Moto2: Losail ospita il primo round del mondiale 2013

Moto2: Losail ospita il primo round del mondiale 2013

Espargaro favorito, in pista De Angelis, Corsi e Pasini

Più che il quarto anno della categoria, l’inizio del “secondo triennio” della Moto2 iridata. La “middle class” del Motomondiale al Losail International Circuit di Doha (Qatar) prende il via per una stagione 2013 che presenta diverse novità tecnico-regolamentari, ma una principale tematica d’interesse per gli appassionati ed addetti ai lavori: chi succederà nell’albo d’oro a Marc Marquez, Campione del Mondo in carica e già tra i potenziali candidati al titolo nella MotoGP? Un quesito che troverà risposta nei 17 eventi del calendario a cominciare da questo fine settimana a Losail, evento solitamente ricco di sorprese e spunti interessanti, a maggior ragione quest’anno con una serie di cambiamenti nel regolamento tecnico/sportivo della formula 600cc 4 tempi. Riconfermata per il prossimo triennio (2013-2015) la partnership con Honda in qualità di fornitore unico dei propulsori sviluppati su base CBR 600RR, da quest’anno la gestione dell’impegno HRC nella Moto2 passa da Geo Technology S.A. alla Fundación Moto Engineering (MEF) del TechnoPark situato nei pressi del MotorLand Aragon di Alcaniz, società incaricata della preparazione e sviluppo dei propulsori destinati a tutti i piloti al via. KALEX in vantaggio Una novità non di poco conto, altrettanto la nuova norma in materia di peso minimo: 215 kilogrammi moto più pilota con tuta, casco, protezioni e telecamere onboard comprese. Una scelta “democratica” che non sembra tuttavia aver stravolto i valori in campo nei test pre-campionato con Pol Espargaro, vice-Campione del Mondo in carica ed unico, effettivo rivale di Marc Marquez nella corsa al titolo 2012, oggettivamente imprendibile sul piano velocistico e sul passo di gara. Al terzo anno in Moto2, il secondo consecutivo con la KALEX del Pons Racing, “Polyccio” è il grande favorito per la conquista dell’iride pur incontrando diversi “compagni di marca” dotati delle medesime KALEX in gran spolvero nei recenti test andati in scena a Jerez de la Frontera. Questo il caso della coppia dell’Italtrans Racing Team formata dall’ex iridato 125 GP (e vice-Campione 2010 all’esordio in Moto2) Julian Simon e dal sempre più convincente Takaaki Nakagami, così come Tito Rabat (Pons KALEX), Scott Redding (con il nuovo regolamento in materia di peso minimo da tenere d’occhio) e Toni Elias, primo Campione del Mondo nella storia della categoria, tornato protagonista con la KALEX del Blusens Avintia BQR. Suter insegue KALEX Con questi nomi la KALEX, in trionfo nel 2011 con Stefan Bradl, parte con un buon vantaggio in termini di competitività assoluta obbligando la concorrenza a correre ai ripari. Suter, tre titoli costruttori su tre nel triennio 2010-2012 e sul trono mondiale lo scorso anno con Marc Marquez, ha rivisto la propria MMX2 per consentire a Nico Terol (riconfermato al team Aspar), Johann Zarco (passato a Iodaracing Project) e Dominique Aegerter (Technomag carXpert) di colmare il gap dalle KALEX, aspettando il ritorno in sella per Jerez di Thomas Luthi, fuori gioco nei test pre-campionato a Valencia e sostituito al team Interwetten Paddock dal rientrante Sergio Gadea. Cercherà di ribadire i risultati conseguiti lo scorso anno con Andrea Iannone la Speed Up, Moto2 completamente italiana presente in griglia con addirittura otto piloti a cominciare dal sammarinese Alex De Angelis e dai nostri Simone Corsi e Mattia Pasini, tutti schierati dal NGM Mobile Forward Racing insieme a Ricky Cardus, in risalita negli ultimi test invernali andati in scena a Jerez de la Frontera. Simone Corsi al via con la Speed Up Altri obiettivi invece per l’iridato Moto3 in carica Sandro Cortese, con la KALEX del team Intact GP serio pretendente alla corona di “Rookie of the Year” insieme al duo di casa Tech 3 Danny Kent e Louis Rossi, in difficoltà nella “winter season” con una Mistral 610 2013 tuttora in fase di sviluppo. Da segnalare infine il ritorno in pista della Moriwaki, Campione nel 2010 con il team Gresini e Toni Elias, ora al via con Yuki Takahashi ed il team Idemitsu Honda Asia diretto da Tady Okada con il pieno supporto di HRC. Moto2 World Championship 2013 L’elenco iscritti del GP di Losail 3- Simone Corsi – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 4- Randy Krummenacher – Technomag carXpert – Suter MMX2 5- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 7- Doni Tata Pradita – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 9- Kyle Smith – Blusens Avintia – KALEX Moto2 11- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 14- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMX2 15- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 17- Alberto Moncayo – Argiñano-Ginés Racing – Speed Up SF13 18- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 19- Xavier Simeon – Desguaces La Torre Zelos – KALEX Moto2 23- Marcel Schrotter – Desguaces La Torre SAG – KALEX Moto2 24- Toni Elias – Blusens Avintia – KALEX Moto2 30- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 33- Sergio Gadea – Interwetten Paddock – Suter MMX2 36- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 40- Pol Espargaro – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 44- Steven Odendaal – Argiñano-Ginés Racing – Speed Up SF13 45- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 49- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 52- Danny Kent – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 54- Mattia Pasini – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 60- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 63- Mike Di Meglio – JiR Moto2 – MotoBI 72- Yuki Takahashi – Idemitsu Honda Team Asia – Moriwaki MD600 77- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 80- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 81- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 88- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 95- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF13 96- Louis Rossi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 97- Rafid Topan Sucipto – QMMF Racing Team – Speed Up SF13

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy