Minimoto: al Mugellino i primi verdetti della stagione 2012

Minimoto: al Mugellino i primi verdetti della stagione 2012

Commenta per primo!

Mugellino solo nel nome: la sesta e penultima tappa del campionato tricolore ha regalato forti emozioni e spettacolo su questo tracciato ricavato all’interno del tempio del motociclismo mondiale: l’Autodromo Internazionale del Mugello. Si è laureato campione tricolore con una gara di anticipo nella classe Open A Niko Barani su DM, le vittoria di tappa sono andate a Raffaele Mazzotta (SAV), Marco Scarso (Junior A), Nicholas Spinelli (Junior B), Niko Barani (Open A), Luca Mancin (Open B) SAV. La classe dedicata agli esordienti ha fatto subito schizzare l’adrenalina “a 1000” con una partenza concitata. Ancora una vittoria per Raffaele Mazzotta (SG), del Team Montalbano J. che dopo alcuni sorpassi si piazza alla guida della gara fino a tagliare la bandiera a scacchi in prima posizione. Ottima gara anche per Michele Nensor (SG) che si piazza sul secondo gradino del podio seguito al terzo posto da Matteo Bertelle in sella sua (POLINI). Junior A. Parte alle ore 14:10 la Junior A e subito Raffaele Fusco (SG) prende la guida della gara tallonato da Fabio Carraro (Stamas) i due piloti hanno dato spettacolo sul tracciato del Mugellino sorpassandosi continuamente. All’ultimo giro cadono tutti e due, forzando troppo, riprendono però la gara: Fusco chiude in terza posizione e Carraro in quarta posizione. Ne approfittano Marco Scarso su Stamas e Antonio Scognamiglio (BZM), rispettivamente primo e secondo. Questa la classifica di arrivo: 1- M. Scarso; 2- A. Scognamiglio; 3- R. Fusco Junior B. Una gara bellissima quella della Junior B, il neo campione europeo Celstino Vietti Ramus vincendo potrebbe aggiudicarsi automaticamente il titolo con una gara in anticipo. Il torinese parte come un razzo al via ma si trova alla prima curva davanti Nicholas Spinelli che già alle prime battute è motivatissimo. I centauri sono vicinissimi nei primi giri, si toccano e Celestino è sfortunato perché scende la catena e ritardando la ripartenza. Nicholas Spinelli meritatamente si aggiudica questa sesta tappa tricolore aggiungendo al suo bottino altri punti preziosi, dietro al pilota Abruzzese Luca Bernardi su Polini e sul terzo gradino del podio M. Bastianelli su ZPF. Open A. Giornata da incorniciare per Niko Barani: il pilota del Team Sestese su DM vince la gara e si laurea con una gara in anticipo campione italiano. Al semaforo parte alla guida della gara il Pole man di giornata Marco Bezzecchi tallonato da Barani, bella bagarre tra i due per tutti i 19 giri in programma, all’ultimo giro Bezzecchi scivola e Barani può festeggiare il suo titolo meritatamente. Questo l’ordine di arrivo di gara: 1- N. Barani; 2- M. Bezzecchi; 3- D. Pizzoli Open B. Bella gara anche per i più grandi dove fa valere la sua forza Luca Mancin del Team Zeta Team AX su DM che prende la guida della gara e la mantiene fino alla bandiera a scacchi. Carbonera (DM) si accontenta di un ottimo secondo posto, chiude in terza posizione Bucciarelli sempre su DM. Da evidenziare la partecipazione alla gara delle tre wild card spagnole. Federazione Motociclistica Italiana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy