Moto2: Andrea Iannone “Non ho capito la segnalazione”

Moto2: Andrea Iannone “Non ho capito la segnalazione”

L’abruzzese perde un’occasione importante a Barcellona

Commenta per primo!

Poteva essere un’occasione d’oro per recuperare terreno in classifica, ma Andrea Iannone è rimasto spiazzato dal dover restituire oggi a Barcellona la prima posizione per un sorpasso in regime di bandiera gialla, avvenuto ai danni di Yuki Takahashi nel corso del primo giro. Senza rispettare le segnalazioni da parte del proprio muretto box è stato costretto a scontare un “ride through” che l’ha portato dalla 1° alla 13° posizione finale, dopo aver dominato la gara.

Ovviamente mi dispiace per come è andata la gara e per come è finito tutto“, speiga Andrea Iannone. “C’è solo una cosa che mi rallegra: anche qui eravamo più forti dei nostri avversari. Stiamo lavorando benissimo, la squadra si impegna sempre e i ragazzi riescono a preparare una moto che posso guidare come mi piace e che mi permette di vincere.

Chiedo scusa alla squadra e a tutte le persone che credevano in me e speravano vincessi questa gara. Sfortunatamente non sono riuscito a capire cosa mi stessero segnalando e questo ha compromesso il mio risultato“.

Andrea Iannone si ritrova così quinto nella classifica di campionato con 70 punti, 41 di svantaggio nei confronti di Toni Elias rimasto leader anche dopo Barcellona.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy