Road Racing: il ritorno in gara di Guy Martin dopo l’incidente

Road Racing: il ritorno in gara di Guy Martin dopo l’incidente

Protagonista all’UGP

di Redazione Corsedimoto

A due mesi dal brutale incidente al Senior TT, Guy Martin è tornato a correre in una grande classica del Road Racing, l’Ulster Grand Prix, senza sfigurare, anzi. Terzo nella Dundrod 150 riservata alle Superbike del giovedì, nelle gare del sabato ha sfiorato ripetutamente il podio restando costantemente nelle prime 5-6 posizioni riuscendo soprattutto a viaggiare sopra le 133 mph: il solito Guy Martin…

L’unica mia delusione è che non ero ancora al 100 %, nient’altro“, spiega Guy Martin. “Nonostante questo non ho avuto problemi, ho dato tutto me stesso e non c’era paura a ritornare a 190 mph. Sono in forma dopo l’incidente del TT, ma ovviamente ero un pò arrugginito e questo in moto si sente.

Non ero sicuro di poter correre con le 1000cc, ma dopo le prove ho deciso di provarci anche se sapevo che sarebbe stato difficile vincere… e io voglio vincere. Insomma, posso comunque esser soddisfatto, ho raccolto un podio alla Dundrod 150 e sono rimasto sempre nella top-6.

Ho avuto dei problemi soltanto nei cambi di direzione perchè non riuscivo a forzare come a mio solito, ma le gare sono state fantastiche, devo dir grazie a chi mi ha sostenuto perchè hanno aspettato e rispettato tutte le mie decisioni“.

Per Guy Martin gli impegni non sono finiti: correrà al Manx Grand Prix, ma anche nel trofeo Harley Davidson XR1200 accanto al British Superbike il prossimo 30 agosto a Cadwell Park.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy