American Superbike: Daytona gara test per Ben Bostrom

American Superbike: Daytona gara test per Ben Bostrom

Esordio con la Suzuki del team di Michael Jordan

A Daytona ha vinto la 200 miglia e si aspettava di tornare al successo anche tra le Superbike all’esordio con la Suzuki GSX-R 1000 del Michael Jordan Motorsports. Ben Bostrom tutto sommato ci è arrivato vicino in Gara 1, rimontando dopo una partenza difficile sino ad agganciare proprio nel finale il terzetto di testa composto da Blake Young, Tommy Hayden e Josh Hayes, chiudendo al quarto posto per 0″5 dalla vittoria.

Un buon inizio per l’avventura di “BB” in Jordan Suzuki, mostrando un’inedita livrea rosso-nera della propria GSX-R contraddistinta dal leggendario numero 23 (abbandonando nuovamente il portafortuna #155), senza riuscire a ripetersi nella seconda manche dove non ha tenuto lo stesso ritmo terminando in quinta posizione assoluta.

Il fine settimana di Daytona è stato come un test”, spiega Ben Bostrom. “Ad ogni turno cambiavamo il bilanciamento della moto, addirittura in gara ci siamo presentati con un set-up mai provato prima. Nella seconda manche abbiamo azzardato qualcosa, forse troppe modifiche ci hanno penalizzato.

Io ho cercato di dare il massimo, ma in Gara 2 non c’è stata la possibilità di ripetere la bella prestazione della prima manche. Sono comunque fiducioso perchè, nonostante i problemi, io e Roger (Hayden) siamo stati in corsa per buoni piazzamenti a Daytona“.

Ben Bostrom quest’anno punta direttamente alla conquista del titolo nell’American Superbike, già conquistato nel 1998, vantando in carriera anche un titolo nell’AMA Supersport, Supermoto, una medaglia d’oro agli X-Games e, ovviamente, la 200 miglia di Daytona del 2009.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy