FSBK: il campionato verso l’epilogo, il bilancio del dominio BMW

FSBK: il campionato verso l’epilogo, il bilancio del dominio BMW

Netta supremazia in questo 2010

di Redazione Corsedimoto

Il Championnat de France Superbike 2010 volge al termine con solo due tappe (Le Mans e Albi) per quattro manche ancora da disputarsi. Campionato apertissimo? Sì, ma… in famiglia. Il dominio di BMW Motorrad France, compagine che gode di supporto ufficiale Michelin e gestione Up Racing, non ha lasciato scampo agli avversari: dieci gare, otto vittorie (nelle ultime otto manche…), supremazia netta e senza discussioni in classifica dove Erwan Nigon e Sebastien Gimbert sono vicini alla matematica consegna del titolo a BMW. La lotta sarà tra loro due nelle restanti prove del calendario, separati da 22 punti a vantaggio di Erwan Nigon, vincitore di 6 gare contro le 2 del campione in carica Gimbert.

Da campionato aperto il FSBK si è trasformato ad un soliloquio di casa BMW, consentito grazie allo strapotere tecnico mostrato: la Michelin è arrivata in forze nel campionato offrendo tutta l’esperienza di anni in MotoGP, in più la BMW S1000RR la conosciamo, è una moto vincente: se a questo aggiungiamo due professionisti come Nigon e Gimbert il gioco è fatto…

Alla concorrenza sono rimaste le briciole, una vittoria a testa per Kawasaki e Suzuki, il confronto per il terzo posto di campionato. Julien Da Costa, tornato in Francia dopo una sfortunata esperienza nel BSB, sembra l’unico potenzialmente in grado di duellare con le BMW in sella alla sua Kawasaki gommata Pirelli del Gilles Stafler Racing: la stagione, iniziata con la vittoria di Ledenon e alla 24 ore di Le Mans, ha consegnato soltanto podi e punti preziosi per il ruolo di primo inseguitore delle missilistiche S1000RR.

Paga dazio invece la Suzuki, con lo Junior Team Lycee Le Mans Sud che ha colto una vittoria con Vincent Philippe, mostra Freddy Foray diventato assoluto protagonista del panorama motociclistico francese, non ha sfortunatamente potuto contare sul bi-campione FSBK Guillaume Dietrich, infortunatosi alla 24 ore di Le Mans e prossimo al ritorno. In casa Yamaha il team GMT94 ha raccimolato solo pochi punti nella stagione più difficile di sempre: nessuna colpa al neo-acquisto Kenny Foray, soltanto difficile e problematico lo sviluppo delle coperture Bridgestone. Passare dal titolo conquistato nel 2009 con Sebastien Gimbert a lottare per la zona punti non deve esser comunque il massimo.

Accanto ai team ufficiali il FSBK presenta una schiera di piloti privati di livello, da Cedric Tangre a Loic Napoleone, da Thomas Metro a Laurent Brian, più David Muscat che corre con supporto Ducati France. Tra questi piloti ci si giocherà il settimo posto di campionato, pur sempre un risultato da incorniciare nel Championnat de France Superbike con cinque case presenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy