Moto2 Valencia, Prove 2: Iker Lecuona si ripete, ma quante cadute!

Iker Lecuona stampa il miglior crono (non assoluto) anche nelle piovose FP2, seguito a ruota da Niki Tuuli e da Lorenzo Baldassarri.

16 novembre 2018 - 15:14

In un altro turno bagnato e particolarmente incidentato (circa la metà dei piloti in pista ha registrato almeno una caduta), chiude al comando Iker Lecuona, nemmeno lui immune da una scivolata, mentre in seconda piazza c’è un nome a sorpresa, quello del pilota finlandese Niki Tuuli, che chiude davanti al primo degli italiani Lorenzo Baldassarri.

Commenta

per primo!

Si riparte sotto una pioggia intensa, ma nonostante le condizioni tutti i piloti sono in pista fin da subito per approfittare al massimo di questo secondo turno. Non mancano le cadute anche in questa sessione: comincia Tulovic (sostituto dell’infortunato Manzi), ma registriamo in seguito anche le scivolate di tantissimi altri, compresi Garzó (in pista al posto di Bendsneyder) e Marcon, all’esordio assoluto nel Campionato del Mondo, ma non è immune da una caduta nemmeno Lecuona, che dopo aver stampato il miglior crono al mattino si è portato al comando anche nella seconda parte di questo turno.

Non sono i tempi migliori di questa giornata, ma si conferma in queste condizioni Iker Lecuona, seguito da Niki Tuuli (uno dei pochi a migliorarsi rispetto al mattino, assieme a Gardner, Raffin, Fuligni e Marcon) e Lorenzo Baldassarri, con Joe Roberts in quarta piazza a precedere Xavi Vierge e Miguel Oliveira. Settima piazza per Simone Corsi davanti ad Alex Marquez (entrambi a referto con una caduta), mentre chiudono la top ten Remy Gardner e Fabio Quartararo.

Così gli altri italiani: il campione Francesco Bagnaia è 13°, Mattia Pasini (caduto) è 22°, Andrea Locatelli è 24°, Luca Marini (anche lui scivolato) è 27°, Federico Fuligni è 31° davanti a Tommaso Marcon (anche lui a terra ad inizio turno.)

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Leon Camier: “Honda Superbike, c’è molto da fare”

Honda è tornata sul serio: ecco le CBR di Camier e Kiyonari

Arlington da urlo: Cooper Webb batte in volata Ken Roczen