Campionato Italiano MiniGP: a Latina successi di Bulega (50) e Manzi (70)

Campionato Italiano MiniGP: a Latina successi di Bulega (50) e Manzi (70)

Commenta per primo!

La pista “Il Sagittario” di Latina si è rivelata un degno teatro agonistico per i protagonisti del Campionato Italiano MiniGP classi Junior 50 e Senior 70 che hanno rispettivamente confermato al vertice Nicolò Jarod Bulega e Stefano Manzi, già vincitori nella gara di apertura stagionale ed entrambi autori anche oggi di due fantastiche doppiette.

Nella classe Junior 50 il reggiano trapiantato in Romagna Nicolò Jarod Bulega, in sella alla RMU, ha firmato dunque un altro week-end perfetto, onorando nel migliore dei modi la pole ottenuta al sabato. Nella prima gara Bulega ha concluso in testa, precedendo Tony Arbolino (RMU) e Manuel Perseghin (GRC); nelle verifiche post-gara Fabio Spiranelli, secondo sul campo, è stato escluso dalla classifica in quanto fuori dai limiti di potenza previsti dal regolamento. Nella seconda competizione Bulega si è nuovamente imposto, distanziando tutti gli avversari con un margine di oltre nove secondi.

Grande bagarre per la seconda posizione che ha visto concludere nell’ordine Matteo Romeo (MR), Calogero Ciulla (Metrakit) e Stefano Ferrante (ZPF), tutti in un fazzoletto di meno di quattro decimi; Fabio Spiranelli, scivolato al quarto giro quando occupava la piazza d’onore, è rientrato in gara chiudendo decimo; tra i ritiri eccellenti, quello di Arbolino a causa di una caduta. Con quattro vittorie su altrettante corse, Nicolò Jarod Bulega viaggia a punteggio pieno (100 punti) nella generale seguito da Tony Arbolino (56) e Matteo Romeo (49).

Nella classe Senior 70 il pilota di Santarcangelo di Romagna Stefano Manzi (Metrakit) , terzo ieri in prova, ha imposto la legge del più forte anticipando Fabio Di Giannantonio (Honda) e Lorenzo Gabellini (Honda) nella gara di apertura; anche in questa frazione le verifiche tecniche hanno cambiato il risultato della pista con la squalifica di Enea Bastianini, secondo sotto la bandiera a scacchi, a causa dello statore non regolare. La gara è stata interrotta al primo giro, dopo l’esposizone della bandiera rossa resasi necessaria per mettere in sicurezza un pilota scivolato senza conseguenze.

Manzi, sempre autore di ottime partenze, ha quindi bissato il successo del mattino nella successiva corsa, anticipando Alessandro Zaccone (Honda, autore di una bella rimonta) e Fabio Di Giannantonio (Honda) transitato terzo in volata nella tornata finale ai danni di Bastianini, a sua volta seguito da Lorenzo Gabellini (Honda). Stefano Manzi, come Bulega, parte da Latina con il vento in poppa grazie ai 100 punti, il massimo ottenibile; Filippo Scalbi, secondo a 55 punti, precede un trio di piloti con 45 punti all’attivo: Alessandro Zaccone, Fabio Di Giannatonio e Lorenzo Gabellini.

La giornata si era aperta al mattino alle 9 con il Corso Teorico Pratico del Settore Tecnico FMI durante il quale sei ragazzi hanno potuto saggiare il tracciato grazie alle indicazioni dei tecnici federali Matteo Baiocco ed Enrico Fugardi.

Il prossimo round del Campionato

Il Campionato Italiano MiniGP tornerà in pista i prossimi 18 e 19 luglio a Busca (Cuneo), quando le classi 50 e 70 ricongiungeranno il proprio cammino con la classe 80; previste anche in questa pista le gare riservate alla Metrakit School ed al monomarca Yamaha R 125 Cup.

Ufficio Stampa F.M.I.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy