CEV 125: si corre ad Albacete, Bagnaia all’attacco di Rins e Marquez

CEV 125: si corre ad Albacete, Bagnaia all’attacco di Rins e Marquez

“Pecco” punta a ripetersi

Commenta per primo!

Ben due mesi di sosta, ma finalmente il CEV 125 torna in pista questo fine settimana proprio sul tracciato dove si era disputato l’ultimo round il 10 luglio scorso: Albacete. Con 26 piloti regolarmente iscritti e la novità Moto3 (per il momento attesa soltanto una 250cc 4t del Team JJSaez affidata a Daniel Saez Gutierrez), sono tante le tematiche d’interesse nella serie nazionale 125cc più invidiata del pianeta e, per nostra fortuna, con un pilota italiano assoluto protagonista. Si tratta di Francesco Bagnaia, per tutti “Pecco”, grande interprete di Albacete dove è riuscito a conquistare la pole position e a contendere ad Alex Marquez la vittoria in gara, salvo poi chiudere secondo sul traguardo. Pupillo di Emilio Alzamora, 14 anni da Chivasso (provincia di Torino), Pecco farà di tutto per ripetersi e conquistare se possibile la prima affermazione con le 125cc da Gran Premio dopo aver ottenuto risultati eccellenti nei trofeo propedeutici della penisola iberica. Con tutti gli altri nostri portabandiera assenti ad Albacete per il concomitante impegno con il CIV a Vallelunga (torneranno in Spagna per il Campionato Europeo in prova unica e per la doppia-finale di Valencia e Jerez), Bagnaia sarà l’unico italiano in gara questo fine settimana pronto a confrontarsi per il primato con i suoi due compagni di squadra al Monlau Competicion (oggi “Team CatalunyaCaixa Repsol” con gli stessi colori di Marc Marquez del mondiale Moto2) a cominciare da Alex Rins, capoclassifica di campionato vantando le vittorie di Jerez e Barcellona e altri due podi tra Aragon (2° in rimonta dopo una problematica partenza) e Albacete (3°). Al secondo anno nel CEV (3° nel 2010 alle spalle di volti noti come Maverick Vinales e Miguel Oliveira), Rins conduce in campionato con 16 punti di vantaggio nei confronti di Alex Marquez in rimonta, dalla doppia-affermazione tra Alcaniz e Albacete, penalizzato dal pesante “zero” per una caduta all’ultimo giro di Barcellona. Il fratellino di Marc punterà senza dubbio alla vittoria per riaprire definitivamente i giochi-campionato, un proposito troppo ambizioso per gli altri talenti al via della serie. Da Jorge Navarro (4° in classifica, Team Curvacero) a Juanfran Guevara (Team Murcia Pramac) passando per Eric Granado (MIR Racing) l’obiettivo comune è di spezzare lo strapotere delle Derbi-Monlau vestite dei colori Repsol, proposito condiviso anche da una wild card d’eccezione come Jack Miller, australiano “quasi campione” nell’IDM 125, in gara lo scorso weekend a Misano nel mondiale con il team Caretta KTM. Al via non mancherà nemmeno Ana Carrasco, talentuosa motociclista di soli 14 anni, già in grado di avvicinare la top-5 seppur favorito dalla disponibilità di una Aprilia RSA, un “lusso” nel CEV…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy