8h Oschersleben: F.C.C. TSR Honda in pole provvisoria

8h Oschersleben: F.C.C. TSR Honda in pole provvisoria

Prime qualifiche del FIM EWC a Oschersleben con F.C.C. TSR Honda di un soffio in pole provvisoria davanti a Suzuki S.E.R.T. e GMT94 Yamaha, nella Stock il team No Limits 2°.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
FCC TSR Honda primeggia a Oschersleben

In trionfo con la vecchia Fireblade alla 24 ore di Le Mans, in pole position alla 8 ore dello SlovakiaRing ritrovandosi in testa alla classifica di campionato con la possibilità, tra 52 giorni, di giocarsi un clamoroso match point mondiale in casa alla 8 ore di Suzuka. F.C.C. TSR Honda punta senza mezzi termini al titolo iridato FIM EWC con i propositi ambiziosi ribaditi con la conquista della pole provvisoria alla 8 ore di Oschersleben, quarto di cinque eventi della stagione 2017/2018 in qualità di ultima tappa nel Vecchio Continente del calendario. Mostrato il livello di competitività della nuova CBR 1000RR Fireblade SP2 già in Slovacchia, la gloriosa compagine All Japan ha primeggiato nelle prime qualifiche alla Motorsport Arena di Oschersleben grazie al tempo medio di 1’27″058 frutto dei crono siglati da Josh Hook (1’27″014), Freddy Foray (1’27″004) e Alan Techer (1’27″156), trio omogeneo in termini di performance che ha permesso di lasciare a 180 millesimi la Suzuki S.E.R.T., a 0″181 i Campioni del Mondo in carica di GMT94 Yamaha.

ANCORA F.C.C. TSR HONDA – Con le qualifiche disputatesi con temperature bollenti (oltre 50° l’asfalto!), F.C.C. TSR Honda non si è fatta trovar impreparata e ha risposto agli assalti della concorrenza. Sebbene il solo Josh Hook sia stato, dei tre piloti, il più veloce del proprio gruppo (blu) di appartenenza, la compagine capitanata da Masakazu Fujii ha provvisoriamente avuto la meglio rispetto alla Suzuki S.E.R.T., seconda con Vincent Philippe, Etienne Masson e Gregg Black (leader del gruppo rosso in 1’27″038). Una performance apparentemente frutto di aver utilizzato un treno di pneumatici in più rispetto alla concorrenza, in primis GMT94 Yamaha, provvisoriamente terza con il nostro Niccolò Canepa, David Checa e Mike Di Meglio decisi a recuperare il punto di svantaggio in campionato.

TANTI PROTAGONISTI – Aspettando i verdetti delle seconde qualifiche in programma domani, potenziali protagonisti della 8 ore che scatterà sabato alle 13:00 figurano squadroni come Kawasaki SRC (4° con Randy De Puniet, Jeremy Guarnoni ed il rientrante Mathieu Gines) e YART Yamaha, quinta con Broc Parkes, Marvin Fritz e nuovamente Max Neukirchner in sostituzione di Takuya Fujita “panchinato”. Scorrendo la classifica, NRT48 BMW (di casa a Oschersleben) sesta precede Honda Endurance Racing, Kawasaki Bolliger e BMW Mercury Racing, quest’ultima squadra complice una caduta di Smrz nel proprio turno di qualifica.

CHE LOTTA NELLA SUPERSTOCK, NO LIMITS 2° – Oschersleben sarà inoltre la tappa decisiva per l’assegnazione della Coppa del Mondo di classe Superstock con il Tati Team, 14° oggi (3° di classe), in vantaggio di 7 lunghezze rispetto allo Junior Team LMS Suzuki, 10 a scapito di Moto Ain Yamaha con il nostro Roberto Rolfo (il più veloce di squadra oggi in 1’29″229, complessivamente 18° assoluti e 6° di classe). I tre contendenti al titolo hanno tuttavia dovuto cedere il passo oggi non soltanto ai Campioni del Mondo in carica di Yamaha Viltais, ma anche e soprattutto alla Suzuki GSX-R 1000 #44 dell’italianissimo No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi. Con il tempo medio di 1’28″837, frutto di ottime performance a firma Christian Gamarino (1’27″880), Luca Scassa (1’28″488) e Michael Mazzina (1’30″144), la squadra che da tre lustri difende l’Italia nell’Endurance è provvisoriamente undicesima assoluta e seconda di classe Superstock. Sempre parlando di squadre Made in Italy, il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi affiancato dai fratelli Federico e Christian Napoli ha concluso le Qualifiche 1 al 23° posto, 9° tra le Stock.

Foto: FIM EWC

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy