Curiosità Motomondiale, provincia di Pesaro-Urbino

Curiosità Motomondiale, provincia di Pesaro-Urbino

Con Valentino Rossi sono ben sei i piloti della provincia marchigiana in pista nel Motomondiale. Ma ci sono anche 60 tecnici e un grande chef

Commenta per primo!

La Provincia di Pesaro Urbino   a Jerez de la Frontera avrà  il maggior numero di piloti in pista. Tra nativi e “importati” saranno addirittura sei  i piloti targati PU spalmati in tutte le classi: MotoGP, Moto2 e Moto3. Un record dei record considerando che l’intera provincia ha appena 350 mila abitanti.

CHI SONO –  Il capostipite à ovviamente Valentino Rossi e da poco abita nella stessa Tavullia anche l’altro protagonista MotoGP Danilo Petrucci, ,  in frazione Monteluro. Il ducatista, originario di Terni, è fermo per infortunio.  Nella Moto2 ci sono Luca Marini (fratellastro di Valentino),  Franco Moridelli che ha casa  Babucce altra frazione di Tavullia e Lorenzo Baldassarri. Il sabaudo “Pecco” Bagnaia, emergente Moto3, vive a Pesaro, in riva all’Adriatico.  Eccoli i “magnifici sei” che, ovviamente sono tutti piloti dell’Accademia di Valentino Rossi.

TERRA DI MOTORI  – In questa terra consacrata al motore i  ragazzi del Ranch hanno tutto: dalla pista sterrata che Vale ha spianato  alle porte di Tavullia per allenarsi coi “traversi”, alla palestra FisioGym di Pesaro  dove Rossi si allena col suo storico preparatore atletico il quale, ormai da tempo, cura anche i ragazzi dell’Accademia.
Posizione strategica quella pesarese anche perché a un tiro di schioppo da Pesaro e Tavullia c’è Misano (ma qui siamo nella confinante Romagna), con l’autodromo Santamonica dedicato a Marco Simoncelli. Vale Rossi e la sua Accademia hanno una convenzione col circuito che permette a lui e ai “suoi” piloti di allenarsi in pista nella massima sicurezza.

EREDITA’ – La provincia di Pesaro-Urbino però era culla di passione anche prima del fenomeno Rossi. La sua gloriosa storia motociclista  prende forma agli inizi del secolo, nel 1911 per la precisione, quando sei fratelli fondarono le Officine Meccaniche Benelli, gloriosa fabbrica motociclistica pesarese ( oggi di proprietà cinese) che ha forgiato tecnici e piloti: Dorino Serafini, Silvio Greassetti, Enzo ed Eugenio Lazzzarini, Graziano Rossi- solo per citarne alcuni, sono nati a Pesaro. Vale, per notizia, è nato a Urbino essendo mamma  Stefania cittadina Ducale.  E per quanto riguarda i tecnici “da corsa” la provincia pesarese non è da meno: sono una sessantina i tecnici impegnati a vario titolo nelle scuderie del circus capitanati da Giancarlo Cecchini ( team Ongetta-Rivacold in Moto3), il decano dei tecnici, seduto sulla moto nella foto d’apertura. Cecchini  nel 2014 ha festeggiato i suoi “primi” 50 anni di Mondiale, visto che lui, negli anni sessanta, già preparava le moto di Tarquinio Provini prima e poi le gloriose Morbidelli.

CUCINA  – Il Motomondiale parla pesarese ma nel paddock della MotoGp si può gustare anche la saporita cucina targata PU  grazie alla Hospitality di Severino & Son oggi gestita da Daniele Ridofi, figlio del fondatore.  Severino era un ex mobiliere appassionato di moto che un giorno di molti anni fa  allestì un pullman e iniziò a preparare pasti caldi nelle piste d’Europa. Oggi Daniele nel suo ristorante mobile è in grado di preparare più di mille pasti al giorno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy