CIV: La Marra, Locatelli, Nocco e Faccani in trionfo ad Imola in Gara 2

CIV: La Marra, Locatelli, Nocco e Faccani in trionfo ad Imola in Gara 2

Commenta per primo!

All’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola è andato in archivio con il quarto “doppio round” del Campionato Italiano Velocità con le vittorie in Gara 2 di Eddi La Marra (Superbike), Andrea Locatelli (Moto3), Alessandro Nocco (Superstock 600) e Marco Faccani (Supersport) in quattro gare caratterizzate da un alto tasso di spettacolarità e diversi colpi di scena. Superbike: poker Ducati, sesta vittoria di fila per Eddi La Marra Nel gran giorno Ducati che porta ben quattro 1199 Panigale R nelle prime quattro posizioni, Eddi La Marra ipoteca la conquista del titolo italiano Superbike. Vincitore di Gara 1, anche nella seconda manche il pilota laziale del Barni Racing Team si è ritrovato a confronto diretto con il proprio compagno di squadra al Barni Racing Team (e Campione Superstock 1000 in carica) Ivan Goi. I due, in sella alle Panigale gommate Pirelli, si son dati battaglia in un fantastico ultimo giro che ha consegnato a La Marra la sesta vittoria stagionale e consecutiva, la terza doppietta di fila ritrovandosi ora con ben 48 punti di vantaggio rispetto a Leandro Mercado (5° sul traguardo con la Kawasaki Pedercini e primo non-Ducati) con più 50 in palio nella “finale” del Mugello in programma il 21-22 settembre prossimi. Al successo di La Marra e alla doppietta del Barni Racing Team grazie ad un positivo Ivan Goi, ha risposto con un terzo e quarto posto finale il team Ducati Pompone Squadra, formazione di riferimento Ducati Corse di Ducati Iberica nel CEV Stock Extreme gestita da Ducati Oporto, sul podio grazie a Xavi Fores (capoclassifica nel CEV, sfortunato in Gara 1) ed in quarta piazza con il bi-Campione italiano Alex Polita, al rientro nel CIV dopo l’assenza di Misano. Come detto primo pilota non-Ducati in classifica è Leandro “Tati” Mercado, quinto a precedere Michele Magnoni (BMW S1000RR del GM Racing by Tutapista) e altre due Panigale condotte dal Campione italiano Moto3 in carica Kevin Calia (7° ed in continua crescita con la terza 1199R del Barni Racing Team) e da Manuel Poggiali, ottavo con la Ducati gommata Michelin del Team Grandi Corse. Completano la top-10 altre due Kawasaki Pedercini condotte da Alessandro Andreozzi (9°) e Fabrizio Lai (10°). Campionato Italiano Superbike 2013 Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” Imola, Classifica Gara 2 01- Eddi La Marra – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 12 giri in 22’11.287 02- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.308 03- Xavier Fores – Ducati Pompone – Ducati 1199 Panigale R – + 10.943 04- Alex Polita – Ducati Pompone – Ducati 1199 Panigale R – + 12.286 05- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 14.332 06- Michele Magnoni – GM Racing by Tutapista – BMW S1000RR – + 16.473 07- Kevin Calia – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 19.411 08- Manuel Poggiali – Grandi Corse – Ducati 1199 Panigale R – + 20.365 09- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 24.568 10- Fabrizio Lai – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 25.538 11- Gianluca Vizziello – Moto X Racing – BMW S1000RR – + 26.459 12- Simone Saltarelli – T.R. Corse – Kawasaki ZX-10R – + 26.839 13- Fabio Massei – Asia Competition – BMW S1000RR – + 27.154 14- Marco Muzio – DMR Racing – BMW S1000RR – + 31.422 15- Matteo Gabrielli – Team Gabrielli – Aprilia RSV4 – + 49.549 16- Diego Tocca – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 54.321 17- Paolo Mauri – M.Motocorsa Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1’03.952 18- Giovanni Baggi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 1’04.461 19- Daniel Sanca – Motoclub De Vai – BMW S1000RR – + 1’05.151 20- Enrico Pasini – Braghi Corse – BMW S1000RR – + 1’05.927 21- Davide Caselli – Braghi Corse – BMW S1000RR – + 1’10.206 22- Fabio Marchionni – Speed Action – BMW S1000RR – + 1’23.935 23- Stefano Pedrini – Space Bike – Kawasaki ZX-10R – + 1’23.935 24- Alberto Butti – Team GoEleven – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro Andrea Locatelli rafforza la leadershipMoto3: Andrea Locatelli in volata, sempre più leader Battuto in Gara 1 dal proprio compagno di squadra Michel Ruben Rinaldi, Andrea Locatelli si è rifatto con gli interessi nella seconda manche del CIV Moto3 al Santerno. L’alfiere della Mahindra ha condotto la propria MGP3O ufficiale realizzata da Suter Racing Technology al quarto successo stagionale in otto gare sin qui disputate vantando ora 23 punti di vantaggio in campionato rispetto a Luca Marini, secondo in gara ed in campionato con la FTR Honda del Twelve Racing, battuto soltanto in volata per una manciata di decimi dal pilota bergamasco. In piena corsa per la vittoria dopo il successo di Gara 1 ha concluso terzo Michael Ruben Rinaldi, si è riconfermato ad alti livelli anche la wild card d’eccezione Andrea Migno, quarto con la FTR Honda del GMT Racing dopo il podio di Gara 1, reduce da una bella prova nel CEV ad Albacete dove si era ritrovato in piena corsa per la vittoria. Sfortunato un altro atteso protagonista come Stefano Manzi (11°), medesimo discorso Lorenzo Dalla Porta, Fabio Di Giannantonio e Lorenzo Petrarca, giunti al contatto e costretti a salutare la compagnia. Buon quinto posto per Michael Coletti che ha preceduto il proprio compagno di squadra al Team Minimoto-Portomaggiore Andrea Caravella seguiti a Simone Mazzola (FTR Honda del Publisport-CBC) e dal britannico Wayne Ryan, vincitore da wild card al Mugello con la sperimentale KRP M3-01 Honda del Racing Steps Foundation. Campionato Italiano Moto3 2013 Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” Imola, Classifica Gara 2 01- Andrea Locatelli – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – 11 giri in 22’22.548 02- Luca Marini – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 0.380 03- Michael Ruben Rinaldi – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 0.585 04- Andrea Migno – GMT Racing – FTR Honda M312 – + 2.290 05- Michael Coletti – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 10.828 06- Andrea Caravella – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 11.018 07- Simone Mazzola – Publisport CBC – FTR Honda M312 – + 15.386 08- Wayne Ryan – KRP/Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 15.584 09- Stefano Valtulini – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – + 17.386 10- Alessio Cappella – Publisport CBC – Honda NSF250R – + 24.389 11- Stefano Manzi – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 26.438 12- Federico Fuligni – Elle2 Ciatti – FTR Honda M312 – + 45.811 13- Armando Pontone – Iodaracing Project – Ioda TR002 – + 48.538 14- Kyle Ryde – KRP/Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 1’12.450 Doppietta del Team Italia tra le STK600Superstock 600: Nocco vince il “derby” con Morbidelli Quasi a riproporre la medesima dinamica della corsa dell’Europeo di categoria disputatasi proprio ad Imola lo scorso mese di giugno, da wild card gli alfieri del San Carlo Team Italia su Kawasaki Puccetti Alessandro Nocco e Franco Morbidelli si sono dati battaglia negli 11 giri del CIV Superstock 600 al Santerno con il successo finale, seppur soltanto in volata, del talentuoso pilota salentino, scivolato in Gara 1 favorendo la vittoria dell’originario di Tavullia. Doppietta senza discussione dei due piloti della Federazione Motociclistica Italiana che hanno fatto il vuoto lasciando a Nicola Morrentino un terzo posto finale che vale i 25 punti della vittoria (le wild card sono “trasparenti” per la classifica), ritrovandosi ora nella generale a -10 dal capoclassifica Andrea Tucci, quinto e preceduto da un sempre più positivo Luca Vitali con la Suzuki GSX-R 600 del Team Suriano. Buona prova anche del giovane Luca Oppedisano, sesto e seguito da Manuel Tatasciore e Luca Salvadori, perdono quota invece le ambizioni-campionato di Gennaro Sabatino costretto alla resa. Campionato Italiano Superstock 600 2013 Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” Imola, Classifica Gara 2 01- Alessandro Nocco – San Carlo Team Italia – Kawasaki ZX-6R – 11 giri in 21’01.433 02- Franco Morbidelli – San Carlo Team Italia – Kawasaki ZX-6R – + 0.395 03- Nicola Morrentino – Mottini Corse – Yamaha YZF R6 – + 12.350 04- Luca Vitali – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 14.878 05- Andrea Tucci – Tucci Racing – Honda CBR 600RR – + 15.178 06- Luca Oppedisano – DMR Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 15.475 07- Manuel Tatasciore – Bike e Motor Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 18.651 08- Luca Salvadori – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 21.159 09- Massimiliano Spedale – Gradara Corse Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 29.401 10- Kevin Caloroso – Monaco Racing Team – Honda CBR 600RR – + 29.429 11- Simone Fornasari – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 38.487 12- Davide Stirpe – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – + 46.360 13- Gennaro Romano – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 46.371 14- Lorenzo Cintio – Team Pa.Sa.Ma. Rayo – Yamaha YZF R6 – + 47.545 15- Rosario Paratore – Elle2 Ciatti – Yamaha YZF R6 – + 57.429 16- Paolo Giacomini – Clinica della Moto CDM RS – Yamaha YZF R6 – + 1’01.898 17- Christopher Gobbi – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’06.800 18- Francesco Saverio Reale – DPS Moto – Yamaha YZF R6 – + 1’12.537 19- Stefano Gambatesa – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 1’13.298 Marco Faccani vince Gara 2Supersport: fuori Russo, vince ancora Marco Faccani Dominatore incontrastato di Gara 1, da wild card d’eccezione Riccardo Russo puntava a ripetersi anche nella seconda manche, ma un problema tecnico alla propria Kawasaki Ninja ZX-6R lo ha costretto a salutare la compagnia. Fuori gioco il Campione italiano Superstock 600 in carica ed attuale protagonista del Mondiale Supersport, Marco Faccani con la Honda CBR 600RR del Team Evan Bros non ha avuto problemi nell’aggiudicarsi la terza vittoria stagionale distanziando l’altra wild card Mathew Scholtz (al via con Suzuki Suriano) e Stefano Cruciani, terzo ed ora a +26 in campionato rispetto al rivale. Fuori dai giochi per il titolo invece Ilario Dionisi, quinto ed ora a -53 dalla vetta con più soltanto la finale del Mugello da disputarsi. Campionato Italiano Supersport 2013 Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” Imola, Classifica Gara 2 01- Marco Faccani – Team Evan Bros – Honda CBR 600RR – 12 giri in 22’52.040 02- Mathew Scholtz – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 3.872 03- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 10.030 04- Mirko Giansanti – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 10.169 05- Ilario Dionisi – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 15.286 06- Olmo Spigariol – Team Velocisti – Kawasaki ZX-6R – + 19.653 07- Gabriele Cottini – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 24.009 08- Christopher Moretti – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 36.313 09- Yuri Menchetti – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 54.155 10- Iuri Vigilucci – Vigi Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 54.165 11- Alessandro Bonecchi – Team Bargy Design – Yamaha YZF R6 – + 1’03.601 12- Danilo Paoloni – Moto X Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’35.814 Con questi verdetti e con tuttora quattro titoli italiani in palio, per il CIV l’appuntamento è ora rimandato al 21-22 settembre prossimi per l’atto conclusivo della stagione all’Autodromo Internazionale del Mugello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy