24h Le Mans Pre-Test: debutto per la Suzuki K9 della SERT

24h Le Mans Pre-Test: debutto per la Suzuki K9 della SERT

Primi giri di pista per la nuova Gixxer

Commenta per primo!

SERT (Suzuki Endurance Racing Team) nella persona di Dominique Meliand era abituato a guardare tutti dall’alto verso il basso nell’Endurance, forte di una supremazia che ha reso la struttura francese al vertice nelle gare di durata. Quest’anno all’interno del box ufficiale Suzuki si respira un’aria diversa: stessi metodi di lavoro, stessa professionalità, ma qualcosa è cambiato. La SERT ha ridotto sensibilmente l’impegno: Suzuki ha infatti ridimensionato il proprio budget da destinare al programma Endurance, lasciando a Meliand una sola moto da gestire esclusivamente per la 24 ore di Le Mans ed il Bol d’Or.

Pochi, ma buoni verrebbe da dire, ed infatti Suzuki SERT non si è smentita nei primi test collettivi sul tracciato della Sarthè, dove la nuova GSX-R 1000 K9 ha colto il secondo tempo assoluto dietro soltanto alla velocissima (fin troppo…) Honda France. Merito di Vincent Philippe, autore di un positivo 1’38″3, decisamente positivo al termine dei test sul tracciato Bugatti.

La nuova moto ha davvero un grande potenziale“, afferma Vincent Philippe. “Sin dai primi giri mi sono sentito a mio agio in sella. La moto offre subito una grande confidenza, tanto che sono riuscito già al termine della prima giornata a migliorare i tempi dello scorso anno. Sulla distanza la K9 non stressa molto gli pneumatici, questo è sicuramente positivo. Il tempo di Lagrive? Al momento lui è l’unico che riesce ad andare così forte con una Honda velocissima e le nuove Michelin, ma penso che non sarà così facile per lui replicare nel corso della 24 ore…“.

Positivi riscontri anche per Guillaume Dietrich, campione in carica della Superbike francese, che insieme a Vincent Philippe e Barry Veneman (pilota Suzuki Hoegee nel Mondiale Supersport) condurrà la Suzuki GSX-R 1000 K9 della SERT a Le Mans.

Il bel tempo nei due giorni di test ci ha aiutato“, commenta Guillaume Dietrich. “Abbiamo potuto girare con continuità verificando il nostro livello con gli avversari. La nuova GSX-R 1000 K9 non è ancora al 100 %, manca ancora qualcosa e speriamo sia a posto per la 24 ore. Parlando dei test, il primo giorno l’ho praticamente dedicato esclusivamente allo sviluppo delle coperture Dunlop con la moto dello scorso anno: ho percorso più o meno 100 giri con buone indicazioni. L’indomani insieme a Barry Veneman ho provato la nuova moto, e credo che con Vincent (Philippe, ndr) possiamo far bene anche nel campionato francese“.

L’obiettivo resta comunque trionfare alla 24 ore di Le Mans, dove nell’ultimo biennio la SERT non ha sbagliato un colpo.

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy