Moto3: ad Indianapolis riparte la sfida mondiale della entry class

Moto3: ad Indianapolis riparte la sfida mondiale della entry class

Cortese e Vinales per il titolo, Fenati e Antonelli tra i Rookie

Commenta per primo!

Ad un mese dal Mugello, la Moto3 torna in pista e lo fa per la prima volta nella propria storia nella capitale mondiale del Motorsport: Indianapolis. Dal 2008 nel calendario del Motomondiale, il celebre (mitico) catino dell’Indiana offrirà spunti interessanti per un’inaugurale stagione che entra nella propria fase decisiva, da vivere secondo i valori espressi nei primi 9 round già andati in archivio. Per il titolo sarà duello aperto tra Sandro Cortese (KTM ufficiale) e Maverick Vinales (FTR Honda del team BQR), agli altri giovani talenti emergenti under-28 spazio per mettersi in mostra e, nel caso dei nostri Romano Fenati e Niccolò Antonelli, dare l’assalto al prestigioso riconoscimento di “Rookie of the Year”. Partendo doverosamente dal confronto che vale il titolo mondiale, Sandro Cortese, grazie alle due vittorie conseguite tra Estoril e Sachsenring e ad un’impressionante sequenza di podi (otto su nove gare, “a secco” soltanto a Le Mans, 6° dopo una scivolata), si presenterà all’Indianapolis Motor Speedway con 9 punti di vantaggio rispetto a Maverick Vinales, in trionfo in 5 delle 9 prove sin qui disputate (Losail, Barcellona, Silverstone, Assen e Mugello), ma con due pesanti (e per il momento determinanti) “zero” all’attivo tra Le Mans e Sachsenring. Questa la differenza tra i due contendenti al primo titolo mondiale Moto3, anche se il Mugello ha espresso la forza, talento e determinazione di Maverick Vinales, secondo ad Indy lo scorso anno all’esordio in 125 GP proprio davanti al rivale Cortese. Una sfida per un perfetto connubio di talento ed esperienza (il buon “Sandrissimo” dal 2005 compete ad alti livelli nella serie iridata), un confronto anche per quanto concerne i costruttori: KTM punta tutto su Cortese per conquistare il titolo al rientro nel Motomondiale dopo un biennio di totale disimpegno, FTR e Honda non hanno lesinato impegno nell’affidare all’ex campione europeo e spagnolo 125 GP una M312 competitiva e, a detti di molti, la Moto3 “all around” migliore del lotto. Con sole 9 lunghezze di divario in campionato tutto è ragionevolmente possibile con 200 punti in palio nelle conclusive 8 gare della stagione 2012, con diversi piloti in grado di recitare il ruolo di “arbitri” della sfida-mondiale. Il primo della lista risponde al nome di Luis Salom, maiorchino prodotto della “Cantera” del motociclismo iberico, “esploso” agonisticamente quest’anno con la KALEX-KTM del RW Racing GP ritrovandosi al terzo posto in classifica con quattro podi all’attivo e pedina importante per il mercato-piloti 2013. Se Vinales (per contratto) e Cortese (per volontà) sono destinati ad una promozione in Moto2, Salom ha deciso di proseguire per un’altra stagione nella entry class con ambizioni iridate, non prima di raggiungere una prima vittoria nella categoria che tuttora manca nella propria bacheca di successi. Chi ha già raggiunto questo traguardo scrivendo diversi record del Motomondiale è il nostro Romano Fenati, sul podio a Losail e vincitore a Jerez, tornato protagonista ed in piena corsa per il primato al Mugello mancando di una manciata di millesimi il trionfo sul tracciato di casa. Per “Fenny”, alfiere del Team Italia FMI con una FTR Honda M312, resta la quarta posizione in campionato con 85 punti in saccoccia che vale la leadership nella graduatoria “Rookie of the Year” con 22 lunghezze di margine rispetto al campione CEV 125 in carica Alex Rins (Suter Honda MMX3 del Monlau Competicion), 30 nei confronti dell’ex compagno di squadra e campione CIV 125 GP 2011 Niccolò Antonelli, impegnato proprio come Rins in questa pausa estiva nella tappa del CIV a Misano Adriatico concretizzando una doppietta senza discussioni in sella alla FTR Honda del team Gresini. A Indy ci sarà spazio per mettersi in mostra anche per Alexis Masbou, tra le note positive del 2012 con la Honda NSF250R preparata dal team Caretta Technology, 5° nel mondiale a precedere il sempre più convincente malese Zulfahmi Khairuddin (KTM Ajo Motorsport) e Louis Rossi, vincitore a Le Mans, ottavo in graduatoria con la FTR Honda del Racing Team Germany e con in mano un’offerta Tech 3 per il mondiale Moto2 che verrà. Oltre ai soliti noti, ad Indianapolis ci saranno non pochi cambiamenti per uno schieramento di partenza “rivoluzionato” nella pausa estiva. Il team Aspar chiude con Alberto Moncayo (di ritorno al Team Machado in sostituzione di Ivan Moreno) ed ingaggia Jonas Folger, al suo posto in Iodaracing Project torna Armando Pontone, in evidenza ad Estoril lo scorso mese di maggio, pronto ad affiancare Luigi Morciano nelle restanti 8 prove del calendario. Per un pilota italiano che viene, uno se ne va: Simone Grotzkyj Giorgi chiude con il World Wide Race per far spazio al vice-campione e capo-classifica del CEV Alex Marquez, protagonista nelle precedenti wild card di Jerez, Estoril e Barcellona (addirittura 6° e a meno di 1″ dal podio) sempre con una Suter Honda MMX3, ma del Monlau Competicion di Emilio Alzamora. Tante novità, o presunte tali, da scoprire nel week-end con la gara in programma domenica 19 agosto a partire dalle 17:00 italiane, da disputarsi sulla distanza di 23 tornate dell’Indianapolis Motor Speedway. Moto3 World Championship 2012 La Classifica dopo i primi 9 round 01- Sandro Cortese – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 164 02- Maverick Vinales – Blusens Avintia – FTR Honda M312 – 155 03- Luis Salom – RW Racing GP – KALEX KTM – 104 04- Romano Fenati – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – 85 05- Alexis Masbou – Caretta Technology – Honda NSF250R – 75 06- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia SIC Ajo – KTM M32 – 66 07- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – 63 08- Louis Rossi – Racing Team Germany – FTR Honda M312 – 56 09- Niccolò Antonelli – San Carlo Gresini Moto3 – FTR Honda M312 – 55 10- Danny Kent – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 53 11- Efren Vazquez – JHK T-Shirt LaGlisse – FTR Honda M312 – 50 12- Hector Faubel – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – 44 13- Miguel Oliveira – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – 39 14- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 38 15- Alberto Moncayo – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – 36 16- Jakub Kornfeil – Redox Ongetta Centro Seta – FTR Honda M312 – 34 17- Alan Techer – Technomag CIP TSR – TSR3 Honda – 21 18- Niklas Ajo – TT Motion Events Racing – KTM M32 – 21 19- Alex Marquez – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – 15 20- Jack Miller – Caretta Technology – Honda NSF250R – 14 21- Ivan Moreno – Andalucia JHK LaGlisse – FTR Honda M312 – 10 22- Jasper Iwema – MOTO FGR – MOTO FGR 3 Honda – 9 23- Luca Grunwald – Freudenberg Racing Team – Honda NSF250R – 8 24- Giulian Pedone – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – 7 25- Toni Finsterbusch – Cresto Guide MZ Racing – Honda NSF250R – 7 26- Alessandro Tonucci – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – 7 27- Jonas Folger – Iodaracing Project – Ioda TR002 – 5 28- Brad Binder – RW Racing GP – KALEX KTM – 5 29- Marcel Schrotter – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – 4 30- Adrian Martin – JHK T-Shirt LaGlisse – FTR Honda M312 – 3 31- Kevin Hanus – Thomas Sabo GP Team – Honda NSF250R – 3 32- Kevin Calia – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – 2 33- Michael Ruben Rinaldi – Racing Team Gabrielli – Honda NSF250R – 1 34- Simone Grotzkyj Giorgi – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – 1 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy