Supersport Assen, Superpole: Seconda pole per Sandro Cortese

Seconda pole (consecutiva) in Supersport per Sandro Cortese, in prima fila insieme a Lucas Mahias e a un ottimo Raffaele De Rosa. 7° Federico Caricasulo.

21 aprile 2018 - 12:59

Ad Assen Sandro Cortese bissa la pole position ottenuta al Motorland Aragon. Il pilota tedesco del team Yamaha Kallio Racing ha chiuso in testa la Superpole del Mondiale Supersport con un giro in 1’37.799 e questo gli ha permesso di portarsi a casa la sua seconda pole position consecutiva dopo quella di Aragon. “Sandrissimo” vuole bissare il trionfo in terra spagnola e col leader del campionato Lucas Mahias a soli 4 punti (58 contro i 54 di Cortese) la motivazione è al massimo.

Ma Cortese dovrà in primis fare attenzione proprio a Mahias, qualificatosi in seconda posizione a due decimi. Il pilota francese del team GRT Yamaha ha fatto segnare un tempo di 1’38.085 e si è così preso il secondo posto a scapito di uno strepitoso Raffaele De Rosa, terzo con la MV Agusta ufficiale e primo pilota non-Yamaha in classifica. De Rosa si è giocato le prime posizioni per tutta la sessione e alla fine ha ottenuto una promettente prima fila in ottica gara. Ad Assen, quantomeno per il podio, c’è anche lui…

Tornando ai piloti in lotta per il titolo, non è stata una Superpole particolarmente esaltante per Randy Krummenacher (3° a quota 50 punti) e Federico Caricasulo (quarto con 49 punti). I due piloti hanno ottenuto il sesto e settimo posto finale e davanti a loro, oltre ai primi tre, ci saranno anche Jules Cluzel e un ottimo Luke Stapleford, a tratti in testa con la Triumph del team Profile Racing.

Detto di De Rosa e Caricasulo, queste sono le posizioni degli altri italiani, che non sono andati oltre la Superpole 1: 13° Ayrton Badovini (fermato da un problema tecnico mentre si giocava l’accesso alla SP2, andato a Sheridan Morais e Kyle Smith), 21° Michael Canducci (in difficoltà sulla pista dove lo scorso anno aveva ottenuto la prima fila) e 22° Alfonso Coppola.

Photo Credit: Philippe Damiens

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Eddi La Marra:”Il Mugello non mi piace, ma voglio restare leader”

MotoGP, Sylvain Guintoli: “Ad Austin vittoria di squadra”

MotoGP, Jorge Lorenzo all’assalto di Jerez… con gli scongiuri