8h Suzuka: 1° giorno di Test, comanda Yoshimura Suzuki

8h Suzuka: 1° giorno di Test, comanda Yoshimura Suzuki

Yoshimura Suzuki con Takuya Tsuda e Noriyuki Haga primeggia nel Day 1 di Test ufficiali della 8h Suzuka, ma ci sono tante squadre protagoniste…

Chissà se Johann Zarco, dopo il celebre “rifiuto” (per quanto giustificato) di correre, scorgendo i tempi dell’inaugurale giornata di Official Test della 8 ore di Suzuka 2016 avrà modo di ripensare alla decisione presa nei giorni scorsi. In effetti, per quanto sia soltanto il primo di tre giorni di attività sul tracciato dell’ottovolante, la 39esima edizione della più prestigiosa competizione motociclistica del Sol Levante presenta una Yoshimura Suzuki in gran forma: veloce, la più veloce con già un riferimento cronometrico da rimarcare in 2’07″470. Dal 2009 a digiuno di successi, la gloriosa compagine nipponica è stata infatti la prima e l’unica a scendere sotto il muro del 2’08” oggi con Takuya Tsuda confermandosi su buoni livelli anche con Noriyuki Haga, convocato proprio all’ultimo momento utile per sostituire Zarco ed affiancare il già annunciato Joshua Brookes.

VOLA YOSHIMURA SUZUKI – Il potenziale di Yoshimura Suzuki non è mai stato messo in discussione. Lo scorso anno un errore dello stesso Tsuda alla celebre Triangle Chicane precluse alla compagine di riferimento di Hamamatsu di giocarsi legittime chance di ambire alla vittoria, ma facendo tesoro di quest’esperienza il collaudatore Suzuki MotoGP si è presentato nel miglior modo possibile a questi Official Test. Velocissimo sin dalla mattinata tanto da staccare il best lap di 2’09″215, nel pomeriggio ha fermato i cronometri sul 2’08″830 per poi, nell’ora di prove in notturna, staccare un competitivo 2’07″470, pole di giornata per quanto sul 2’06” (e forse quest’anno addirittura 2’05”) si scenderà soltanto nello Special Stage del 30 luglio prossimo. Aspettando Joshua Brookes (già in volo direzione Laguna Seca World Superbike), Yoshimura guarda con fiducia all’evento annoverando in equipaggio un ritrovato Noriyuki Haga, sul podio nelle ultime tre edizioni con Suzuki Kagayama, ora deciso a riprendersi una vittoria che gli manca addirittura dal 1996. ‘Nitronori‘ è rimasto momentaneamente lontano dai tempi di time attack del suo compagno di squadra Tsuda, ma sul passo il gap non va oltre il 1″ evidenziando notevoli margini di miglioramento.

Takumi Takahashi unico pilota HARC-PRO Honda presente
Takumi Takahashi unico pilota HARC-PRO Honda presente

ASSENTE YAMAHA, HONDA SPERIMENTA NOVITA’ – Con Yoshimura Suzuki al top, il Day 1 di Test registra la preannunciata assenza dei detentori del trofeo di Yamaha Factory Racing, impegnati settimana scorsa in una due giorni di prove private con Pol Espargaro, Katsuyuki Nakasuga e Alex Lowes in sella. Li rivedremo, eccezion fatta per ‘Polyccio‘, per il primo effettivo confronto diretto ai Test del 13-14 luglio prossimi così come altri due assenti d’eccezione del calibro di Nicky Hayden e Michael van der Mark, a loro volta in viaggio direzione Laguna Seca. Senza di loro HARC-PRO Honda, dopo la figuraccia del 2015 con l’ormai celebre inconveniente tecnico che ha causato lo schianto di Casey Stoner, ha proseguito oggi il lavoro di sviluppo con il solo Takumi Takahashi (vincitore nel 2010, 2013 e 2014, Tester HRC MotoGP e vice-Campione All Japan Superbike in carica) affaccendato nel sperimentare diverse novità: da un punto di vista “estetico” nuovo impianto d’illuminazione, altresì ben più importante l’adozione delle sospensioni Ohlins. Takahashi ha girato costantemente sul 2’09” (2’09″638 il suo best), discorso analogo per F.C.C. TSR Honda con Kazuma Watanabe, PJ Jacobsen e Dominique Aegerter (2 podi in 2 partecipazioni) rimasti su questi livelli con un miglior crono di 2’10″380. Sempre a proposito della casa dell’ala dorata, exploit del tre volte vincitore (2007 con Yoshimura Suzuki, 2011 e 2012 con F.C.C. TSR Honda) e pluri-Campione JSB1000 Kousuke Akiyoshi, in 2’08″881 addirittura secondo assoluto nel turno di libere in notturna con la Fireblade dell’au & Teluru Kohara Racing Team a precedere lo stesso Takahashi, Ryuichi Kiyonari (2’09″855) in evidenza con la Suzuki GSX-R 1000 del Team Kagayama più Tatsuya Yamaguchi, in 2’09″943 al lavoro con la CBR del proprio TOHO Racing in equipaggio con Gino Rea.

GLI ALTRI PROTAGONISTI – All’appello in questi test ha risposto presente anche il Kawasaki Team Green, costantemente al top del ‘Gruppo A’ (con 56 squadre inevitabile la suddivisione in specifici turni per ciascun gruppo di appartenenza) e veloce, molto veloce nella finestra di pista bagnata del primo pomeriggio con Kazuki Watanabe ed il leggendario Akira Yanagawa affiancati dal capoclassifica British Superbike Leon Haslam, di ritorno dopo il trionfale biennio 2013-2014 con HARC-PRO Honda. Da segnalare al box Honda Team Asia la presenza di Takaaki Nakagami, recente vincitore del GP di Assen, sceso in pista completando soli 16 giri con un miglior crono di 2’13″442, chiaramente da migliorare nelle prossime due giornate di prove.

Leon Haslam al ritorno a Suzuka, questa volta con Kawasaki Team Green
Leon Haslam al ritorno a Suzuka, questa volta con Kawasaki Team Green

Coca-Cola Zero Suzuka 8 hours 2016
Official Test
1° giorno, Tempi Night Session (Top-15)

01- Yoshimura Suzuki Shell Advance (Suzuki) – Tsuda/Haga – 2’07.470
02- au & Teluru Kohara RT (Honda) – Akiyoshi/Cudlin/Okubo – 2’08.881
03- MuSASHi RT HARC-PRO (Honda) – Takahashi – 2’09.638
04- Team Kagayama (Suzuki) – Kagayama/Kiyonari/Uramoto – 2’09.855
05- TOHO Racing (Honda) – Yamaguchi/Rea – 2’09.943
06- Team Green (Kawasaki) – Watanabe/Yanagawa/Haslam – 2’10.106
07- F.C.C. TSR Honda (Honda) – Watanabe/Jacobsen/Aegerter – 2’10.380
08- Rosetta Motorrad39 (BMW) – Sakai/Pesek – 2’10.664
09- YART Yamaha (Yamaha) – Parkes/Nozane/Fujita – 2’10.989
10- EVA RT Trick Star (Kawasaki) – Izutsu/Serizawa/Nigon – 2’11.403
11- MotoMap Supply (Suzuki) – Konno/Aoki/Waters – 2’11.618
12- SatuHATI Honda Team Asia (Honda) – Nakagami/Zaidi – 2’12.652
13- TeamJP Dog Fight Racing (Yamaha) – Kimura/Turner/Aitchison – 2’21.782
14- Honda Suzuka Racing Team (Honda) – Hiura/Yasuda/Kamei – 2’13.134
15- Motorrad Rennsport (BMW) – Teramoto/Vallcaneras – 2’13.236

8h Suzuka: iniziati i test ufficiali, i primi tempi

8h Suzuka: il programma dei Test ufficiali

FOTOGALLERY Test Yamaha per la 8h Suzuka 2016

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy