SOS Valentino Rossi: “Sto facendo il massimo, questa è la situazione”

SOS Valentino Rossi: “Sto facendo il massimo, questa è la situazione”

Valentino Rossi 4° al GP di Brno, lamenta il solito problema di usura della gomma posteriore. E striglia la Yamaha: “Sono 20 gare che non vinciamo”.

di Luigi Ciamburro
Valentino Rossi

La seconda parte del Motomondiale inizia un po’ sottotono per Valentino Rossi che chiude la gara di Brno ai piedi del podio (vedi i risultati). Ancora una volta il Dottore è costretto a fare i conti con l’usura repentina della gomma posteriore che, per mancanza di grip, costringe la M1 a perdere in accelerazione. In questa situazione di handicap è difficile tenere il passo delle Ducati e della Honda, che fanno dell’accelerazione e della ripartenza il loro punto forte. Il pesarese perde tre punti dalla vetta e inizia a vedersi tallonato da Andrea Dovizioso, a meno di una settimana dal GP d’Austria, dove le Rosse partiranno da favorite.

“Penso che alla fine per me è stata una buona gara perché ho fatto una buona partenza, buoni primi giri e sono sempre rimasto nel gruppo di testa – ha dichiarato il campione di Tavullia -. Il problema era che non ero abbastanza veloce per combattere con Dovizioso, Marquez e Lorenzo: sfortunatamente non ho avuto abbastanza ritmo, ed è stato un peccato perché volevo provare ad arrivare sul podio. Alla fine ho fatto una bella battaglia con Cal, ma non era abbastanza per il podio”.

Valentino Rossi ha gestito alla grande la prima parte di gara, ha compiuto alcuni giri al comando prima di cedere il passo a Dovizioso, Marquez, Lorenzo e Crutchlow. “La Ducati era molto forte, soprattutto Dovi, ma anche Lorenzo. Soprattutto alla fine, erano più veloci di me. Mi aspettavo una gara più veloce. Ma il ritmo non era eccessivamente veloce, perché tutti i piloti dovevano padroneggiare l’usura delle gomme”. Le temperature più basse dei giorni precedenti ha reso la situazione più semplice, ma non tanto da tenere il ritmo degli altri big. “È stato confermato: se accelerano, accelerano meglio di noi. Questa è una storia conosciuta, consumiamo di più le gomme e poi soffriamo. Meccanicamente la nostra moto è molto competitiva e buona. Ecco perché siamo veloci nella formazione. Ma dobbiamo migliorare nella seconda parte della gara”.

Domani ci sarà una giornata di test ma la casa di Iwata non porterà grandi aggiornamenti, solo qualche dettaglio da sfruttare al massimo per compiere un ulteriore step in accelerazione. L’ennesimo SOS di Valentino Rossi rischia di cadere nel vuoto. “Purtroppo questa è la situazione e lo è da tanto, perché sono 20 gare che non vinciamo. Io sto facendo il massimo, però non basta”.

Scommetti con Johnnybet

Biglietti e offerte per il GP di Misano

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy