FSBK: a Le Mans scatta la stagione 2012 del Championnat de France Superbike

FSBK: a Le Mans scatta la stagione 2012 del Championnat de France Superbike

31esimo anniversario del FSBK

di Redazione Corsedimoto

Una storia lunga 31 anni. Il prossimo fine settimana sul tracciato “Bugatti” di Le Mans prende il via la stagione 2012 del Championnat de France Superbike nell’ambito del FSBK, dal 1981 il riferimento per il motociclismo d’Oltralpe, proponendo uno schieramento ricco di partecipanti (30 piloti iscritti a tempo pieno nel campionato) e la presenza ufficiale, attraverso gli importatori nazionali, di BMW, Kawasaki, Honda, Suzuki, Ducati e Yamaha. Celebrato lo scorso anno il 30esimo anniversario, la Superbike transalpina è d’attualità nel FSBK soltanto dal 1988, diventata negli anni “Championnat Production” (1988-1991), “Superbike” (1992-2001), “Super-Production” (2002-2006) e definitivamente Superbike dal 2007, perdendo la titolazione di Championnat de France Open a favore della sigla di più facile lettura “FSBK”. Dall’esordio del “Championnat de France Open de Vitesse” del 9 aprile 1981 a Nogaro all’epoca con le classi 500cc, 250cc, 125cc e SideCars, il motociclismo francese ha fatto passi avanti studiando un format riuscito nel programma degli eventi (ben 6 classi al via tra Superbike, Supersport, Trophee Junior Pirelli 600, 125 GP, Sidecar e la novità European Bikes ex-Top Twin), ripagato con l’adesione delle case costruttrici e di piloti di livello internazionale. Regolamento restrittivo, “tetto” costi per le Superbike La pecualirità del Championnat de France Superbike è senza dubbio un regolamento decisamente più restrittivo rispetto al mondiale di categoria (una “Superstock preparata” non dissimile dalla regolamentazione EWC dell’Endurance), con alcuni “paletti” in materia di elettronica e, addirittura, nel prezzo effettivo della moto in vendita nei concessionari. Per ottenere l’omologazione al campionato, le case costruttrici dovranno aver commercializzato almeno 100 esemplari della propria Superbike all’interno dei confini francesi, 50 per le aziende con meno di 5.000 moto prodotte l’anno. Come se non bastasse la FFM (Fédération Française de Motocyclisme) da un buon lustro a questa parte ha dato vita ad un “price cap”: saranno ammesse al campionato soltanto le Superbike dal prezzo di listino inferiore, da quest’anno, ai 23.990 euro (21.000 euro nel 2011), tagliando di fatto fuori alcune “special” o moto “pronto-gara”. Emblematico il caso dei piloti supportati da Ducati France, costretti a correre nel recente passato con la 1098/1198 versione “S” e non la più competitiva 1098R… Atteso confronto (rivincita) tra BMW e Kawasaki con Gimbert Vs Da Costa Difficoltà per i Ducatisti di ben figurare nell’ambito del FSBK, l’esatto opposto per la BMW, da due anni dominatrice del Championnat de France Superbike grazie al team BMW Motorrad France, lasciando in un biennio agli avversari soltanto 5 vittorie su 27 gare disputate con una sequenza di 12 vittorie consecutive (!) nel 2010. Merito di una BMW S1000RR che ben si adatta alle specifiche tecniche del FSBK, ma anche all’ottimo lavoro svolto insieme a Michelin dal team BMW Motorrad France, formazione ufficiale diretta dal team Thevent di Michael Bartholemy, che dallo scorso anno gestisce in toto tutte le attività sportive della filiale france di Monaco tra Endurance e Superbike. Monopolizzate le prime due posizioni di campionato nelle ultime due stagioni, quest’anno BMW Motorrad France ha deciso di schierare soltanto un pilota nel FSBK: con Erwan Nigon passato all’IDM Superbike con alpha Technik, in Francia correrà Sebastien Gimbert, campione in carica, già in trionfo nel 2009 (Yamaha GMT94) e nell’ormai lontano 1998 tra le 250 GP. “Seb” correrà con la nuova BMW S1000RR 2012 incontrando in un altro ex-campione come Julien Da Costa (titolo FSBK nel 2004) l’avversario più credibile sulla carta. Vincitore delle ultime due edizioni della 24 Heures Moto di Le Mans, JDC correrà nuovamente con la Ninja ZX-10R gommata Pirelli del Team Kawasaki SRC di Gilles Staffler con l’obiettivo di perfezionare il bottino di 4 vittorie conseguito nell’ultimo biennio ed il 3° posto in classifica di campionato. Stando ai responsi dei test invernali, quest’anno difficilmente si assisterà ad un soliloquio di Sebastien Gimbert e BMW Motorrad France… Il ritorno di Suzuki e Honda A contrastare il dualismo tra BMW e Kawasaki vissuto nelle ultime due stagioni ci penserà la Suzuki, presente con il Junior Team Suzuki Lycee Le Mans Sud di Damien Saulnier e due GSX-R 1000 L2 affidate ad Anthony Delhalle ed il cinque volte iridato Endurance, vice-campione FSBK 2009 (con la stessa moto e team) Vincent Philippe, “prestati” dal S.E.R.T. (Suzuki Endurance Racing Team) per volontà di Suzuki France. Con gli pneumatici Dunlop correranno le due “Gixxer”, mentre con Michelin ci sarà invece un altro atteso ritorno: il Daffix Racing, formazione di riferimento Honda France che ha dato vita ad un programma definito all’ultimo minuto con le nuove CBR 1000RR Fireblade 2012 per Julien Brun e Hugo Marchand, tester e pilota ufficiale Michelin. Stando a quanto trapelato dai recenti test ufficiali di Le Mans, le nuove CBR si sono trovate subito nelle posizioni di vertice della classifica. Ducatisti divisi tra 1198 e 1199 Panigale, privati “di lusso” al via Da anni i piloti Ducati del FSBK sono costretti ad adeguarsi ad un regolamento particolarmente sfavorevole per chi decide di correre con le bicilindriche di Bologna. Il “price cap” di 21.000 euro (salito quest’anno a 23.990 euro) ha tagliato fuori nell’ultimo triennio la 1098R, obbligando i Ducatisti a correre con la meno preparata (e competitiva) 1098/1198 in configurazione “S”. Sarà così anche quest’anno, con i tre piloti Ducati divisi nella scelta tra la 1198S e la 1199 Panigale. Con la nuova Superbike correranno Thomas Metro (pole e podi all’attivo nel 2010 con il TMVR Patrick Salles Ecole de la Performance) e Romain Monticelli (con il proprio team Monti’R), sarà invece nuovamente in sella ad una 1198 SP l’otto volte campione francese David Muscat, vera e propria “bandiera” Ducati in Francia, schierato grazie al supporto dell’importatore nazionale e con coperture ufficiali Michelin. Un vantaggio non da poco per portare la Ducati, seppur con la “vecchia” (ma tutt’altro che obsoleta, chiedere a Carlos Checa e compagnia…) 1198, al vertice anche nel FSBK. Oltre ai piloti “ufficiali”, una vasta trafila di “privati” sono attesi ad una stagione al vertice a cominciare da Guillaume Dietrich, campione 2007 e 2008 su Suzuki, alla seconda stagione con una BMW S1000RR del proprio team GD Performance. Con Kawasaki correranno invece i due portacolori dell’Up Racing (factory team BMW Motorrad France nel 2009) Cedric Tangre e Julien Millet, mentre il team E.R.T. (Education Racing Team) schiera addirittura quattro piloti: Jonathan Hardt, Camille Hedelin, Alexandre Perrault e la veloce motociclista (con trascorsi alla 8 ore di Suzuka) Majid Idres, tutti su BMW. Da seguire con interesse il campione francese Supersport in carica Denis Bouan, promosso in Superbike sempre con una Yamaha YZF R1 preparata dal MG Competition gestita dal Dark Dog Academy, formazione di riferimento tra le 600cc. Ricco “contorno” tra Supersport, 125, Sidecar, Trophee Junior Pirelli ed una novità Nei “super week-end” del FSBK, oltre alla top class Superbike, correranno ben 5 classi con alcune tematiche d’interesse per appassionare il pubblico e gli addetti ai lavori. Tra le Supersport, nonostante uno schieramento ridotto al lumicino (soltanto 19 partenti), si confronteranno piloti del calibro di Gregory Leblanc (campione 2010, tornato tra le 600cc con il Team Kawasaki SRC), il quattro volte iridato Endurance Matthieu Lagrive (su Yamaha GMT94), senza scordarci di Louis Bulle (Yamaha Dark Dog Academy), il giovane talento Baptiste Guittet (Junior Team Suzuki LMS), un ex-campione Supersport come Julien Enjolras (Tecmas Honda Michelin) e Valentin Debise, al via del FSBK con una Yamaha del Pit-Lane Racing dopo ben tre stagioni nel mondiale. Accanto a Superbike e Supersport non mancherà nel programma il Trophee Junior Pirelli (la Superstock 600 transalpina alla sesta stagione di attività riservata ai giovani talenti del motociclismo francese), i Sidecar (presenza fissa addirittura dal 1981), la 125 GP (con l’innesto della Moto3) e la grande novità “Coupe de France European Bikes”, campionato nato dalle ceneri della Top Twin, da quest’anno riservato a tutte le moto sportive europee con l’apporto del monomarca Challenge Ducati 848: Aprilia RSV4, BMW S1000RR, KTM RC8R, Ducati (999, 1098, 1198, 1199 Panigale, 848), ma anche Triumph Daytona 675 e la bellissima MV Agusta F4. Il calendario della stagione 2012 Da quest’anno il Championnat de France Superbike si articolerà non più su 7, bensì su 8 prove. Si comincia il prossimo fine settimana sul tracciato Bugatti di Le Mans per poi affrontare le tappe di Nogaro (29 aprile), Le Vigeant Val de Vienne (27 maggio), in piena estate due appuntamenti a Ledenon (17 giugno e 26 agosto), uno a Magny Cours (1 luglio) ed il ritorno nel motociclismo che conta di Digione il prossimo 15 luglio. Gran finale sul tracciato di Albi il 16 settembre, dal 2009 evento conclusivo della stagione del FSBK, tornato nel giro che conta del motociclismo grazie all’impegno del Moto Club Circuit d’Albi che ha investito molto nel rinnovamento dell’impianto inaugurato addirittura nel lontano 1927. Championnat de France Superbike 2012 L’entry list ufficiale 3- David Muscat – Team Ducati – Ducati 1198S 6- Denis Bouan – Dark Dog Academy – Yamaha YZF R1 7- Sebastien Gimbert – BMW Motorrad France Team The Event – BMW S1000RR 9- Frederic Chabosseau – Team Superbike Toulon – Kawasaki ZX-10R 13- Camille Hedelin – Education Racing Team – BMW S1000RR 14- Jonathan Hardt – Education Racing Team – BMW S1000RR 17- Florian Brunet Lugardon – Gers Moto Vitesse Ordannaise – Honda CBR 1000R 18- Cyril Brunet Lugardon – Gers Moto Vitesse Ordannaise – Honda CBR 1000R 23- Cedric Tangre – Up Racing – Kawasaki ZX-10R 25- Julien Millet – Up Racing – Kawasaki ZX-10R 28- Marco Boue – PLV Racing – Kawasaki ZX-10R 32- Thomas Metro – T.M.V.R. Magasin Patrick Salles – Ducati 1199 Panigale 33- Herve Charvaux – Central Team – Suzuki GSX-R 1000 34- Ludovic Baudry D’Asson – Drink Team – KTM RC8R 38- Xavier Demarey – Warm Up #60 Compiegnes – Kawasaki ZX-10R 45- Guillaume Dietrich – GD Performance – BMW S1000RR 52- Vincent Philippe – Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 53- Anthony Dos Santos – Best of Bike IPONE – Yamaha YZF R1 59- Charles Geers – EMPP Racing Team – BMW S1000RR 63- Ilann Foray – Foray Racing Team – Kawasaki ZX-10R 66- Lionel Bergeron – Team Superbike Toulon – Kawasaki ZX-10R 67- Claude Lucas – Team Lucas – Suzuki GSX-R 1000 69- Alexandre Perrault – Education Racing Team – BMW S1000RR 72- Anthony Delhalle – Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 75- Julien Brun – Daffix Racing – Honda CBR 1000RR 78- Sebastien Chavanon – JLD Racing Team – Kawasaki ZX-10R 79- Xavier Barbancon – EMPP Racing Team – BMW S1000RR 81- Alain Rimbaud – PLV Racing – Kawasaki ZX-10R 86- Julien Da Costa – Team SRC Kawasaki – Kawasaki ZX-10R 92- Majid Idres – Education Racing Team – BMW S1000RR 93- Romain Monticelli – Monti’R Racing Team – Ducati 1199 Panigale 97- Josue Duzont – JD Tropical Team – Kawasaki ZX-10R 99- Hugo Marchand – Daffix Racing – Honda CBR 1000RR L’albo d’oro del Championnat de France Superbike 1988: Thierry Crine 1989: Alex Vieira 1990: Jean-Yves Mounier 1991: Jean-Yves Mounier 1992: Jean-Yves Mounier 1993: non assegnato 1994: Adrien Morillas 1995: Jean Marc Deletang 1996: Stephane Chambon 1997: Jean Marc Deletang 1998: Christophe Guyot 1999: Jehan D’Orgeix 2000: Frederic Protat 2001: Frederic Protat 2002: Jean Marc Deletang 2003: David Muscat 2004: Julien Da Costa 2005: Matthieu Lagrive 2006: David Muscat 2007: Guillaume Dietrich 2008: Guillaume Dietrich 2009: Sebastien Gimbert 2010: Erwan Nigon 2011: Sebastien Gimbert Il calendario del FSBK 2012 01/04: Le Mans 29/04: Nogaro 27/05: Le Vigeant 17/06: Ledenon 01/07: Magny Cours 15/07: Digione 26/08: Ledenon 16/09: Albi Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy