BSB Brands Hatch Indy Prove 1: Byrne, Brookes, Kiyonari

BSB Brands Hatch Indy Prove 1: Byrne, Brookes, Kiyonari

Tre grandi protagonisti al top, John Hopkins 13°

Commenta per primo!

Pasqua e Pasquetta all’insegna del British Superbike. Archiviata la sessione di “Test” da un’ora del venerdì pomeriggio, sul tracciato “Indy” di Brands Hatch è iniziato ufficialmente il primo round del BSB 2014 con l’inaugurale sessione di prove libere che ha proposto tre grandi protagonisti del più competitivo campionato nazionale del pianeta ai vertici della classifica: due tri-Campioni quali Shane Byrne e Ryuichi Kiyonari più Joshua Brookes (nella foto), secondo all’esordio da portacolori Milwaukee Yamaha. Nel tempo a disposizione “Shakey”, in trionfo nel 2003, 2008 e 2012 e con 51 vittorie all’attivo recordman della categoria, è rimasto costantemente al comando della graduatoria con la Kawasaki Ninja ZX-10R preparata dal Paul Bird Motorsport fermando i cronometri sul 45″576, già sotto alla pole 2013 di 45″655, non distante dal record 2007 di Gregorio Lavilla (Ducati 999 GSE, era pre-monogomma) in 45″460.

Merito di un “Shakey” già in stato di grazia e delle coperture Pirelli da 17″ (grande novità 2014, un anno di “ritardo” voluto rispetto al Mondiale di categoria), ma anche di un livello altissimo della categoria con Brookes già 2° con la R1 #3 di Milwaukee Yamaha a 125/1000 a precedere Ryuichi Kiyonari, tornato ai fasti di un tempo, a suo agio con la BMW S1000RR del team Hawk/Buildbase dopo una “vita” trascorsa in Honda. Byrne, Brookes e Kiyonari non sono gli unici protagonisti di un primo turno di prove libere che proietta ai vertici anche il “sempreverde” Chris Walker, a 42 anni e con 259 presenze nel BSB 4° assoluto con la Kawasaki Ninja ZX-10R schierata dal GBmoto Racing a precedere nell’ordine Dan Linfoot (passato in Quattro Plant Kawasaki) e Jakub Smrz, 6° con la Ducati 1199 Panigale R del Millsport Racing che può contare per questa stagione su diverse “concessioni regolamentari” (pistone non di serie, ma con limite dei giri/motore fissato a 12.250 rpm) approvate dal promoter MSVR e dal MCRCB (Motorcycle Circuit Racing Control Board).

Con Easton, Ellison, Westmoreland e Jessopp a completare la top-10, Tommy Bridewell (Milwaukee Yamaha) 11° precede Simon Andrews (con la Honda Fireblade vestita dai colori della RAF) ed il rientrante John Hopkins, tredicesimo con la TAS Suzuki e parte integrante del plotone di 16 piloti racchiusi in meno di 1″, consuetudine sul tracciato “Indy” da poco meno di 2 kilometri. Inizio in salita invece per gli specialisti delle corse su strada Ian Hutchinson (5 vittorie su 5 gare al TT 2010, 20° con la R1 preparata da SMR Performance ed iscritta dal team FFX Yamaha), Michael Dunlop (wild card d’eccezione con Buildbase BMW per preparare Tourist Trophy, North West 200 e Cookstown 100 dove correrà con una S1000RR, 25°) e per James Hillier, vincitore del Lightweight TT 2013, sostituto in Quattro Plant Kawasaki di Howie Mainwaring infortunatosi nel corso dei test di Snetterton, ma suo malgrado incappato in una caduta alla “Paddock Hill Bend” comportando la prima interruzione del weekend con bandiera rossa a 17 minuti dal termine. Fortunatamente Hillier se l’è cavata senza conseguenze, archivando le FP1 in 29° piazza tra la velocissima Jenny Tinmouth (28° con la propria Honda Fireblade) ed il 55enne Peter Baker, “esordiente” nel BSB realizzando il sogno di una vita. Nel pomeriggio, a partire dalle 14:35 locali, la seconda sessione di prove libere.

MCE Insurance British Superbike Championship 2014
Brands Hatch Indy, Classifica Prove Libere 1

01- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 45.576
02- Joshua Brookes – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.125
03- Ryuichi Kiyonari – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.497
04- Chris Walker – Lloyds British GBmoto Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.498
05- Dan Linfoot – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.500
06- Jakub Smrz – Millsport Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 0.586
07- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.642
08- James Ellison – Lloyds British GBmoto Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.667
09- James Westmoreland – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.673
10- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.com BMW – BMW S1000RR – + 0.678
11- Tommy Bridewell – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.797
12- Simon Andrews – RAF Reserves Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.824
13- John Hopkins – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.857
14- Richard Cooper – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.871
15- Patric Muff – Bathams Prize Winning Ales – BMW S1000RR – + 0.936
16- Lee Costello – Halsall Bike Gear – Kawasaki ZX-10R – + 0.985
17- Michael Rutter – Bathams Prize Winning Ales – BMW S1000RR – + 1.021
18- Jon Kirkham – Tsingtao WK Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.078
19- Josh Waters – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.150
20- Ian Hutchinson – FFX Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.262
21- Ben Wilson – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.263
22- Harry Hartley – Halsall Bike Gear – Kawasaki ZX-10R – + 1.303
23- Keith Farmer – PR Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.352
24- Mitchell Carr – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.408
25- Michael Dunlop – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.600
26- Barry Burrell – Team WD40 – Kawasaki ZX-10R – + 1.830
27- Josh Wainwright – Quelch Afterdark Motorsport – Kawasaki ZX-10R – + 1.873
28- Jenny Tinmouth – Two Wheel Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.919
29- James Hillier – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.028
30- Peter Baker – Morello Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.202
31- Aaron Zanotti – GGH/STEL Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.301
32- Rhalf Lo Turco – SBK City Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.564

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy