MotoGP: Possibile operazione per Pol Espargaró?

Pol Espargaró potrebbe sottoporsi ad un intervento alla spalla: lo rivela il fratello Aleix, che nella giornata odierna ha parlato delle sue condizioni.

23 agosto 2018 - 15:26

Sembra che le condizioni di Pol Espargaró non siano così buone come si sperava: la clavicola fratturata in seguito all’incidente avvenuto nel warm up a Brno ancora non è a posto ed è il fratello Aleix a rivelare la possibilità che l’alfiere Red Bull KTM Factory Racing debba sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Il minore di casa Espargaró si era visto costretto a non disputare il Gran Premio della Repubblica Ceca per una violenta caduta avvenuta nel turno mattutino della domenica. Inizialmente si era temuto qualcosa di molto serio, visto che ‘Polyccio’ non avvertiva più sensibilità a braccia e gambe, ma in seguito la situazione era cambiata ed esami approfonditi avevano rilevato un’infiammazione al midollo e la frattura di una clavicola.

Impossibilitato a disputare la tappa austriaca, ad appena una settimana di distanza, si sperava nel rientro di Espargaró a Silverstone. “Lunedì si è scoperto che la clavicola rotta non è guarita abbastanza” aveva dichiarato Borja Gonzalez a speedweek.com . “Ecco perché i dottori non lo hanno dichiarato idoneo. Nell’area della clavicola rotta ci sono molti nervi infiammati e i dottori hanno sconsigliato l’intervento chirurgico. Per Silverstone c’erano ancora dei rischi, quindi i medici hanno preferito aspettare.”

Per la tappa britannica quindi serve un sostituto, in questo caso Loris Baz, attualmente impegnato nel Mondiale Superbike, ma c’è di più: come detto all’inizio Aleix Espargaró, fratello maggiore del pilota KTM, ha parlato della situazione di Pol. Il pilota Aprilia Racing infatti ha assicurato che non è escluso un possibile intervento proprio per sistemare la clavicola infortunata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

ASBK Phillip Island Gara 1: pauroso volo di Troy Bayliss, vince Maxwell

Nuovo ricovero in ospedale per Stefan Everts

MXGP: tempi di recupero incerti per Jeffrey Herlings