Superbike, Tom Sykes: “L’elettronica BMW è fantastica”

Tom Sykes porta la BMW in P1 e gonfia il petto: "Ho sentito tante chiacchere stupide sull'elettronica, in realtà è super"

12 aprile 2019 - 22:34

Tom Sykes è stato il più veloce del venerdi (qui cronaca e tempi) con una BMW che nella rilevazione della top speed è fra le più lente in pista, con un gap di 9 km/h da Kawasaki e Ducati. I tedeschi in Olanda hanno introdotto alcune migliorie all’alimentazione, in particolare il comando delle farfalle sdoppiato. Ma il motore è ancora stock, l’evoluzione arriverà a Imola o al più tardi nel successivo round a Jerez. Sulle piste guidate come Assen però il potenziale complessivo è già altissimo. “L’ho ripetuto fino alla noia, il rettilineo è la nostra croce ma nel misto la S1000RR è una meraviglia” ribadisce Tom Sykes.

“QUANTE CHIACCHERE STUPIDE…”

“Qui il motore non è così importante, sarà lo stesso a Imola e spero proprio di approfittare di questi due tracciati che ci sono più favorevoli” promette Tom Sykes. “E’ anche bello che pure Markus (Reiterberger, ndr) stia andando bene: le BMW sono dove dobbiamo sempre essere.” BMW è l’unica marca in Superbike che utilizza un’elettronica proprietaria mentre Ducati, Kawasaki, Yamaha e Honda montano la Magneti Marelli. Sykes puntualizza: “In passato ho sentito tante chiacchere stupide su questo componente.Con la mia esperienza posso dire che telaio ed elettronica della BMW sono davvero fantastici. L’elettronica fornisce un feedback molto preciso.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lorenzo Zanetti: umile, affidabile e …velocissimo

Tom Sykes: “BMW da sballo, il podio di Misano è il primo passo”

Marco Melandri, adesso hanno paura di lui?