AMA SuperSport: cambiano le regole per la stagione 2011

AMA SuperSport: cambiano le regole per la stagione 2011

Cambia l’assegnazione del titolo nazionale SuperSport

Commenta per primo!

Nel 2011 l’AMA SuperSport, classe istituita dall’AMA Pro Racing nel 2009 per dar spazio ai giovani piloti dai 16 ai 21 anni di eta, è destinata a cambiare alcune regole importanti. Se il regolamento tecnico è stato riconfermato in toto, ci saranno alcune novità nell’ordinamento sportivo adottate dall’AMA a seguito di alcune valutazioni e suggerimenti da parte di squadre e piloti in materia. La prima conferma arriva dalla certezza di ritrovare due “Division”, East e West (sullo stille dell’AMA Supercross Lites), ma senza più una finale nazionale dopo gli esperimenti del 2009 a Daytona (vittoria di Leandro Mercado) e di quest’anno al Barber Motorsports Park (successo di Austin DeHaven). Il titolo nazionale e la tabella #1 saranno destinati al pilota che avrà totalizzato più punti nella propria “Division”: se il campione della West avrà un maggior numero di punti rispetto al campione della “East” (o viceversa) nella propria classifica, sarà automaticamente anche il campione nazionale AMA SuperSport. Ciascuna division avrà lo stesso numero di round: in alcuni eventi i campionati East e West correranno insieme, ma i piloti iscritti prenderanno punti soltanto per la division a cui hanno scelto di iscriversi ad inizio campionatocome d’altronde già accadeva in queste ultime due stagioni, dove era prassi consolidata di vedere i piloti correre per tutti i round in calendario. Altra novità è che non ci saranno più le categorie “Top Guns” e “Young Guns”, riservate ai piloti più o meno esperti secondo il grado di licenza. Nessuna differenziazione, porte aperte a tutti i piloti dai 16 ai 21 anni con un riconoscimento finale (“Young Gun Award“) che sarà destinato al pilota più giovane ad aver raccolto il maggior numero di punti in classifica. Non ci sarà più invece l’obbligo di cambiar categoria a seguito della vittoria della propria “Division” o del titolo nazionale AMA SuperSport. I piloti saranno ammessi anche la stagione successiva fino a quando non vinceranno due titoli (non combinati Division+National): una buona notizia per i giovanissimi che non spesso si trovavano a disposizione un budget sufficiente per competere in Superbike o SportBike.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy