BSB: ritorno vincente con Relentless Suzuki per Ian Lowry

BSB: ritorno vincente con Relentless Suzuki per Ian Lowry

Trionfo al Sunflower Trophy, fuori gioco Alastair Seeley

Commenta per primo!

Lo scorso fine settimana all’International Circuit di Bishopscourt si è disputata l’edizione 2011 del “Sunflower Trophy“, tra i principali eventi del motociclismo d’Oltremanica che vanta nel proprio albo d’oro nomi celebri delle due ruote come Joey Dunlop, Steve Hislop, Ron Haslam, Jonathan Rea e Michael Laverty. Tra le varie classi al via (Superbike, Supersport, SuperTwins, 125cc/450cc, 250cc/400cc) non sono mancati protagonisti del British Superbike. Su tutti spicca Ian Lowry, quest’anno nel BSB con i team Buildbase BMW Motorrad e MSS Colchester Kawasaki, per l’occasione tornato “a casa” con il Relentless Suzuki by TAS, compagine per la quale ha corso nel British Superbike (5° nel 2009), Supersport e Superstock. Lowry, già vincitore del Sunflower Trophy nel 2009 proprio con TAS Suzuki, ha messo a segno l’ennesima vittoria salendo sul gradino più alto del podio nelle due manche Superbike e nella finale, conclusa davanti al protagonista del mondiale Supersport Sam Lowes (Parkalgar Honda), il protagonista della Superstock 1000 britannica Danny Buchan (per l’occasione all’esordio con la Ninja ZX-6R Supersport di Gearlink Kawasaki) ed i fratelli Michael (su Kawasaki PBM) e William Dunlop (Honda Wilson Craig Racing). “E’ stato bello tornare a correre con Relentless Suzuki by TAS“, ha ammesso Ian Lowry, lo scorso anno al Sunflower Trophy con la Kawasaki ufficiale del Paul Bird Motorsport. “A maggior ragione quando si riesce a vincere in questa maniera. Ci tenevo molto a conquistare questa vittoria a Bishopscourt, sono molto felice di chiudere la stagione alla grande. Spero ci sarà la possibilità di correre insieme anche in un prossimo futuro“. Se Lowry ha portato a casa il secondo trionfo al Sunflower Trophy, non è stato altrettanto fortunato il suo compagno di squadra per l’evento, il campione 2011 del British Supersport Alastair Seeley. Il pluri-vincitore della North West 200, dopo il 2° posto in Gara 1 tra le Superbike, è caduto rovinosamente insieme a Jack Kennedy nell’ultimo giro della prima mance tra le Supersport, rimediando diverse contusioni ed un brutto colpo al torace. Costretto alla resa, Seeley sarà costretto a qualche settimana di riposo, ma niente di grave: i primi test per il British Superbike 2012 sono in programma soltanto all’inizio del nuovo anno, tanto da potersi permettere una prolungata vacanza in Australia..

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy