Moto2: Team Forward, che sta succedendo?

Moto2: Team Forward, che sta succedendo?

L’autorevole on line tedesco Speedweek.com pubblica una dura inchiesta sulla squadra italo-svizzera

Commenta per primo!
2017 Forward Racing during the 2017 Season of World Motorcycle Championship 2017 race 13 GP of San Marino and Riviera of Rimini in Misano World Circuit Marco Simoncelli in Misano Adriatico (Italy) © 2017 mirco lazzari mircolazzari@yahoo.it

Tutto è ancora da capire. Però le parole di speedweek.com in un articolo a firma di Günther Wiesinger fanno pensare sul futuro del Team Forward.

J’ACCUSE – Riportiamo letteralmente: «I costanti litigi nella squadra non possono essere trascurati. Hanno anche avuto un impatto sui risultati di piloti di indubbio talento. Marini non ha ottenuto punti nelle ultime sei gare (!), dopo aver messo a segno risultati positivi nelle prime sei gare. Baldassarri ha ottenuto solo sei punti nelle ultime nove gare, con due tredicesimi posti. La squadra ha messo in evidenza segnali preoccupanti. L’anno scorso Forward Racing era ancora considerato un team “palestra” della VR46 Riders Academy, ma questo legame è stato interrotto. “Balda” si unisce al team Pons, mentre Marini viene trasferito al team SKY VR46 Moto2, assieme a Bagnaia.»

INCHIESTA – L’articolo prosegue citando le ultime vicende, umane e sportive, che hanno segnato la storia recente della squadra: i guai giudiziari, il progetto di riportare il marchio MV al motomondiale, poi abortito, fino ai sogni del 2016 di arrivare alla MotoGP. Il giornalista tedesco parla dell’attualità, aggiungendo che «Kalex engineering non fornirà più la sua moto a Forward nel 2018 dopo quattro anni di collaborazione. Suter ha fatto testare Forward a metà novembre a Jerez, ma ha poi deciso di prendere le distanze. Sembra che all’origine di questa decisione ci sia una questione legata ai pagamenti. Forward peraltro sembra mancare di know-how tecnico, dopo la partenza del capotecnico Andrea Oleari. In ogni caso, Forward è senza moto e sembra che per il prossimo futuro niente si svilupperà. Luca Boscoscuro, boss di Speed Up, dopo contatti iniziali, ha dichiarato di non riuscire ad immaginare un’eventuale collaborazione.» Secondo quanto emerge, anche le porte di KTM sarebbero chiuse: Pit Beirer ha ammesso di avere già due team clienti, quindi sono a posto per il 2018. Abbiamo già riferito di come le trattative, a seguito dell’acquisizione del Team Kiefer Racing, siano a buon punto.

RETROSCENA – Wiesinger racconta un retroscena: «Nel comitato di selezione (Dorna, IRTA, FIM) è stata discussa più volte la faccenda [del Team Forward], indipendentemente dal fatto che la squadra partecipi al prossimo campionato, a causa della cattiva reputazione e dei mancati pagamenti. “Non sono sorpreso. Questa è la logica conseguenza di non pagare le persone per anni “, ha osservato un alto funzionario disilluso.Naturalmente, Forward potrebbe continuare a utilizzare il materiale Kalex 2017, ma senza supporto tecnico, riparazioni o consegne di parti di ricambio: gli esperti considerano questo progetto come una proposta perdente in partenza. E ‘anche impossibile che Forward acquisti materiale Suter 2017 da Kiefer Racing e Dynavolt Intact. “Forward non può farlo perché il materiale ci appartiene. Anche se comprasse tutto il materiale vecchio da noi, non offriremmo supporto o consegna di parti nuove “, ha spiegato il CEO di Suter Industries, Maurizio Bäumle.»

Attendiamo sviluppi di questa complicata situazione, che si preannuncia davvero interessante per gli equilibri della middle class del motomondiale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy