BSB: novità tecniche per il team Crescent Suzuki

BSB: novità tecniche per il team Crescent Suzuki

Provate nel corso dei test di Portimao

Commenta per primo!

La Suzuki vuole tornare a vincere il British Superbike, dove non conquista un campionato addirittura dal 2004 quando correva John Reynolds, oggi tra i responsabili “sulle piste” di Suzuki GB. Da quella stagione in un certo senso riparte la rincorsa al titolo di Crescent Suzuki, che ha “ripreso” un pilota di allora quale Yukio Kagayama, affiancandogli un “giovane” promettente come Tommy Hill.

La nuova coppia Worx Crescent Suzuki ha svolto il primo test 2010 all’Autodromo do Algarve di Portimao, dove sono state portate anche diverse novità tecniche per le due GSX-R 1000. In particolare è stato Tommy Hill a dedicarsi allo sviluppo di questi nuovi particolari, studiati espressamente per la “Gixxer” in configurazione BSB.

Non si tratta altro se non di sospensioni “evo” della Ohlins, seguendo così anche la scelta del team Alstare del WSBK, e di una nuova gestione elettronica della MoTec, tra le più desiderate del motociclismo made in UK.

Purtroppo la pioggia non ha consentito verifiche approfondite, ma per questo torneranno utili i prossimi test sul circuito di Cartagena a fine mese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy