BSB: in Supersport si prospetta il duello Plater Vs Seeley

BSB: in Supersport si prospetta il duello Plater Vs Seeley

Come cambia il British Supersport per la stagione 2011

Commenta per primo!

Nel 2010 la grande sorpresa Sam Lowes, campione con una squadra privata (il GNS Racing) disponendo di pochi mezzi contro team ufficiali. Per il 2011 il British Supersport si propone di riservare altre sorprese, anche se sulla carta tutto sembra portare ad un duello tra Steve Plater e Alastair Seeley, volti noti del motociclismo britannico. Il primo, già campione 2009, ritorna nel BSS con Padgett’s Honda, sfidando Seeley (già campione Superstock 1000, 6° nel BSB 2010) che disporrà di una nuova GSX-R 600 del team Relentless Suzuki by TAS.

Questo è il duello da “copertina”, anche se non mancheranno altri contendenti al titolo. Il team TAG Triumph si affiderà all’australiano Billy McConnell, ex-CAME Yamaha, oltre che a Paul Young, Shaun Winfield e l’ex di Supermoto e BSB Christian Idddon. La Triumph, ricordiamo, ha vinto nel 2008 il campionato con Glen Richards.

La Kawasaki, sempre con il Gearlink Racing, punta tutto su Ben Wilson reduce da positivi test a Cadwell Park dove con la Ninja ZX-6R ha bissato i riferimenti in gara del 2010.

Tra le potenziali sorprese Gary Johnson con la Honda dell’East Coast Racing, Lukey Mossey con una Triumph e, per qualche gara, il dominatore del TT 2010 Ian Hutchinson, schierato da Swan Yamaha.

Il British Supersport nella propria lunga storia (prima stagione nel 1989) ha visto vincere il campionato piloti del calibro di John Reynolds, Stuart Easton, Leon Camier, Cal Crutchlow (nella combattutissima stagione 2006) e Michael Laverty, segno che non è solo una classe “di contorno” del BSB.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy