BSB: Stuart Easton e i fantasmi di Snetterton

BSB: Stuart Easton e i fantasmi di Snetterton

Lo scozzese della Hydrex Honda vuole fare bene a Snetterton

Commenta per primo!

Stuart Easton sta vivendo un momento magico della sua carriera. Lo scozzese, vincitore del Macau GP 2008, ha già ottenuto ben quattro podi, con miglior risultato il secondo posto in gara 2 a Donington Park. Ora “Rat Boy” siede al terzo posto in classifica generale, con ben 35 punti in più del compagno di squadra Karl Harris, il quale aveva iniziato la stagione con ambizioni di titolo. Il giovane di Hawick, piccolo paese nel sud della Scozia, ha cominciato invece la stagione senza pressioni addosso e ora sta raccogliendo i frutti del duro lavoro effettuato durante l’inverno. Ora Stuart Easton, come ammette dal sito ufficiale del campionato, pensa che è venuto il momento per pensare alla vittoria.

“La vittoria è molto vicina, abbiamo ottenuto secondi e terzi posti ma non è sicuramente fuori portata.
In alcuni round abbiamo fatto fatica a trovare il giusto set-up per la moto e questo mi ha portato a qualificarmi abbastanza male, proprio quando avremmo dovuto essere in prima fila, come a Thruxton”.

Snetterton, circuito sul quale si correrà il quinto round di questa stagione il weekend tra il 18 e il 21 giugno, è un luogo maledetto per Easton. Lo scorso anno, durante le qualifiche del sabato, lo scozzese è stato autore di una caduta spettacolare a 290 km/h alla fine del rettilineo, a causa del malfunzionamento dei freni, problema che è stato di attualità recentemente nel British Superbike.

“Snetterton non mi ha mai portato fortuna. Lo scorso anno ho avuto uno dei più grandi e veloci incidenti della mia carriera; scoprire che i tuoi freni non funzionano è davvero uno dei momenti peggiori! Mi sono rotto il polso e sono rimasto fuori per quattro round, ma avrei dovuto aspettarmelo poiché le cose non sono mai andate bene per me lì”.

Lunga infatti la lista dei DNF per Stuart Easton sul tracciato del Norfolk, il quale nel 2002 si ritirò per rottura del motore, nel 2004 non partecipò perchè infortunato, l’anno seguente ruppe il polso e nel 2007 ebbe un altro problema tecnico. Sfida col fato quindi per il pilota Hydrex Honda, il quale però è convinto delle potenzialità del suo pacchetto e di sicuro non si tirerà indietro.

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy