Daytona SportBike: a Miami con Cardenas verso il titolo

Daytona SportBike: a Miami con Cardenas verso il titolo

Si corre nel week end a Homestead Miami

Commenta per primo!

Per la prima volta nella propria storia la Daytona SportBike, classe riservata alle sportive di media cilindrata istituita dall’AMA Pro Road Racing nel 2009, scende in pista a Homestead-Miami, Speedway meta abituale dei principali campionati motoristici d’Oltreoceano (NASCAR, IndyCar, Grand-Am), riadattato per ospitare gare motociclistiche sfruttando l’infield situato all’interno dell’ovale. Per un evento organizzato da M1 Powersports, non mancheranno le tematiche d’interesse risultando con ogni probabilità un appuntamento decisivo nella corsa al titolo. Forte di 76 punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore, il campione Daytona SportBike 2010 e “Rookie of the Year” (4° in campionato con una vittoria all’attivo) nell’American Superbike 2011 Martin Cardenas potrà giocarsi il primo “match-point” per il titolo. Con sette vittorie all’attivo, l’ultima conseguita in Gara 2 nell’ultimo round disputatosi al New Jersey Motorsports Park, il pilota colombiano potrà gestire questo vantaggio in sella alla GSX-R 600 preparata dal Team Hammer Inc. ed iscritta sotto le insegne di GEICO Suzuki, obbligando i suoi avversari a dare il massimo per riaprire i giochi. Il primo della lista risponde al nome di Dane Westby, compagno di squadra (ma non di colori) proprio di Cardenas in M4 Suzuki, vincitore quest’anno di Gara 1 al Barber Motorsports Park e presenza fissa del podio. Secondo in campionato, a sua volta Westby dovrà vedersela con una serie di piloti in predicato di recuperare terreno per il ruolo di “runner-up” della stagione a cominciare da Cameron Beaubier, prodotto del vivaio Red Bull MotoGP Rookies Cup con una stagione nel mondiale 125cc con la KTM ufficiale accanto a Marc Marquez sulle spalle, dal 2010 tornato in madrepatria ben figurando tra AMA SuperSport e, soprattutto, Daytona SportBike. Costretto alla resa per infortunio a Road Atlanta (incidente stradale con uno scooter Yamaha 50cc), il giovane talento californiano è stato l’indiscusso protagonista della seconda metà della stagione conquistando cinque vittorie nelle ultime sette gare disputate in sella alla R6 preparata da Graves Motorsports. “Cam” sembrava l’unico potenzialmente in grado di porre i bastoni fra le ruote a Cardenas, ma la caduta in Gara 2 a Millville lo obbliga adesso ad inseguire ad oltre 100 punti dal capo-classifica di campionato, a -32 dal secondo posto detenuto da Westby. Beaubier resta in ogni caso uno dei grandi favoriti del week-end nella speranza di rivedere al via anche il proprio compagno di squadra Tommy Hayden, KO proprio in New Jersey per l’ormai celebre caduta di Gara 2 causata dall’olio lasciato in piena traiettoria da un’altra moto. Da presenza dell’ex campione Supersport e protagonista dell’AMA Superbike ad Homestead-Miami resta in seria discussione, non per Jason DiSalvo, tornato in pista sempre in sella ad una Triumph Daytona 675R grazie alla partnership tra il Latus Motors Racing ed il Riedmann Racing. Vincitore lo scorso anno alla 200 miglia di Daytona su Ducati (la prima affermazione per la casa di Borgo Panigale in 75 anni di storia), capace di condurre la Triumph alla vittoria a Sonoma, DiSalvo si ritrova quinto in campionato a precedere un altro ex-campione Rookies Cup oltre che AMA Flat Track ed AMA SuperSport East Division del calibro di JD Beach, tra i piloti meritevoli di attenzioni nel week-end vantando i riferimenti dei recenti test effettuati proprio dal RoadRace Factory Red Bull ad Homestead-Miami. Tra i piloti da seguire con interesse in Florida doverosa menzione per il pluri-campione AMA Jake Zemke (Ducati 848 EVO del Ducshop Racing), Bobby Fong (tornato sul podio in New Jersey con la privata Yamaha R6 del Meen Motorsports Pacing) ed il vincitore della 200 miglia di Daytona 2012 Joey Pascarella, passato a stagione in corso da Yamaha (Project 1 Atlanta e KATRA/SGA Racing) alla Suzuki del team Vesrah, senza tuttavia ottenere risultati di rilievo: a Miami ci sarà la svolta? AMA Pro GoPro Daytona SportBike 2012 La Classifica di Campionato 01- Martin Cardenas – GEICO Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 372 02- Dane Westby – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 296 03- Cameron Beaubier – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – 264 04- Tommy Hayden – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – 250 05- Jason DiSalvo – Team Latus Motors Racing – Triumph Daytona 675R – 209 06- JD Beach – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – 203 07- Bobby Fong – Meen Motorsports Racing – Yamaha YZF R6 – 201 08- Jake Zemke – Ducshop Racing – Ducati 848 EVO – 198 09- Cory West – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 173 10- Joey Pascarella – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 167 11- Jake Gagne – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – 130 12- Huntley Nash – LTD Racing – Yamaha YZF R6 – 110 13- Michael Beck – Full Tuck Racing – Yamaha YZF R6 – 109 14- Benny Solis – Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – 101 15- Fernando Amantini – Team Amantini – Kawasaki ZX-6R – 93

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy