AMA: clamoroso, Ben Bostrom con il team di Michael Jordan!

AMA: clamoroso, Ben Bostrom con il team di Michael Jordan!

Correrà con la Suzuki nell’American Superbike 2011

Commenta per primo!

Clamoroso colpo di mercato nell’American Superbike! Ben Bostrom, tra i più popolari e vincenti piloti d’America rimasto nella mente degli appassionati anche del mondiale Superbike, lascia la Yamaha ed il Pat Clark Motorsports per firmare con il Michael Jordan Motorsports, la squadra della leggenda NBA che da diverse stagioni milita nei campionati AMA Pro Racing in partnership con Suzuki.

L’accordo è stato raggiunto in questi giorni spiazzando un pò tutti i media americani, convinti della riconferma al Pat Clark Motorsports per il 2011 anche se non più con Yamaha, bensì con Kawasaki, riformando i “Boz Bros” insieme al fratello Eric.

“BB”, 36 anni, è stato nel 1998 campione AMA Superbike con Honda, passando alla stagione successiva con Ducati del team Vance & Hines. Dal 2000 al 2002 ha corso nel mondiale Superbike con la casa di Borgo Panigale, centrando 5 vittorie nel 2001 con la splendida 996R con i colori L&M.

Nel 2003 il ritorno negli States con American Honda, senza tuttavia riuscire a vincere il campionato. Nel 2005 si sono riaperte le porte del mondiale con il team Renegade Honda, salvo poi decider di tornare definitivamente in America prima con la Ducati ufficiale (2006), successivamente con Yamaha.

Con la casa dei Tre Diapason ha vinto nel 2007 il titolo AMA Superstock, nel 2008 l’AMA Supersport e nel 2009 la gara più importante, la 200 miglia di Daytona. Nell’ultimo biennio ha invece militato con i team Graves e Pat Clark nella Superbike, centrando quest’anno la vittoria a Laguna Seca.

Adesso Bostrom ha deciso di accettare l’offerta di Michael Jordan per correre con la Suzuki GSX-R 1000 contraddistinta dal leggendario #23, con al suo fianco un secondo pilota ancora da annunciare con differente sponsorizzazione (National Guard).

Di certo il Michael Jordan Motorsports, con questo ingaggio, ha realizzato il colpo di mercato dell’American Superbike 2011 per puntare definitivamente al titolo di categoria inseguito da tre stagioni a questa parte senza successo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy