All Japan Superbike Suzuka Qualifiche Nakasuga pole record, 2° Haslam

All Japan Superbike Suzuka Qualifiche Nakasuga pole record, 2° Haslam

Katsuyuki Nakasuga in 2’05″535 sigla il nuovo record di Suzuka nelle qualifiche dell’All Japan Superbike, Leon Haslam 2° a soli 154 millesimi.

Domani già al termine di Gara 1 potrebbe laurearsi per la settima volta in carriera (quinta consecutiva) Campione All Japan Superbike, ma nel frattempo Katsuyuki Nakasuga ha pensato bene di riscrivere il record sul giro del Suzuka Circuit. Nel Q2 delle qualifiche ufficiali del MFJ Grand Prix, 48esima edizione dell’evento che chiude la stagione di attività del motociclismo All Japan, il due volte vincitore della 8 ore ha stampato il nuovo primato della pista per una Superbike in 2’05″535 demolendo il 2’05″824 ottenuto nel Q1 (valevole per la pole position di Gara 2) da Takuya Tsuda ed il 2’05″799 da lui stesso siglato lo scorso mese di aprile nelle qualifiche della 200 kilometri, altra prova valevole per il calendario JSB1000. Un vero tempo monstre del pilota ufficiale Yamaha nell’All Japan (nonché collaudatore del progetto M1 MotoGP), ma non l’unico: complessivamente nei due turni di qualifiche ben quattro piloti hanno infranto la barriera del 2’06” grazie a condizioni climatiche inusitatamente favorevoli, lo sviluppo delle specifiche Bridgestone da qualifica ed uno straordinario livello di competitività della serie frutto dell’apporto di una wild card d’eccezione come Leon Haslam, qualificatosi 2° e 5° per le due gare in programma viaggiando con un impressionante 2’05″689 nel Q2 con la Kawasaki Ninja ZX-10R di punta del Team Green.

IL FORMAT – Rispettando la tradizione, nell’ambito del MFJ Grand Prix a Suzuka le qualifiche sono caratterizzate da un format particolare. Nel Q1 da 30 minuti che determinano lo schieramento di Gara 2 prendono parte tutti i piloti iscritti, ma soltanto i primi 10 sono ammessi al Q2 da 15 minuti che determina la griglia di partenza (quantomeno per la top-10) di Gara 1. Una formula particolare che ha offerto ai top riders la possibilità di due distinti attacchi al primato della pista, con i riferimenti letteralmente crollati ad ogni uscita.

Leon Haslam (Kawasaki Team Green) vicino al record della pista
Leon Haslam (Kawasaki Team Green) vicino al record della pista

NAKASUGA DA RECORD – In un trionfale 2016 che lo ha visto rivincere per il secondo anno di fila alla 8 ore di Suzuka in equipaggio con Pol Espargaro e Alex Lowes, Katsuyuki Nakasuga vuole completare l’opera domani già in Gara 1 con la conquista del settimo titolo All Japan Superbike dopo i precedenti successi (sempre con Yamaha) del 2008, 2009, 2012, 2013, 2014 e 2015. Battuto nell’ultimo round disputatosi a Okayama interrompendo la streak di 10 successi consecutivi nella serie, ‘Kats’ si è rifatto con gli interessi domani la R1 di Yamaha Factory Racing ad uno spaventoso 2’05″535, quanto basta per regolare di 154 millesimi nel Q2 la wild card d’eccezione Leon Haslam, autore di un prodigioso 2’05″689 con la Kawasaki Team Green dopo una sbavatura nel Q1 che lo ha collocato quinto in griglia per Gara 2. Sarà pertanto Nakasuga a scattare dalla pole in una prima manche sprint di soli 8 giri, mentre nella Feature Race (20 tornate del circuito dell’ottovolante) il compito spetterà a Takuya Tsuda, nel Q1 autore di un altrettanto pregevole 2’05″824 con Yoshimura Suzuki a precedere proprio Nakasuga e Takumi Takahashi, baluardo HARC-PRO Honda, autore nel Q2 di un 2’05″890 che batte (finalmente…) i tempi ottenuti alla 8 ore di Suzuka 2015 da Casey Stoner con la medesima squadra.

DOMANI LE DUE GARE, HASLAM PER LA VITTORIA – Senza l’altra wild card d’eccezione Ryuichi Kiyonari, caduto nelle libere fratturandosi nuovamente la clavicola sinistra, domani in programma le due gare che chiuderanno la stagione 2016 dell’All Japan Superbike con Katsuyuki Nakasuga che potrebbe accontentarsi di un modesto piazzamento per laurearsi Campione per la settima volta, favorito da un consistente vantaggio di 27 punti nella generale rispetto a Tsuda. Sicuramente lo spettacolo non mancherà con Leon Haslam, applauditissimo in Giappone per i suoi trionfali trascorsi alla 8 ore (successo nel 2013 e 2014 con HARC-PRO Honda, 2° quest’anno proprio con Kawasaki Team Green), il quale non ha mascherato i propositi ambiziosi per il fine settimana…

Takuya Tsuda (Yoshimura Suzuki) in pole per Gara 2
Takuya Tsuda (Yoshimura Suzuki) in pole per Gara 2

All Japan Road Racing Championship 2016
48th MFJ Grand Prix Suzuka
Classifica Qualifiche

Qualifiche per Gara 1

01- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’05.535
02- Leon Haslam – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’05.689
03- Takumi Takahashi – MuSASHi RT HARC-PRO – Honda CBR 1000RR – 2’05.890
04- Takuya Tsuda – Yoshimura Suzuki Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – 2’06.288
05- Kazuki Watanabe – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’06.517
06- Kohta Nozane – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’06.946
07- Tatsuya Yamaguchi – TOHO Racing – Honda CBR 1000RR – 2’07.196
08- Takuya Fujita – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’07.326
09- Yukio Kagayama – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 2’07.444
10- Kousuke Akiyoshi – au & Teluru Kohara RT – Honda CBR 1000RR – 2’08.732

Qualifiche per Gara 2

01- Takuya Tsuda – Yoshimura Suzuki Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – 2’05.824
02- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’05.847
03- Takumi Takahashi – MuSASHi RT HARC-PRO – Honda CBR 1000RR – 2’06.450
04- Kazuki Watanabe – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’06.559
05- Leon Haslam – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’06.611
06- Kohta Nozane – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’06.964
07- Takuya Fujita – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’07.242
08- Tatsuya Yamaguchi – TOHO Racing – Honda CBR 1000RR – 2’07.629
09- Kousuke Akiyoshi – au & Teluru Kohara RT – Honda CBR 1000RR – 2’07.896
10- Yukio Kagayama – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 2’07.993

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy