BSB: al via i test di Cartagena, tutte le squadre presenti

BSB: al via i test di Cartagena, tutte le squadre presenti

Primo confronto diretto per la stagione 2011 del BSB

Quattro giorni di prove per riscontrare i primi valori in campo della stagione 2011 del British Superbike. Da oggi a domenica il tracciato di Cartagena ospiterà la stra-grande maggioranza delle squadre del BSB, al primo confronto diretto in pista dopo oltre 4 mesi di totale inattività dall’ultimo e decisivo appuntamento 2010 in gara a Oulton Park. Aspettando l’esordio stagionale di Brands Hatch del 25 aprile, Cartagena rappresenterà una sorta di “Grand Prix zero”: all’appello non mancherà proprio nessuno, tra eccellenti ritorni, interessanti novità e numerosi cambi di casacca.

Concluso il 2010 con i due piloti nelle prime due posizioni di campionato, il team HM Plant Honda ha riconfermato Ryuichi Kiyonari che mostrerà il #1 sul cupolino della propria CBR 1000RR, componendo con Shane Byrne (di ritorno nel BSB dopo due difficili stagioni nel mondiale su Ducati) un vero e proprio “dream team”: cinque titoli e 68 vittorie in due. La compagine ufficiale Honda Racing UK ha già avuto modo di provare in questi giorni a Calafat affiancati da Swan Yamaha, nuova struttura di riferimento Yamaha nella categoria che presenta Tommy Hill e Michael Laverty con le R1 “Melandri Replica”, elettronica e dati della telemetria compresi. I due piloti arriveranno a Cartagena soltanto sabato, preferendo in giornata completare una giornata di test “a porte chiuse” sempre a Calafat.

Sarà dunque il weekend a proporre il primo effettivo confronto tra tutti i top team del campionato. Tra questi non mancherà il Relentless Suzuki by TAS, nuova compagine ufficiale Suzuki GB a scapito di Crescent. Il cambio delle gerarchie interne Suzuki ha consentito al TAS Racing di ingaggiare Joshua Brookes, unico portacolori nel BSB, “strappato” a HM Plant Honda. Per non lasciare nulla di intentato a Josh è stata “recapitata” una GSX-R 1000 Superstock in Australia per allenarsi, aspettando di esordire con la versione “full Superbike” a Cartagena.

Debutto assoluto invece per il rinnovato team Crescent, che senza l’apporto di Suzuki presenta un nuovo sponsor (Samsung) e una coppia di piloti inedita: da una parte il campione British Superstock 1000 in carica Jon Kirkham, dall’altra John Hopkins, ex-MotoGP che Paul Denning e Jack Valentine sono convinti di recuperare dopo un 2010 condizionato dal delicato intervento al polso destro che lo stava costringendo al ritiro. “Hopper” ha già guidato una GSX-R nell’American Superbike 2010, sfiorando la vittoria al rientro in gara post-intervento chirurgico: saprà ripetersi nella stagione più combattuta di sempre del BSB?

Partono con grandi ambizioni anche squadre che, finora, hanno giocato da comprimari: MSS Colchester Kawasaki presenta Stuart Easton e Gary Mason con la nuova Ninja (sostanzialmente la stessa moto preparata da PBM per il mondiale), il team Riders Motorcycles affida a Michael Rutter e Martin Jessopp le Ducati 1098R dotate del “ride by wire” che rappresentano un bel salto di qualità per puntare al titolo. In cerca di riscatto invece Dan Linfoot, già in pista ieri a Cartagena con la SMT Honda, mentre puntano a qualcosa di più rispetto a semplici piazzamenti il Tyco Racing con le Honda ex-HM Plant per Bridewell e Hickman ed il team Builbase, nuova formazione ufficiale BMW con John Laverty e Ian Lowry con le S1000RR. Per tutti esordio assoluto a Cartagena da oggi a domenica per poi trasferirsi a Guadix per la seconda tornata di test 2011.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy