BSB: le ultime news prima del gran finale di Brands Hatch

BSB: le ultime news prima del gran finale di Brands Hatch

Novità in griglia, ma si guarda già alla prossima stagione

Commenta per primo!

Tra poche ore a Brands Hatch tutte le squadre del British Superbike si ritroveranno nel paddock per ultimare i preparativi in vista della conclusiva prova della stagione 2011. Come sempre, a maggior ragione per l’ultimo round dello “Showdown”, non mancano le notizie e novità dell’ultim’ora partendo ovviamente da uno dei piloti più attesi: il capoclassifica di campionato John Hopkins.

Ancora una wild card in MotoGP per John Hopkins

Titolo o non titolo, John Hopkins subito dopo la finale del British Superbike a Brands Hatch volerà in direzione Kuala Lumpur: sette giorni più tardi correrà da wild card in MotoGP a Sepang, sempre con Rizla Suzuki. Già in gara a Jerez (10° in sostituzione di Alvaro Bautista) e Brno (7° nelle prove prima di rimediare il ben noto infortunio alla mano destra il sabato mattina), per “Hopper” sarà la terza comparsata stagionale della top class ponendo le basi per un ritorno in pianta stabile nella categoria in ottica 2012. Chiuse le porte in LCR Honda (vicino l’accordo con Andrea Dovizioso), il californiano potrebbe sostituire proprio Bautista (destinato ad altri lidi) in Rizla Suzuki. Alternative? Budget permettendo, Mondiale Superbike con Crescent Suzuki: il progetto c’è, il supporto della casa madre no.

Test a Cadwell Park per HM Plant Honda

Per risolvere i noti problemi di chattering (ma non solo) che hanno praticamente compromesso la corsa al titolo 2011, il team HM Plant Honda con il solo Shane Byrne ha preso parte ad una giornata di test sul tracciato “di casa” a Cadwell Park. Nonostante il poco tempo a disposizione “Shakey” ha lavorato nella definizione della messa a punto ideale per la propria Fireblade, anche se per sua stessa ammissione i problemi riscontrati nell’ultimo periodo non sono stati completamente risolti…

Richard Cooper con il team Builbase BMW

Laureatosi a Silverstone campione britannico Superstock 1000 con una prova d’anticipo, il tester BMW Motorrad Motorsport Richard Cooper è stato promosso dal team Hawk-Buildbase in Superbike. Il giovane pilota inglese correrà questo fine settimana con la BMW S1000RR lasciata libera da John Laverty (infortunato) in vista di un impegno a tempo pieno per il 2012. Cooper, trascorsi nella Superstock 1000 FIM Cup e nel Mondiale Superbike (ha corso con la BMW ufficiale al Nurburgring nel 2009 in sostituzione di Ruben Xaus), aveva sorpreso tutti nel BSB 2009 correndo da “wild card” a Mallory Park con una privatissima Yamaha YZF R1 (precedente versione) del team Co-Ordit, sfiorando il podio in Gara 2. Recentemente Richard Cooper ha preso parte alla “Stars at Darley” sul tracciato di Darley Moor conquistando la vittoria davanti al compagno di squadra in Buildbase BMW Motorrad Barry Burrell (protagonista della “Evo”) ed una leggenda come John McGuinness, terzo con la stessa Fireblade di Honda TT Legends con la quale ha vinto quest’anno il Senior TT.

Due Superbike 2012 al via

Come già accaduto a Silverstone, due Superbike preparate secondo le specifiche della rivoluzione regolamentare 2012 prenderanno parte all’ultima prova del BSB sul tracciato di Brands Hatch. Il team MSS Colchester Kawasaki affiderà per il terzo round consecutivo la propria Ninja ZX-10R a Gary Mason, in difficoltà a Donington Park, in crescita sul piano prestazione a Silverstone grazie ad un nuovo motore con qualche cavallo in più. Sarà invece la seconda uscita in assoluto per la Honda CBR 1000RR del Team WFR condotta da James Westmoreland, la più veloce a Silverstone, anche se in ritardo rispetto alle altre Fireblade della formazione britannica preparate secondo le specifiche “Evo”. Insomma, la strada per lo sviluppo 2012 è ancora lunga…

Venerdì si prova sul tracciato “Indy”

Come già accaduto in occasione della prova sempre a Brands Hatch dello scorso mese di agosto, la giornata del venerdì sarà dedicata esclusivamente ad una mini-sessione di test dalle 14:45 alle 15:30 sul circuito “Indy”, porzione del layout “Grand Prix” che ha ospitato la prima prova stagionale. MSVR ha preso questa decisione considerando i riferimenti acquisiti dalle squadre nel corso del 2011 a Brands Hatch, limitando così le attività in pista per il BSB a favore delle numerose categorie (ben 5) “di contorno”: Supersport, Superstock 1000 e 600, 125 GP e moto storiche.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy