 (EWC) 51- PS LSL X-Lite 61 – Kawasaki ZX-10R – Raub/Appel/Genscher – + 6.448 (Open) 52- Slick Team 49 – Suzuki GSX-R 1000 – Delhommeau/Bouvet/Lorillon – + 6.515 (EWC) 53- Slider Endurance – Yamaha YZF R1 – Thuillier/Ayer/Lecouturier – + 6.575 (EWC) 54- Alpes Endurance – BMW S1000RR – Tsitos/Salvaia/Pesselier – + 6.647 (Stock) 55- Chrono Sport – Kawasaki ZX-10R – Pilot/Aubry/Feneuil – + 6.725 (Stock) 56- Normand Urance Exo – Suzuki GSX-R 1000 – Boizart/Le Royer/Delegue – + 6.872 (Stock) 57- Michelin Power Cup – Yamaha YZF R1 – Roubaud/Grippi/Schmidt – + 6.938 (Stock) 58- AMD Competition – Kawasaki ZX-10R – Landreau/Gomez/Gaufreteau – + 6.986 (Stock) 59- BI Meca ASPI Racing – Kawasaki ZX-10R – Feuillee/Bergeron/Rey – + 7.197 (Stock) 60- Afopa Groupe CCI Formation – Yamaha YZF R1 – Riotto/Yvin/Dupuy – + 7.656 (EWC) 61- Conflans Motos – Yamaha YZF R1 – Enault/Hubert/Grilli – + 7.800 (Stock) 62- M-Sports Performance – Suzuki GSX-R 1000 – Andersen/North/Miinin – + 10.790 (EWC)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy